Paraschiena moto: cos’è e quando serve

Paraschiena moto: cos’è e quando serve

La tua assicurazione moto sta per scadere e ti senti già meno protetto? Allora è il momento ideale per dare un’occhiata alle migliori offerte presenti sul mercato e scegliere quella più adatta a te. In fase di rinnovo e non solo, infatti, non sono rari i casi in cui si potrà beneficiare di sconti vantaggiosi. La polizza non è però l’unica protezione moto sulla quale dovete fare affidamento.

Quando è obbligatorio usare il paraschiena moto

Di uso obbligatorio quando si conducono veicoli a partire dai 25kW, il paraschiena rappresenta una delle protezioni moto fondamentali per la salvaguardia dei centauri. La sua funzione è quella di proteggere schiena, costati e organi interni dagli urti e dalle abrasioni.

In caso di caduta, infatti, riduce di circa il 60% il rischio di lesioni gravi alla colonna vertebrale e del 40% quello di traumi irreversibili, anche se va ricordato che spesso quelle spinali non sono dovute all’impatto ma al conseguente, e innaturale, inarcamento all’indietro della schiena.

Paraschiena da moto: a cosa serve e come è fatto

Il paraschiena moto ha il compito di assorbire la forza derivante dall’urto contro un ostacolo, limitando così la trasmissione della stessa sulla colonna vertebrale. Quelli omologati sono regolamentati dalla norma EN 1621-2/12 e possono essere di “protezione 1” (minore) o “protezione 2” (maggiore). Sul mercato sono presenti i modelli Lower, Back e Full Back Protector. Il primo protegge soltanto la fascia lombare, il secondo è quello che mette a riparo la fascia centrale in corrispondenza della schiena, il terzo unisce i due precedenti coprendo anche le scapole. Il paraschiena può essere inoltre interno, ovvero sistemato nella tasca posteriore della giacca e più comodo da indossare, o esterno, meno pratico ma in grado di offrire una protezione decisamente superiore. Lo spessore, per ragioni di comfort, dovrebbe essere contenuto entro i 3 centimetri.

La parte esterna di un paraschiena è realizzata per essere flessibile e facilitare la mobilità del motociclista, oltre a garantirgli una prima protezione dall’urto. La parte interna è invece realizzata con materiale atto ad assorbire l’energia cinetica prodotta dallo scontro.

La giusta assicurazione moto per una sicurezza totale

Ultimato questo rapido riassunto, non vi resta che sfogliare la margherita. La scelta resta soggettiva e dipende anche dalla vostre caratteristiche fisiche, ma il nostro suggerimento è quello di fare le opportune verifiche prima di procedere all’acquisto. E di non risparmiare. In tema di sicurezza, infatti, è sempre suggerito non badare a spese. Una volta scelto il paraschiena, allora, completa il corredo con l’assicurazione moto più adatta alle tue esigenze scegliendo tra le migliori offerte presenti sul mercato.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Tempi immatricolazione moto nuova

Tempi immatricolazione moto nuova Quando si acquista una moto nuova ci sono dei passaggi tecnici obbligatori prima di poter circolare su strada. Ancor prima di scegliere il casco che più ci piace e di tutelarci con le migliori protezioni, è infatti d’uopo provvedere all’immatricolazione. Questa procedura va effettuata presso la Motorizzazione e dovrà essere accompagnata

CONTINUA A LEGGERE

Passaggio di proprietà per decesso: cos’è e come funziona

Passaggio di proprietà per decesso: cos’è e come funziona Che un’auto sia intestata a un defunto è un fenomeno che si può verificare. Non sono infatti rari i casi di automobili che “sopravvivono” ai loro proprietari e non necessariamente per anzianità di questi ultimi. Cosa accade, allora, subito dopo? La vettura potrà circolare da subito

CONTINUA A LEGGERE

Moto guidabili con patente A2: i modelli migliori

Moto guidabili con patente A2: i modelli migliori Neopatentati e moto. Un argomento che riguarda i giovanissimi e non solo. Sono infatti sempre più gli appassionati dell’ultima ora, uomini che iniziano a familiarizzare con le due ruote a motore non proprio (o necessariamente) in giovane età. Tuttavia anche loro vengono definiti con la stessa etichetta

CONTINUA A LEGGERE

Cambio domicilio: come funziona?

Cambio domicilio: come funziona? Hai da poco cambiato casa? Devi cambiare residenza o domicilio? Cos’è la dimora? Sei confuso da tutti questi termini che ti sembrano simili, se non addirittura uguali? Sbrogliamo la matassa e scopriamo subito come effettuare il cambio domicilio. Domicilio e residenza L’articolo 43 del Codice Civile definisce il domicilio e la

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione Vivi a pochi metri dalla spiaggia ma da sempre ti affascinano le imprese dei grandi scalatori. Oppure sei nato in montagna e vuoi ristorarti con una bella pedalata sul lungomare. Non preoccuparti, non sei l’unico a dover affrontare certi problemi. In Italia sono infatti molti i ciclisti

CONTINUA A LEGGERE

Anticipo TFR per acquisto auto

Anticipo TFR per acquisto auto L’acquisto di un’auto nuova è una scelta che negli ultimi anni è stata fortemente condizionata dalla crisi economica. Mentre fino ai primi anni del nuovo secolo non erano inconsueti i casi di spese per togliersi uno sfizio, mai come oggi chi si reca da un concessionario lo fa per necessità.

CONTINUA A LEGGERE

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma È uno dei vocaboli con i quali si inizia a familiarizzare ancor prima di diventare automobilisti, eppure non tutti hanno chiaro cosa significhi. La constatazione amichevole di incidente è il modulo che offre una visione completa di ciò che avviene sulla scena del sinistro. Il suo nome corretto

CONTINUA A LEGGERE

Chi è il contraente di una polizza assicurativa?

Chi è il contraente di una polizza assicurativa? Domanda banale? Forse no. In ambito assicurativo è bene non dare mai nulla per scontato ed essere certi di conoscere il giusto lessico. Chi è il contraente di una polizza assicurativa? E cambia qualcosa tra contraente, beneficiario e assicurato? E come? Scopriamolo insieme. Contraente di una polizza:

CONTINUA A LEGGERE