Loss occurrence e claims made nelle polizze RC: cosa sono, differenze

Nei contratti di RC professionale, è facile incontrare questi due termini: loss occurence e claims made. Sono due tipi di clausole, applicate a moltissime polizze RC, che rappresentano due modelli assicurativi distinti e specifici. Qual è la differenza tra claims made e loss occurence? Vediamo cosa significano e come cambiano i contratti di polizza RC professionale.

Loss occurence e claims made: cosa sono

Partiamo con la spiegazione di questi due termini inglesi, essenziali da conoscere per stipulare la giusta assicurazione professionale.

Loss occurrence o losses occurring: una garanzia postuma

Loss occurence si potrebbe tradurre con “insorgenza del danno” o “insorgenza della perdita”. A volte si trova anche come clausola “losses occurring”, il cui significato è lo stesso: quando si verificano danni o sinistri.

Questo tipo di formula, l’assicurato è tutelato da tutte le conseguenze dannose che derivano da un atto verificatosi durante la validità della polizza, ma la cui evidenza avviene dopo la scadenza. È quindi una sorta di “garanzia postuma”, in quanto può valere anche dopo la fine del contratto assicurativo, purché il danno sia stato generato nel periodo di validità della polizza. Questo tipo di clausola è generalmente prevista, a meno che il contratto della assicurazione non dica altrimenti, dallo stesso Codice Civile.

L’articolo 1917 del Codice Civile, infatti, dice che «nell’assicurazione della responsabilità civile l’assicuratore è obbligato a tenere indenne l’assicurato di quanto questi, in conseguenza del fatto accaduto durante il tempo dell’assicurazione, deve pagare a un terzo, in dipendenza della responsabilità dedotta nel contratto. Sono esclusi i danni derivanti da fatti dolosi».

Claims made: una garanzia pregressa

La formula “claims made” può essere tradotta con “a richiesta fatta”. Questo tipo di clausola assicurativa copre i danni verificatisi prima del periodo di validità della polizza, a patto che la denuncia avvenga durante il periodo di validità della polizza stessa. È, in sostanza, una forma di garanzia pregressa. Quando si parla di copertura “claims made” è sottinteso che l’assicurato non sia a conoscenza di eventuali richieste di danno al momento della firma del contratto assicurativo. Questo tipo di garanzia è quella che tutela quindi la retroattività nelle assicurazioni RC professionali.

Loss occurence e claims made: è possible averle entrambe?

Esistono dei contratti RC professionali che consentono entrambe le formule. Solitamente, quando questo accade, ci si trova di fronte a un premio annuale più oneroso dal punto di vista economico. Le garanzie di copertura assicurativa, però, sono indubbiamente più alte. Se stai cercando la tua nuova polizza RC professionale, valuta con attenzione entrambe le clausole. Grazie al nostro comparatore, ti basterà inserire i tuoi dati e in pochi click per ricevere i migliori preventivi online, gratis e senza impegno!

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto e multe: quali sono le infrazioni stradali più comuni tra i motociclisti?

Nel 2019 sono state 47.610 le infrazioni stradali commesse dai motociclisti e punite con una multa. Lo rileva l’indagine prodotta di concerto da ACI-Istat, evidenziando i comportamenti scorretti dei centauri. Il numero delle infrazioni Codice della Strada è minore rispetto a quello degli automobilisti (1.075.271) e degli autotrasportatori (450.615). Colpisce, tuttavia, la natura delle contravvenzioni

CONTINUA A LEGGERE

Quando è possibile annullare l’assicurazione moto?

Annullare l’assicurazione auto o moto è possibile? Il procedimento di estinzione del contratto assicurativo è garantito dalla legge, al verificarsi di determinate condizioni. Annullamento polizza RC Moto dà diritto al rimborso di parte del premio pagato e non usufruito. Vediamo in quali casi è possibile procedere all’annullamento assicurazione e qual è la procedura da seguire.

CONTINUA A LEGGERE

L’indennizzo diretto nella RC Moto: come funziona e quando non si applica

Dal 1° febbraio 2007 è entrato in vigore in campo assicurativo il sistema noto come indennizzo diretto. Questa innovazione è valida per i veicoli a motore e prevede la richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurativa. Rispetto al risarcimento ordinario, dunque, non si passa più attraverso la compagnia della controparte. Vediamo però l’indennizzo diretto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Preventivo assicurazione moto: come calcolarlo e risparmiare

Assicurarsi la polizza RC Moto più conveniente grazie al miglior preventivo assicurazione moto. Quando si acquista uno scooter o motocicletta, bisogna subito provvedere alla sua copertura assicurativa. Obbligatoria per legge (art.193 Codice della Strada) la polizza responsabilità civile serve a tutelare il proprietario del veicolo da danni cagionati ai terzi. Non esiste un’assicurazione moto migliore

CONTINUA A LEGGERE