assistenza@quale.it
  06 9480 8090
  339 995 7510
  facebook messenger

Paraschiena moto: cos’è e quando serve

Paraschiena moto: cos’è e quando serve

La tua assicurazione moto sta per scadere e ti senti già meno protetto? Allora è il momento ideale per dare un’occhiata alle migliori offerte presenti sul mercato e scegliere quella più adatta a te. In fase di rinnovo e non solo, infatti, non sono rari i casi in cui si potrà beneficiare di sconti vantaggiosi. La polizza non è però l’unica protezione moto sulla quale dovete fare affidamento.

Quando è obbligatorio usare il paraschiena moto

Di uso obbligatorio quando si conducono veicoli a partire dai 25kW, il paraschiena rappresenta una delle protezioni moto fondamentali per la salvaguardia dei centauri. La sua funzione è quella di proteggere schiena, costati e organi interni dagli urti e dalle abrasioni.

In caso di caduta, infatti, riduce di circa il 60% il rischio di lesioni gravi alla colonna vertebrale e del 40% quello di traumi irreversibili, anche se va ricordato che spesso quelle spinali non sono dovute all’impatto ma al conseguente, e innaturale, inarcamento all’indietro della schiena.

Paraschiena da moto: a cosa serve e come è fatto

Il paraschiena moto ha il compito di assorbire la forza derivante dall’urto contro un ostacolo, limitando così la trasmissione della stessa sulla colonna vertebrale. Quelli omologati sono regolamentati dalla norma EN 1621-2/12 e possono essere di “protezione 1” (minore) o “protezione 2” (maggiore). Sul mercato sono presenti i modelli Lower, Back e Full Back Protector. Il primo protegge soltanto la fascia lombare, il secondo è quello che mette a riparo la fascia centrale in corrispondenza della schiena, il terzo unisce i due precedenti coprendo anche le scapole. Il paraschiena può essere inoltre interno, ovvero sistemato nella tasca posteriore della giacca e più comodo da indossare, o esterno, meno pratico ma in grado di offrire una protezione decisamente superiore. Lo spessore, per ragioni di comfort, dovrebbe essere contenuto entro i 3 centimetri.

La parte esterna di un paraschiena è realizzata per essere flessibile e facilitare la mobilità del motociclista, oltre a garantirgli una prima protezione dall’urto. La parte interna è invece realizzata con materiale atto ad assorbire l’energia cinetica prodotta dallo scontro.

La giusta assicurazione moto per una sicurezza totale

Ultimato questo rapido riassunto, non vi resta che sfogliare la margherita. La scelta resta soggettiva e dipende anche dalla vostre caratteristiche fisiche, ma il nostro suggerimento è quello di fare le opportune verifiche prima di procedere all’acquisto. E di non risparmiare. In tema di sicurezza, infatti, è sempre suggerito non badare a spese. Una volta scelto il paraschiena, allora, completa il corredo con l’assicurazione moto più adatta alle tue esigenze scegliendo tra le migliori offerte presenti sul mercato.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Viaggio last minute in montagna in Trentino Alto Adige

Viaggio last minute in montagna in Trentino Alto Adige Partire verso la fine di agosto o agli inizi di settembre è un’ottima occasione per evitare la calca, non solo al mare, ma anche in montagna! Il Trentino Alto Adige offre ancora il meglio di sé ed è una meta perfetta per un viaggio on the

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze fine estate: le migliori mete al mare

Vacanze fine estate: le migliori mete al mare Hai preferito prendere le ferie verso fine agosto, magari a inizio settembre? Le vacanze cosiddette intelligenti sono un ottimo modo per risparmiare qualche euro sul soggiorno e soprattutto per trovare meno folla in spiaggia e nei luoghi di villeggiatura. Queste sono le nostre mete preferite per potersi

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione casa vacanze: come tutelare la seconda casa

Assicurazione casa vacanze: come tutelare la seconda casa Sempre più italiani, complici alcune piattaforme che mettono facilmente in condivisione la domanda con l’offerta, stanno affittando le proprie seconde case durante le vacanze. È un ragionamento piuttosto semplice. Un immobile che non viene usato in certi periodi dell’anno dai padroni di casa può essere invece una

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Guida alla bicicletta: modelli, regole e assicurazione

Guida alla bicicletta: modelli, regole e assicurazione Bici, che passione! In Italia l’amore per le due ruote sopravvive alla crescente offerta di motori e tecnologie, come dimostrato dai dati del 2017. Nei dodici mesi dell’anno sono state vendute 1.688.000 unità sommando biciclette tradizionali ed elettriche. La tipologia più acquistata è la city-bike, che si lascia

CONTINUA A LEGGERE

Finanziamento auto: come funziona e quale conviene

Finanziamento auto: come funziona e quale conviene Il conto in banca scende ma la necessità di acquistare un’auto nuova si fa sempre più stringente? Niente paura. Anche in un periodo di recessione economica sarà possibile soddisfare il proprio bisogno di cambiare vettura. Purché, che sia essa nuova o usata, non si decida di comprarla in

CONTINUA A LEGGERE

Bollo auto: cos’è e chi deve pagarlo

Bollo auto: cos’è e chi deve pagarlo Il bollo auto è una tassa che ogni possessore di auto iscritta al PRA (Pubblico registro Automobilistico) è tenuto a pagare annualmente. In passato era definito “tassa di circolazione”, in quanto dal suo versamento erano esentati i proprietari di veicoli che non circolavano su strada. L’entrata in vigore dall’articolo

CONTINUA A LEGGERE

Il noleggio a lungo termine

Il noleggio a lungo termine Utilizzare l’automobile solo quando serve davvero e pagarla a consumo. Se il car sharing, pratica introdotta in Italia da pochi anni e diventata subito prassi, ha aperto una strada, il noleggio a lungo termine appare pronto a solcarla. Di cosa si tratta? Nato come servizio per le aziende, che se

CONTINUA A LEGGERE