Luci obbligatorie bici: regole, multe

Luci obbligatorie bici: regole, multe

Sono obbligatorie le luci in bici? La domanda sembra banale, eppure viene spesso posta anche da ciclisti che non sono alle prime armi. La vasta gamma di modelli presenti sul mercato, impedisce di avere infatti una percezione chiara dell’argomento. Ovviamente la risposta è affermativa, ma determina immediatamente altri quesiti. Quando? E dove vanno posti i fanali bici? In soccorso, come di consueto, giunge il Codice della Strada. Stavolta, però, la matassa da sbrogliare non è così semplice e gli articoli da consultare sono più di uno. Scopriamoli insieme.

Luce bici: cosa prevede il Codice della Strada

Partiamo da una premessa. Oltre alle norme a suggerire l’utilizzo dei fari bicicletta sulla nostra due ruote è anche il buonsenso. Soprattutto se si circola nelle prime ore del mattino o al tramonto, quando le strade sono maggiormente trafficate, è opportuno tutelarsi in ogni modo possibile. L’articolo 68 cds prescrive che i velocipedi debbano essere muniti, per le segnalazioni visive.

  •         Anteriormente di luci bianche o gialle
  •         Posteriormente di luci rosse e di catadiottri rossi
  •         Sui pedali di catadiottri gialli e analoghi dispositivi devono essere applicati sui lati

In aggiunta, nel titolo V “Norme di comportamento”, all’articolo 182 comma 9-bis, si rileva che “il conducente di velocipede che circola fuori dai centri abitati da mezz’ora dopo il tramonto del sole a mezz’ora prima del suo sorgere e il conducente di velocipede che circola nelle gallerie hanno l’obbligo di indossare il giubbotto o le bretelle retroriflettenti ad alta visibilità”. La mancata osservanza di tutte le norme appena descritte comporta sanzioni pecuniarie da 24 a 97 euro. Sono esentati dal rispetto delle direttive i ciclisti impegnati in competizioni agonistiche.

Sancito cosa stabilisce il codice della strada biciclette, l’ultimo suggerimento ve lo diamo noi. I ciclisti, al pari dei pedoni, sono gli utenti deboli della strada. Per questo motivo tutelarsi con tutte le protezioni del caso, illuminazione compresa, è una scelta che deve prescindere dalla legge. Un’altra è quella di affidarsi alle migliori assicurazioni possibili. Oltre a quella sulla vita, è opportuno scegliere quelle ad hoc per la nostra due ruote. Su Quale.it si può sottoscrivere, entro tre mesi dall’acquisto di una bici nuova, la polizza Bicicover, che permette di assicurare il mezzo contro danni, atti vandalici, guasti, furto e incendio.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Il casco in bicicletta è obbligatorio?

Quando si va in bici è obbligatorio indossare il casco? Chi, almeno una volta nella vita, non si è posto questa domanda. Dal ciclista dell’ultima ora all’automobilista indispettito dai rallentamenti della domenica, il dubbio è lecito. L’argomento è stato spesso dibattuto e sarebbe dovuto essere oggetto di riforma nel Nuovo Codice della Strada. Ad oggi,

CONTINUA A LEGGERE

Cellulare alla guida: aumento delle sanzioni nel 2019

Utilizzare il cellulare alla guida è una cattiva abitudine che riguarda buona parte degli automobilisti. Tra le novità previste dalla riforma del Codice della Strada c’è anche quella che riguarda l’inasprimento delle sanzioni connesse guida con cellulare. L’obiettivo è quello di agire come deterrente contro una prassi pericolosa per sé stessi e per gli altri. Secondo

CONTINUA A LEGGERE

Sospensione assicurazione moto: come fare, come riattivare

Sospendere l’assicurazione Rc obbligatoria è una soluzione interessante per risparmiare. Ideale per chi utilizza un veicolo soltanto in alcuni periodi dell’anno, garantisce un risparmio sul premio annuo. Di fatto questo è spalmato su un arco temporale più lungo. Quali sono i vantaggi principali e gli svantaggi di una polizza sospendibile? Blocco assicurazione moto: cos’è? La

CONTINUA A LEGGERE

Caduta in bici: le 5 cose da fare subito

A chi non è successo almeno una volta nella vita? Una caduta in bici non si nega proprio a nessuno. Che si sia pedalatore improvvisati o campioni del Giro d’Italia, finire a terra quando si pedala è una possibilità da tenere in considerazione. Basta una buca, un restringimento stradale o una frenata improvvisa per rovinare

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Auto senza assicurazione: quali sono le sanzioni?

Guidare un’auto senza assicurazione è un reato punito in più modi. Mettersi alla guida di un veicolo non assicurato costituisce un rischio per sé stessi e per gli altri. Nonostante ciò i casi di automobilisti fermati alla guida senza assicurazione sono in continuo aumento. A questo spiacevole fenomeno si lega direttamente quello delle fughe a

CONTINUA A LEGGERE

Modello 730/2019: l’assicurazione auto è detraibile?

È possibile procedere alla detrazione assicurazione auto sul modello 730/2019? Quando si effettua la dichiarazione dei redditi, ci si trova a fare i conti con spese detraibili e spese deducibili. Tra le prime rientrano anche quelle assicurative. Non tutte sono però detraibili dal 730 o dal Modello redditi persone fisiche. L’assicurazione auto è detraibile? Quando

CONTINUA A LEGGERE

Decurtazione punti patente: eccesso di velocità

Dal 2003 gli automobilisti italiani si trovano alle prese con la patente a punti. Questo meccanismo premia i guidatori virtuosi permettendo loro di guadagnare due punti ogni biennio, fino a un massimo di 30 totali. La base di partenza è di 20 punti e ovviamente si rischia la perdita punti patente quando si commettono infrazioni

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze economiche con cane: due mete spettacolari per spendere poco

Vacanze economiche con cane al seguito? Sembra un sogno, un’utopia? Invece può essere realtà! Tutti noi padroni di cani sappiamo quanto sia complicato organizzare un’estate in serenità, senza lasciare Fido a casa. È parte della famiglia e vogliamo portarlo con noi: ma come viaggiare con animali senza spendere una fortuna? Ecco due mete davvero spettacolari per

CONTINUA A LEGGERE