In moto senza assicurazione: quali rischi si corrono?

L’articolo 193 del Codice della Strada stabilisce l’obbligo dell’assicurazione di responsabilità civile per i veicoli. Nonostante ciò la piaga di auto e moto che circolano senza copertura assicurativa continua ad essere irrisolta. L’ultima rilevazione effettuata da ANIA, relativa al 208, stima in 2,7 i milioni di veicoli sprovvisti di regolare RCA, pari al 6% del parco circolante. La percentuale sfiora il 10% nel Meridione, si assesta intorno alla media nazionale nelle regioni centrali ed è molto inferiore (3,9%) al Nord. Quando si viaggia in moto senza assicurazione, ad esempio, quali sanzioni si rischiano?

Moto senza assicurazione: sanzioni

Il comma 2 dell’articolo 193 del Codice della Strada chiarisce che chiunque circoli senza la copertura assicurativa è soggetto al pagamento di una multa da 849 a 3.396 euro. La sanzione amministrativa viene ridotta alla metà se il trasgressore si fa carico di assicurare il veicolo tra il 16° e il 30° giorno dopo la scadenza della vecchia polizza, ovvero allo scadere del periodo di tolleranza previsto. La riduzione della metà è prevista anche a fronte della demolizione e radiazione al PRA della moto entra 30 giorni dalla contestazione della violazione. A tutto ciò si aggiunge sempre la decurtazione di 5 punti patente.

La recidività della stessa infrazione nell’arco di due anni, comporta la sanzione accessoria della sospensione della patente da uno a due mesi. Aumenta anche la multa e viene disposto il fermo amministrativo del motociclo per 45 giorni.

In moto senza assicurazione: sequestro e confisca

Il comma 4 art. 193 CdS dispone prescrive che l’organo accertatore disponga l’immediata cessazione della circolazione stradale del veicolo. Andare in moto senza assicurazione, dunque, comporta che il veicolo sia prelevato, trasportato e depositato in luogo non soggetto a pubblico passaggio. Tale luogo viene individuato dall’organo accertatore o, in particolari condizioni, concordato col trasgressore. La moto viene restituita e può tornare a circolare quando questi effettua il pagamento della sanzione, corrisponde il premio assicurativo per almeno sei mesi e garantisce il pagamento delle spese di prelievo, trasporto e custodia del veicolo sottoposto a sequestro. Se, invece, il motociclista non paga entro i termini previsti, la moto viene confiscata. Questo istituto è sempre previsto se il conducente esibisce documenti assicurativi falsi o contraffatti. In questo caso, inoltre, scatta anche la sospensione della patente per un anno.

Motociclo senza assicurazione: cosa succede in caso di incidente

Andare in motorino o scooter senza assicurazione, dunque, è un reato punito non solo con una sanzione amministrativa. Cosa accade, invece, se circolando con un ciclomotore senza assicurazione si causa un incidente? Un centauro che provoca un sinistro con moto sprovvista di polizza RC è tenuto a risarcire di tasca propria i soggetti danneggiati. Questi, a loro volta, possono anche fare richiesta di indennizzo al Fondo di Garanzia Vittime della Strada. L’organismo, a sua volta, può richiedere al responsabile del sinistro l’importo con cui ha liquidato i danni.

Se hai una moto senza assicurazione è il momento di correre ai ripari. Visita il nostro sito e risparmia sulla tua polizza RC moto confrontando tra le offerte delle migliori compagnie online.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto e multe: quali sono le infrazioni stradali più comuni tra i motociclisti?

Nel 2019 sono state 47.610 le infrazioni stradali commesse dai motociclisti e punite con una multa. Lo rileva l’indagine prodotta di concerto da ACI-Istat, evidenziando i comportamenti scorretti dei centauri. Il numero delle infrazioni Codice della Strada è minore rispetto a quello degli automobilisti (1.075.271) e degli autotrasportatori (450.615). Colpisce, tuttavia, la natura delle contravvenzioni

CONTINUA A LEGGERE

Quando è possibile annullare l’assicurazione moto?

Annullare l’assicurazione auto o moto è possibile? Il procedimento di estinzione del contratto assicurativo è garantito dalla legge, al verificarsi di determinate condizioni. Annullamento polizza RC Moto dà diritto al rimborso di parte del premio pagato e non usufruito. Vediamo in quali casi è possibile procedere all’annullamento assicurazione e qual è la procedura da seguire.

CONTINUA A LEGGERE

L’indennizzo diretto nella RC Moto: come funziona e quando non si applica

Dal 1° febbraio 2007 è entrato in vigore in campo assicurativo il sistema noto come indennizzo diretto. Questa innovazione è valida per i veicoli a motore e prevede la richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurativa. Rispetto al risarcimento ordinario, dunque, non si passa più attraverso la compagnia della controparte. Vediamo però l’indennizzo diretto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Preventivo assicurazione moto: come calcolarlo e risparmiare

Assicurarsi la polizza RC Moto più conveniente grazie al miglior preventivo assicurazione moto. Quando si acquista uno scooter o motocicletta, bisogna subito provvedere alla sua copertura assicurativa. Obbligatoria per legge (art.193 Codice della Strada) la polizza responsabilità civile serve a tutelare il proprietario del veicolo da danni cagionati ai terzi. Non esiste un’assicurazione moto migliore

CONTINUA A LEGGERE