Moto patente A1: i migliori modelli

Che patente serve per guidare un 125? Ogni adolescente si è posto la domanda almeno una volta. Da qualche anno il dubbio è sorto anche ai genitori. Terminata l’era del patentino moto, la storia della patente per moto ha registrato una mini rivoluzione. Per mettersi in sella a un motorino 125cc bisogna essere in possesso della patente A1. Una volta superati l’esame teorico e pratico, si è pronti ad accendere i motori. Scopriamo quali sono i modelli moto patente A1 più adatti per iniziare la “carriera” da centauri.

Patente A1: cosa posso guidare?

Prima di scoprire i migliori esemplari moto patente A1 è necessario ripassare la materia. Esistono tre tipi di patente moto: A1, A2 o A. La patente a 1 può essere conseguita a partire dal sedicesimo anno di età. Al compimento dei 16 anni può essere richiesto il foglio rosa propedeutico ad effettuare le esercitazioni su strada. Per prendere la patente A1 bisogna superare un esame teorico (metodo a quiz) e pratico. L’esame di guida deve essere effettuato con motociclo di cilindrata non inferiore a 75 cc e non superiore a 125 cc, con potenza non superiore a 11 Kw e senza vincoli di velocità. Il possesso della patente A1 dà diritto a guidare:

  • Motocicli leggeri di cilindrata non superiore a 125 cc e di potenza non superiore a 11 kW
  • Motocicli senza carrozzetta (cat. L3e) o con carrozzetta (cat. L4e) e rapporto potenza/peso non superiore a 0,1 kW/kg
  • Tricicli (cat. L5e) di potenza non superiore a 15 kW
  • Macchine agricole o loro complessi che non superino limiti di sagoma e massa stabiliti dall’art 53 comma 4 del Codice della Strada

Moto patente A1: quale scegliere

Viaggiare sicuri sgusciando anche nel traffico cittadino. L’obiettivo delle case costruttrici è quello di dare ai neopatentati delle moto 16 anni sicure. I cinque modelli moto patente A1 risultano essere:

  • Honda CB125F: Agile, reattiva e con uno stile aggressivo da naked. Questa moto patente A1 è senza dubbio la più economica, una entry level da 10,6 CV di potenza massima, 10,2 Nm di coppia e in grado di percorrere 51,3 km con un litro di benzina. Il prezzo di listino è 2.790 euro IVA inclusa
  • KTM 125 Duke: modello base della casa austriaca, è dotata di motore monocilindrico a 4 tempi con iniezione elettronica e trasmissione a 6 rapporti. La coppia è di 12 Nm, per percorrere 100 chilometri servono 2,42 litri di carburante. Costa 4.750 euro
  • Suzuki GSX-R125 ABS: Rapporto potenza-pesa e coppia-peso ed accelerazione sono i punti di forza di questo modello. Look aggressivo e consumi ridotto meritano un’occhiata prima di fare la scelta definitiva. Il prezzo per l’allestimento base è di 4.590 euro
  • Yamaha MT-125: naked per antonomasia, questo modello è dotato di un sistema frenante evoluto con ABS standard. Coppa massima 12,4 Nm, consuma 2,13 litri ogni 100 chilometri. Costa 4.790 euro
  • Honda CB125R: altra moto patente A1 ideale per iniziare su strada. Linee retrò ma anima sportiva per un modello con potenza di 13,3 CV e coppia di 10 Nm. Questo monocilindrico a quattro tempi viene venduto al pubblico a 4.490 euro

Dopo aver scelto la moto su misura, è fondamentale abbinare la migliore polizza RC. Utilizzando il nostro comparatore si possono trovare le più vantaggiose offerte assicurazione moto. Inserendo i dati del contraente e del veicolo si riceveranno subito le quotazioni delle nostre compagnie partner. Una volta ricevuto il preventivo, si dispone di 60 giorni di tempo per convalidarlo o ripetere l’operazione.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Mutuo prima casa giovani: come richiedere le agevolazioni

Il mutuo prima casa giovani è un finanziamento a tasso agevolato legato alla condizione personale o lavorativa. Attraverso questo istituto lo Stato agevola fiscalmente categorie con contratti di lavoro atipici o precari, ma non solo. Tramite questi fondi di garanzia, accessibili in via preferenziale a persona appartenenti a specifiche classi sociali o in possesso di

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione furto casa: come funziona

L’assicurazione furto casa copre i danni derivanti dalla sottrazione di oggetti appartenenti all’immobile dell’assicurato. Il furto in casa è uno dei reati più abietti e scioccanti, in quanto colpisce nel luogo protetto per antonomasia. Sebbene nell’ultimo biennio il dato italiano sia calato dell’8,5%, nell’ultimo anno registrato i topi di appartamento hanno fatto visita a oltre

CONTINUA A LEGGERE

Incidente senza assicurazione: come ottenere il rimborso?

Cosa succede quando si rimane vittime di un incidente senza assicurazione? L’assicurazione RC Auto è obbligatoria per legge, ma nonostante ciò i furbetti proliferano. Secondo l’indagine Asaps relativa al 2017, infatti, sono quasi 5 milioni le auto circolanti in Italia sprovviste della regolare polizza RC, una cifra che equivale al 13% del parco veicolare. Se

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Protezioni moto: quali sono obbligatorie?

Quello delle protezioni moto è un tema particolarmente dibattuto tra i centauri. Quella tra look e sicurezza dovrebbe essere una sfida impari, eppure non sono pochi i motociclisti (soprattutto dell’ultima ora) che sembrano preferire un outfit di grido sacrificando la propria incolumità. Con i pericoli della strada, però, non si scherza. Le 687 vittime nel

CONTINUA A LEGGERE

Come pagare il bollo auto online: la procedura

È possibile pagare il bollo auto online? Il bollo automezzi è la tassa automobilistica che grava su tutti i proprietari di un veicolo. Il versamento va effettuato ogni anno, indipendentemente dall’utilizzo o meno di auto o moto. Si tratta infatti di un contributo legato al possesso e non all’utilizzo del bene. Come si corrisponde e

CONTINUA A LEGGERE

Cambio domicilio: come e dove farlo, documenti

Hai bisogno di fare un cambio domicilio e non sai come fare? Pensi di dover affrontare la stessa trafila che spetta al cambio di residenza? Niente paura. Vediamo come funziona il cambio di domicilio. Residenza e domicilio differenza Prima di tutto è importante definire la differenza tra domicilio e residenza. Entrambi sono descritti dal Codice

CONTINUA A LEGGERE

Città più pericolose del mondo: classifica, come viaggiare sicuri

Viaggiare è uno tra gli hobby più gettonati dagli italiani. Chi si può permettere un weekend o una vacanza, magari all’estero, non può non tenere conto di una classifica: quella delle città più pericolose del mondo. Si tratta di un ranking che confronta abitanti e numero di omicidi, restituendo un indice di pericolosità in percentuale.

CONTINUA A LEGGERE