Paraschiena moto: cos’è e quando serve

Paraschiena moto: cos’è e quando serve

La tua assicurazione moto sta per scadere e ti senti già meno protetto? Allora è il momento ideale per dare un’occhiata alle migliori offerte presenti sul mercato e scegliere quella più adatta a te. In fase di rinnovo e non solo, infatti, non sono rari i casi in cui si potrà beneficiare di sconti vantaggiosi. La polizza non è però l’unica protezione moto sulla quale dovete fare affidamento.

Quando è obbligatorio usare il paraschiena moto

Di uso obbligatorio quando si conducono veicoli a partire dai 25kW, il paraschiena rappresenta una delle protezioni moto fondamentali per la salvaguardia dei centauri. La sua funzione è quella di proteggere schiena, costati e organi interni dagli urti e dalle abrasioni.

In caso di caduta, infatti, riduce di circa il 60% il rischio di lesioni gravi alla colonna vertebrale e del 40% quello di traumi irreversibili, anche se va ricordato che spesso quelle spinali non sono dovute all’impatto ma al conseguente, e innaturale, inarcamento all’indietro della schiena.

Paraschiena da moto: a cosa serve e come è fatto

Il paraschiena moto ha il compito di assorbire la forza derivante dall’urto contro un ostacolo, limitando così la trasmissione della stessa sulla colonna vertebrale. Quelli omologati sono regolamentati dalla norma EN 1621-2/12 e possono essere di “protezione 1” (minore) o “protezione 2” (maggiore). Sul mercato sono presenti i modelli Lower, Back e Full Back Protector. Il primo protegge soltanto la fascia lombare, il secondo è quello che mette a riparo la fascia centrale in corrispondenza della schiena, il terzo unisce i due precedenti coprendo anche le scapole. Il paraschiena può essere inoltre interno, ovvero sistemato nella tasca posteriore della giacca e più comodo da indossare, o esterno, meno pratico ma in grado di offrire una protezione decisamente superiore. Lo spessore, per ragioni di comfort, dovrebbe essere contenuto entro i 3 centimetri.

La parte esterna di un paraschiena è realizzata per essere flessibile e facilitare la mobilità del motociclista, oltre a garantirgli una prima protezione dall’urto. La parte interna è invece realizzata con materiale atto ad assorbire l’energia cinetica prodotta dallo scontro.

La giusta assicurazione moto per una sicurezza totale

Ultimato questo rapido riassunto, non vi resta che sfogliare la margherita. La scelta resta soggettiva e dipende anche dalla vostre caratteristiche fisiche, ma il nostro suggerimento è quello di fare le opportune verifiche prima di procedere all’acquisto. E di non risparmiare. In tema di sicurezza, infatti, è sempre suggerito non badare a spese. Una volta scelto il paraschiena, allora, completa il corredo con l’assicurazione moto più adatta alle tue esigenze scegliendo tra le migliori offerte presenti sul mercato.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Come cancellarsi da Facebook per sempre

Amore e odio per molti, Facebook è il social network più diffuso della Terra eppure non tutti lo amano. C’è chi infatti lo trova solo una perdita di tempo o un posto dove si litiga senza motivo. È in aumento, infatti, il numero di utenti italiani che hanno deciso di disattivare il proprio account definitivamente.

CONTINUA A LEGGERE

Come formattare iPhone? Ecco una guida semplice

Sei costretto a formattare il tuo iPhone? Hai necessità di ripristinare le impostazioni di fabbrica, magari per migliorarne le prestazioni o perché hai avuto un problema? Formattare l’iPhone è molto facile, non è roba da smanettoni e può farlo chiunque. Andiamo al sodo! Formattare l’iPhone: cosa fare prima di procedere La primissima cosa da fare,

CONTINUA A LEGGERE

Cambiare compagnia assicurativa: quando è possibile?

Cambiare compagnia assicurativa: quando è possibile? Quando è possibile cambiare la compagnia assicurativa alla quale ci si è rivolti per sottoscrivere la propria polizza RC Auto? La domanda può apparire banale, ma l’argomento è serio e merita un approfondimento adeguato. L’abolizione del tacito rinnovo contratto, voluta nel 2012 dal Governo Monti, ha infatti generato una

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Freni a disco bicicletta: perché sceglierli, pro e contro

Freni a disco bicicletta: perché sceglierli, pro e contro La loro diffusione ha conosciuto una sensibile impennata negli ultimi anni e ha innescato un dibattito acceso tra gli appassionati. Stiamo parlando dei freni a disco bici, sempre più utilizzati anche tra gli utilizzatori di telai da strada e non soltanto appannaggio dei bikers. Questione di

CONTINUA A LEGGERE

Manutenzione bicicletta in inverno: consigli per proteggerla dal freddo

Manutenzione bicicletta in inverno: consigli per proteggerla dal freddo Per i ciclisti che non hanno la fortuna di vivere in posti caldi o quelli particolarmente intolleranti alle temperature rigide, l’inverno è un periodo particolarmente complicato per mantenere rapporti cordiali con la propria due ruote. A maggior ragioni i mesi freddi sono quelli in più è

CONTINUA A LEGGERE

Legge di Bilancio 2019: novità auto

Legge di Bilancio 2019: novità auto La Legge di Bilancio 2019 ha introdotto importanti novità nel settore auto. L’approvazione alla Camera della legge di stabilità ha infatti confermato buona parte delle voci che si erano succedute nei mesi precedenti. Gli argomenti sulla bocca di tutti sono stati sostanzialmente due: Ecobonus ed Ecotassa. Invece le modifiche

CONTINUA A LEGGERE

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi Italia: terra di mare, sole e cicloamatori. Ma cosa accade quando i mesi caldi terminano e la voglia di pedalare non scema? Anche in inverno sono infatti molti i ciclisti, più o meno esperti, che non perdono il vizio di concedersi una salutare sgambata. A prescindere dal

CONTINUA A LEGGERE