Normativa seggiolini auto: i sensori salva bebè

Le regole seggiolini auto sono in continua evoluzione. L’obiettivo è quello di proteggere al massimo la salute dei bambini e permettere loro di viaggiare sicuri. Premesso che i bambini in auto davanti non possono sedersi fino al compimento dei 12 anni di età e al superamento di 1,50 metri d’altezza, resta da capire quale sia il miglior sistema di ritenuta. I seggiolini per auto devono infatti soddisfare rigorosamente alcuni parametri. Ad esempio usare un seggiolino macchina appartenuto a un altro figlio, o prestato dai parenti, è vietato e rischia di far incorrere in sanzioni.

Seggiolini auto anti abbandono: entrata in vigore

Tra i problemi diffusi c’è quello dell’abbandono in auto dei bambini. Una distrazione fatale in cui si incappa sempre più spesso e che può avere conseguenze fatali. Per questo motivo si è pensato alla introduzione obbligatoria di particolari seggiolini in auto. Questi dovranno avere in dotazione un sensore salva bebè che avvertirà il genitore che scende dall’automobile che il suo bambino si trova ancora all’interno. Destinata ad essere operativa dal 1° luglio 2019, la legge anti abbandono è slittata a data da definire. Ad essere prorogato è stato il termine della consultazione pubblica, che terminerà soltanto il 22 luglio 2019. Per questo motivo, aggiungendo anche gli obblighi burocratici previsti, è da ipotizzare che l’introduzione della normativa seggiolini auto anti abbandono non avverrà prima di fine 2019.

Seggiolini auto: normativa, omologazioni

In attesa che venga approvato il decreto che definisce caratteristiche costruttive, tecniche e funzionali dei dispositivi anti-abbandono, resta valida l’attuale normativa seggiolini auto. Sei sono le categorie dei sistemi di ritenuta:

  • Gruppo 0: per bambini di peso fino a 10 kg. Questi seggiolini vanno montati in senso contrario rispetto a quello di marcia, o in avanti se il bambino pesa almeno 6 chilogrammi.
  • Seggiolini gruppo 0+: per bambini fino a 13 kg. Stesse caratteristiche del Gruppo 0, garantiscono maggiore protezione a testa e gambe.
  • Gruppo 1: per bambini di peso compreso tra 9 kg e 18 kg. Montati nel senso di marcia del veicolo e fissati con la cintura di sicurezza.
  • Seggiolini auto gruppo 2: bambini di peso tra 15 kg e 25 kg. Dispongono di cuscini con braccioli omologati.
  • Seggiolini auto gruppo 3: per bambini di peso compreso tra 22 kg e 36 kg. Hanno cuscini senza braccioli da poter utilizzare sul sedile posteriore per aumentare la statura del bambino consentendogli di utilizzare le normali cinture di sicurezza.
  • I-Size: per bambini di lunghezza compresa tra 40 e 105 cm. Progettati rispettando la normativa ECE R129, sono dotati di attacchi Isofix e protezioni laterali. Vanno montati in posizione opposta rispetto al senso di marcia fino ai 15 mesi di età.

Sanzioni seggiolino per auto

Come stabilito dall’articolo 172 comma 10 del Codice della Strada, il mancato utilizzo dei sistemi di ritenuta è punito con una multa da 80 a 323 euro. È inoltre prevista la decurtazione di 5 punti patente, mentre in caso di recidività entro due anni la patente viene sospesa da un minimo di 15 giorni a un massimo di 2 mesi.

Dopo aver scelto il miglior seggiolino auto, completa il corredo della sicurezza con la giusta assicurazione auto. Sul nostro sito potrai confrontare le offerte competitive delle compagnie e generare un preventivo gratuito che resterà valido per ben due mesi.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Prestiti personali: 5 cose da sapere prima di richiederli

I prestiti personali sono finanziamenti che consentono di ottenere denaro per qualunque necessità di acquisto. Vengono erogati da banche o finanziarie e la somma che si riceve a seguito di una richiesta prestito va restituita tramite rate mensili in un arco di tempo prestabilito. A differenza di mutuo o leasing, il prestito personale non è

CONTINUA A LEGGERE

Rc Auto familiare: è valida per gli autocarri?

Entrata in vigore il 16 febbraio 2020, la RC Auto familiare ha ampliato i vantaggi della Legge Bersani assicurazione sul tema della classe di merito. Intervenendo sull’art. 134 del Codice delle Assicurazioni Private, questo provvedimento predispone che nell’ambito dello stesso nucleo familiare ogni veicolo si possa assicurare con una CU meno elevata. Il beneficio si

CONTINUA A LEGGERE

RC Auto Familiare: come funziona il Malus

La RC Auto Familiare è la novità più interessante del 2020 nel panorama delle assicurazioni. Pur non trattandosi di una nuova legge assicurazione auto, questo provvedimento amplia i benefici della Legge Bersani RCA sul fronte della classe di merito. Scopriamo come funziona la classe Bonus Malus della Rca familiare e quando scatta il Malus. Come

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Viaggi in moto Europa: quali sono le protezioni obbligatorie

Quando si fanno viaggi in moto Europa è fondamentale imparare le regole del paese che si intende visitare. Dopo aver individuato gli itinerari moto Europa da esplorare, dunque, c’è subito una domanda da porsi: quali sono le protezioni per moto da indossare? Le norme variano da paese a paese e sono spesso diverse da quelle

CONTINUA A LEGGERE

Visura PRA: cos’è e come ottenerla

La visura PRA è un servizio che consente di ottenere un documento contenente informazioni su un veicolo e sul relativo proprietario. Questo documento è rilasciato dal Pubblico Registro Automobilistico (PRA) e le visure PRA possono essere per targa o nominative. A cosa serve la visura PRA La visura PRA permette di: Controllare l’iscrizione di un

CONTINUA A LEGGERE

Coronavirus: come richiedere la sospensione rate mutuo

La legge di conversione del Decreto Cura Italia (DL 18/2020) rende attuabile la richiesta di sospensione rate mutuo. Questa procedura speciale è stata avallata per fronteggiare l’emergenza economica derivante dalla pandemia Coronavirus. Vediamo chi può sospendere il mutuo, come fare richiesta sospensione mutuo e qual è il modulo da utilizzare. Sospensione rate mutuo: a chi

CONTINUA A LEGGERE