I limiti di velocità in Europa

I limiti di velocità in Europa

L’estate si avvicina e, insieme a lei, la voglia di vacanze. Se stai progettando di spostarti in Europa ma non ti sei ancora informato sui prezzi dei voli e non sei un amante dei last minute, allora è il caso di pensare al caro vecchio viaggio on the road. Guidare con la propria automobile all’estero ha un fascino innegabile, ma comporta anche responsabilità. Come regolarsi, ad esempio, con i limiti di velocità? Questa domanda attanaglia non solo chi si appresta a partire a bordo della propria vettura, ma anche chi valica spesso i confini italiani per motivi di lavoro o chi, semplicemente, ne noleggia una appena fatto scalo in aeroporto. E ancora: la vostra assicurazione auto sarà valida anche all’estero?

I limiti di velocità in Europa

Facciamo un rapido ripasso suddividendo le strade in tre tipologie: urbane, extra-urbane (tangenziali e superstrade) e autostrade. Sulle prime il rischio di sbagliarsi viene meno. Così come in Italia, il limite è fissato in 50 km/h in tutto il Vecchio Continente. L’unica eccezione alla regola si registra in Polonia dove, esclusivamente di notte, è possibile circolare anche a 60 km/h.

Discorso diverso quando si parla di extra-urbane, dove si varia dai 100 km/h concessi in Austria, Germania, Svizzera, Romania e Spagna (nella penisola iberica il range va dai 70 ai 100 in base alle strade) ai 90 km/h vigenti in Belgio, Croazia, Francia, Grecia, Lussemburgo, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovacchia e Ungheria fino ai 70 e 80 km/h permessi nel Nord Europa (rispettivamente in Svezia e Danimarca) e in Olanda, chiudendo col curioso barrage di 96 km/h del Regno Unito.

La forbice maggiore riguarda tuttavia le autostrade. Malta e Finlandia, ad esempio, non contemplano il superamento degli 80 km/h. Cento è il limite fissato da Bulgaria e Cipro, mentre a 110 km/h è la velocità di crociera ammessa in Svezia. In nazioni come Spagna, Polonia, Repubblica Ceca, Portogallo, Olanda, Grecia e Francia, si può oscillare da un minimo di 90 km/h fino a un massimo di 130 km/h. Questo è anche il limite “consigliato” (ma non imposto) dalle autorità tedesche sulle strade ad alta percorrenza, mentre nel Regno Unito si sfora il perimetro della legalità dopo i 112 km/h.

Viaggiare in Europa con la propria assicurazione auto

Una volta ripassato questo vademecum, e prima di stringere le cinture, è giusto ricordare anche la disciplina vigente sul tema assicurazioni. L’efficacia del contratto RCA è territoriale e, pertanto, copre l’intera area dell’Unione Europea. Basterà tenere con sé il certificato di assicurazione per circolare senza problemi nelle seguenti nazioni: Andorra, Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Galles, Germania, Grecia, Inghilterra, Irlanda, Irlanda del Nord, Islanda, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Scozia, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera e Ungheria. L’assicurazione italiana non ha invece validità al di fuori dell’UE e deve  essere accompagnata dalla Carta Verde nei seguenti Paesi: Albania, Azerbaijan, Bielorussia, Bosnia Erzegovina, Iran, Israele, Macedonia, Moldavia, Montenegro, Russia, Tunisia, Turchia e Ucraina. La circolazione negli Stati esclusi da questo elenco e dal precedente è invece soggetta all’emissione di una polizza alla frontiera. Mai come stavolta può essere il momento giusto per aggiornare la tua assicurazione auto. Sul nostro sito potrai confrontare le migliori offerte presenti sul mercato generando un preventivo gratuito, e senza impegno, che avrà validità 60 giorni.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione auto a rate: cos’è, quando conviene

Trovare l’assicurazione auto più adatta alle proprie esigenze non è un’impresa facile. Se la comparazione online rappresenta un ottimo metodo per rintracciare la migliore polizza auto, sul piatto della bilancia vanno poste più necessità. L’elevato costo di alcune assicurazioni RC Auto, soprattutto in certe regioni, complica la scelta. Per circolare su strada è però obbligatoria

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione scooter elettrico: costo, come risparmiare

Moto e scooter elettrico incarnano un’ottima soluzione per muoversi velocemente nel traffico rispettando l’ambiente. L’acquisto dei veicoli verdi è incentivato con dei bonus fiscali e non solo. Anche il prezzo assicurazione moto ricava benefici, a volte non trascurabili. Diverse compagnie offrono sconti notevoli sulla assicurazione scooter elettrico, con il premio che arriva a costare quasi la

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione auto temporanea 6 mesi: cos’è, vantaggi e svantaggi

Quando si cerca come risparmiare sulla polizza auto, una soluzione vantaggiosa è offerta dall’assicurazione auto temporanea. Questa formula costa meno rispetto all’assicurazione RC tradizionale e copre il contraente per il periodo in cui viene stipulata. Le compagnie assicurative offrono scadenze diverse. Quella mordi e fuggi è rappresentata dall’assicurazione giornaliera, ma esistono anche 3, 5, 10,

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Viaggiare sicuri in aereo: 5 consigli per risparmiare

Viaggiare in aereo è un’esperienza piacevole e indimenticabile. La prima volta non si scorda mai, anche se porta con sé un po’ di agitazione. La diffusione dei viaggi low cost ha fatto lievitare il numero di persone che amano partire in aereo. La velocità dello spostamento, la convenienza del prezzo dei biglietti e la possibilità

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione motorino: come scegliere la polizza moto 50cc

Sulle due ruote non si scherza, specie quando si tratta di motorini e ciclomotori di bassa cilindrata. In città il motorino è un mezzo di spostamento imbattibile: comodo e agile, consente di muoversi con facilità nel traffico e negli spazi stretti. Facile vittima di ladri o di piccoli incidenti, è fondamentale scegliere l’assicurazione motorino più

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione auto temporanea 3 giorni: conviene?

Pagare l’assicurazione auto soltanto nei giorni in cui si circola su strada, che sia anche solo per 3 giorni? Quella che può sembrare una suggestione, è realtà ormai da tempo. Diverse compagnie assicurative mettono a disposizione dei propri clienti formule alternative per la polizza auto. Non solo assicurazioni RC tradizionali, con pagamento annuale, ma anche a

CONTINUA A LEGGERE

Contratto di locazione turistica: durata, registrazione, tassazione

Sei proprietario di una casa e vuoi affittarla per un breve periodo? Puoi farlo grazie al contratto di locazione turistica. Questa formula permette di cedere un immobile per finalità transitorie, aiutando chi cerca una casa vacanze. Le finalità del richiedente possono essere diverse: dal viaggio di riposo, di affari o a scopo curativo. Per stipulare

CONTINUA A LEGGERE