Limitazioni neopatentati auto: quali sono e quanto durano

Prendere la patente è uno dei traguardi più attesi da ogni adolescente. Una volta conseguito il titolo di guida, però, non bisogna dimenticarsi le limitazioni neopatentati. Da un grande traguardo derivano infatti anche grandi responsabilità. Essere un guidatore alle prime armi comporta dei barrage. Quali sono le macchine che possono guidare i neopatentati e quali le limitazioni patente B?

Limitazioni neopatentati: cilindrata o potenza?

La cilindrata per neopatentati è la vera discriminante quando si inizia a guidare? Niente di più falso. Il grande ostacolo è rappresentato dalla potenza. La limitazione potenza neopatentati equivale a 70 kW (pari a 95 cavalli), mentre il rapporto peso/potenza non può essere superiore ai 55kW per tonnellata. Queste barriere valgono per il primo anno dal conseguimento della patente e non per i tre in cui si è considerati neopatentati. Le multe previste per chi trasgredisce le regole vanno da 152 a 608 euro. Inoltre si va incontro alla sospensione della patente dai 2 agli 8 mesi. Non esiste, invece, nessun rapporto diretto del tipo neopatentati-cilindrata. La voce da considerare è soltanto una: i kwatt. Neopatentati significa rispettare il limite dei 70 kilowatt.

Neopatentati limitazioni: quali auto si possono guidare?

Tra le limitazioni neopatentati rientrano anche i modelli di auto che si possono guidare. Annualmente viene pubblicata una lista che comprende oltre 900 modelli, progettati ad hoc per chi ha conseguito la patente da meno di tre anni. Vengono soddisfatti un po’ tutti i gusti. Sono infatti presenti citycar, Suv e crossover. Bisognare ricordare che tra i limiti neopatentati non ce ne sono legati al tipo di motore o alla sua cubatura.

Controllo targa auto neopatentati

Come abbiamo visto non esistono impedimenti relativi a motore e cilindrata neopatentati. Prima di mettersi al volante occorre però fare un’ultima verifica. Sul Portale dell’Automobilista è infatti presente uno strumento gratuito da interrogare per capire quali auto si possono guidare. Sarà lui a “stabilire” se tra le limitazioni neopatentati rientra anche la possibilità di guidare l’auto di famiglia. Basta inserire il numero di targa del veicolo per vedere se un neopatentato è autorizzato alla guida dello stesso.

Neopatentati: limiti velocità

L’ultima restrizione riguarda i limiti di velocità da rispettare nei primi tre anni dal conseguimento della patente. I neopatentati non possono viaggiare oltre i 100 km/h in autostrada e oltre i 90 km/h sulle strade extraurbane principali. Inoltre il massimo tasso alcolemico permesso è di 0 g/litri: ciò significa che non possono in nessun modo bere bevande alcoliche prima di mettersi alla guida.

Tra gli obblighi di un neopatentato c’è ovviamente quello di mettersi al volante provvisto di una regolare assicurazione RC auto. Per risparmiare sul costo della polizza può beneficiare della Legge Bersani, che permette di usufruire della classe di merito di un familiare convivente. Usa il nostro comparatore e trova le migliori offerte assicurazione auto. Inserisci i tuoi dati e quelli del tuo veicolo per ricevere istantaneamente le quotazioni delle compagnie assicurative online. Da quel momento hai a disposizione 60 giorni per valutare e convalidare il preventivo gratuito.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Mutuo prima casa giovani: come richiedere le agevolazioni

Il mutuo prima casa giovani è un finanziamento a tasso agevolato legato alla condizione personale o lavorativa. Attraverso questo istituto lo Stato agevola fiscalmente categorie con contratti di lavoro atipici o precari, ma non solo. Tramite questi fondi di garanzia, accessibili in via preferenziale a persona appartenenti a specifiche classi sociali o in possesso di

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione furto casa: come funziona

L’assicurazione furto casa copre i danni derivanti dalla sottrazione di oggetti appartenenti all’immobile dell’assicurato. Il furto in casa è uno dei reati più abietti e scioccanti, in quanto colpisce nel luogo protetto per antonomasia. Sebbene nell’ultimo biennio il dato italiano sia calato dell’8,5%, nell’ultimo anno registrato i topi di appartamento hanno fatto visita a oltre

CONTINUA A LEGGERE

Incidente senza assicurazione: come ottenere il rimborso?

Cosa succede quando si rimane vittime di un incidente senza assicurazione? L’assicurazione RC Auto è obbligatoria per legge, ma nonostante ciò i furbetti proliferano. Secondo l’indagine Asaps relativa al 2017, infatti, sono quasi 5 milioni le auto circolanti in Italia sprovviste della regolare polizza RC, una cifra che equivale al 13% del parco veicolare. Se

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Protezioni moto: quali sono obbligatorie?

Quello delle protezioni moto è un tema particolarmente dibattuto tra i centauri. Quella tra look e sicurezza dovrebbe essere una sfida impari, eppure non sono pochi i motociclisti (soprattutto dell’ultima ora) che sembrano preferire un outfit di grido sacrificando la propria incolumità. Con i pericoli della strada, però, non si scherza. Le 687 vittime nel

CONTINUA A LEGGERE

Come pagare il bollo auto online: la procedura

È possibile pagare il bollo auto online? Il bollo automezzi è la tassa automobilistica che grava su tutti i proprietari di un veicolo. Il versamento va effettuato ogni anno, indipendentemente dall’utilizzo o meno di auto o moto. Si tratta infatti di un contributo legato al possesso e non all’utilizzo del bene. Come si corrisponde e

CONTINUA A LEGGERE

Cambio domicilio: come e dove farlo, documenti

Hai bisogno di fare un cambio domicilio e non sai come fare? Pensi di dover affrontare la stessa trafila che spetta al cambio di residenza? Niente paura. Vediamo come funziona il cambio di domicilio. Residenza e domicilio differenza Prima di tutto è importante definire la differenza tra domicilio e residenza. Entrambi sono descritti dal Codice

CONTINUA A LEGGERE

Città più pericolose del mondo: classifica, come viaggiare sicuri

Viaggiare è uno tra gli hobby più gettonati dagli italiani. Chi si può permettere un weekend o una vacanza, magari all’estero, non può non tenere conto di una classifica: quella delle città più pericolose del mondo. Si tratta di un ranking che confronta abitanti e numero di omicidi, restituendo un indice di pericolosità in percentuale.

CONTINUA A LEGGERE