Massimali Rc Auto: cosa sono, come scegliere, aumenti

Massimali Rc Auto: cosa sono, come scegliere, aumenti

Quando si sottoscrive o si rinnova una polizza RC auto, obbligatoria per legge, occorre prestare particolare attenzione ai massimali. Per massimali assicurazione si intende la cifra massima che la compagnia assicurativa eroga al cliente al momento del risarcimento del danno materiale alla vettura o alle persone coinvolte in un incidente.

Massimali obbligatori da giugno 2017

A partire dall’11 giugno 2017, in base alla normativa di riferimento RC Auto, la soglia minima del massimale di Responsabilità Civile per danni causati a persone è aumentata a 6,07 milioni per lesioni fisiche è a 1,22 milioni per danni alle cose. In precedenza i limiti erano di 5 milioni e 1 milione. Pertanto se il rimborso supera quel tetto, sarà il contraente a risponderne in prima persona e col proprio portafoglio. In tal senso è utile ricordare il gran numero di elementi che concorre a formare l’importo da risarcire in caso di incidente. Nel calcolo rientrano infatti danni patrimoniali (basati sul reddito della vittima), biologici, fisici e morali. Soltanto se l’importo risulterà inferiore al massimale sarà la compagnia a corrispondere per intero il risarcimento alla controparte.

Massimale unico e valori minimi

I massimali possono essere considerati una forma di tutela per il contraente, garantendogli che l’indennizzo non gravi sulla propria condizione economica. Ne deriva un rapporto diretto con il costo dell’assicurazione: all’aumentare dei primi, crescerà anche il secondo. Tuttavia affidarsi a cifre superiori a quelle fissate per legge, rimane una soluzione preferibile per scongiurare i rischi connessi qualora si incorra in incidenti mortali o con feriti gravi. Una scelta intelligente, proposta da molte compagnie, è quella di raddoppiare il massimale. Ciò comporta un aumento del premio annuo, ma tutela soprattutto i guidatori meno esperti (neopatentati) o quelli con una classe di merito alta  derivata dall’elevata sinistrosità. Non è possibile scendere, invece, sotto i limiti imposti dalla legge. Qualora sulla polizza si trovi scritta la dicitura “massimale unico”, infine, questa corrisponde alla somma totale tra i massimali dei danni alle persone e alle cose, ovvero 7,29 milioni.

Per avere un quadro più chiaro della situazione, puoi rivolgerti a noi. Su Quale.it potrai infatti confrontare le offerte delle migliori compagnie assicurative prima di prendere la tua decisione. Noi ti diamo tutto il tempo di cui hai bisogno. Il preventivo che avrai generato gratuitamente resterà infatti valido per ben 60 giorni.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Trasporto bici in aereo: come fare, condizioni

Trasporto bici in aereo: come fare, condizioni Bicicletta e aereo: un connubio possibile. Il boom dei voli low cost negli ultimi anni ha portato, come conseguenza indiretta, anche l’aumento del numero delle bici imbarcate. I casi sono i più disparati. Escludendo dal novero le formazioni professionistiche che sono chiamate a spostarsi da una nazione (sempre

CONTINUA A LEGGERE

Seggiolini auto: novità 2019, incentivi, regole

Seggiolini auto: novità 2019, incentivi, regole La Manovra 2019 prevede importanti novità sul fronte delle auto e dei trasporti. Nelle misure presenti nella Legge di Bilancio per le infrastrutture e i trasporti, ce ne sono alcune che riguardano anche i bambini. Certo, per loro tutti gli obblighi da automobilisti – a partire dalla sottoscrizione della

CONTINUA A LEGGERE

Verifica pagamento bollo moto: come effettuarla

Verifica pagamento bollo moto: come effettuarla Sommerso dalle scadenze quotidiane ti sei dimenticato di pagare il bollo autoveicoli? O peggio ancora non ricordi se hai eseguito correttamente il versamento? Non perdere la calma, esiste una soluzione per ogni cosa. Il bollo automezzi è una tassa sul possesso che viene destinata alle regioni italiane. La sua

CONTINUA A LEGGERE

Tamponamento a catena e distribuzione delle responsabilità

Tamponamento a catena e distribuzione delle responsabilità Uno degli incidenti più comuni e la cui individuazione delle responsabilità risulta più semplice: il tamponamento. Si tratta infatti della situazione una cui una vettura colpisce con la sua parte anteriore la parte posteriore di quella che la precede. Di chi è la colpa? Secondo il Codice della

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi Italia: terra di mare, sole e cicloamatori. Ma cosa accade quando i mesi caldi terminano e la voglia di pedalare non scema? Anche in inverno sono infatti molti i ciclisti, più o meno esperti, che non perdono il vizio di concedersi una salutare sgambata. A prescindere dal

CONTINUA A LEGGERE

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione Vivi a pochi metri dalla spiaggia ma da sempre ti affascinano le imprese dei grandi scalatori. Oppure sei nato in montagna e vuoi ristorarti con una bella pedalata sul lungomare. Non preoccuparti, non sei l’unico a dover affrontare certi problemi. In Italia sono infatti molti i ciclisti

CONTINUA A LEGGERE

Anticipo TFR per acquisto auto

Anticipo TFR per acquisto auto L’acquisto di un’auto nuova è una scelta che negli ultimi anni è stata fortemente condizionata dalla crisi economica. Mentre fino ai primi anni del nuovo secolo non erano inconsueti i casi di spese per togliersi uno sfizio, mai come oggi chi si reca da un concessionario lo fa per necessità.

CONTINUA A LEGGERE

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma È uno dei vocaboli con i quali si inizia a familiarizzare ancor prima di diventare automobilisti, eppure non tutti hanno chiaro cosa significhi. La constatazione amichevole di incidente è il modulo che offre una visione completa di ciò che avviene sulla scena del sinistro. Il suo nome corretto

CONTINUA A LEGGERE