Legge Bersani assicurazione auto: quanto si risparmia e quando conviene

La Legge Bersani assicurazione auto ha rappresentato per anni uno dei metodi più efficaci per risparmiare sulla polizza RCA. La legge 40/2007 permette infatti di ereditare la classe di merito di un veicolo di proprietà di un familiare convivente. Quanto fa risparmiare la Legge Bersani RCA e quali sono le condizioni per beneficiarne?

Come funziona la Legge Bersani

La legge Bersani assicurazione auto permette di ereditare la CU di un veicolo di proprietà di un membro del proprio nucleo familiare. Tale particolarità garantisce notevoli risparmi sul premio assicurativo, soprattutto per le famiglie che presentano guidatori con scarsa esperienza. Questo è ad esempio il caso di famiglie con figli neopatentati o under 26. Per verificare l’appartenenza allo stesso nucleo familiare si verifica lo Stato di Famiglia. La legge Bersani RC Auto si applica soltanto alle polizze attive, soltanto alle polizze nuove (non è prevista in sede di rinnovo) e alle persone fisiche. Si può ereditare la classe di merito soltanto per la stessa tipologia di veicolo: da auto ad auto e da moto a moto, mai viceversa. Questi privilegi sono stati perfezionati ed estesi dalla nuova legge assicurazioni che ha introdotto la RC Auto familiare in vigore dal 16 febbraio 2020.

Assicurazione auto con Legge Bersani: quando conviene?

La legge Bersani assicurazione auto conviene sempre per risparmiare, ma soprattutto quando in casa sono presenti neopatentati o persone con poca esperienza di guida. In ogni caso bisogna ricordare che il premio per il neopatentato sarà più elevato del familiare con la stessa classe di merito. Ciò si verifica perché le compagnie assicurative non possono disporre dello storico alla guida del neopatentato. La Legge Bersani è utile anche in caso di assicurazione seconda auto.

Quanto fa risparmiare

Quando si sottoscrive una nuova assicurazione auto poter disporre dei privilegi del Decreto Bersani rappresenta un grande aiuto. Naturalmente è impossibile stabilire in maniera univoca a quanto ammonti il risparmio. Molto dipende dalla formula di guida scelta e, soprattutto, dalla regione e dal comune di residenza del contraente. Il risparmio si massimizza infatti nelle città in cui il premio RC Auto costa meno. Qui un neopatentato può arrivare a risparmiare da un minimo di 150-200 euro, per un’assicurazione poco costosa, fino a un massimo superiore ai 2.500.

Questo è lo scarto previsto per un diciottenne che stipula l’assicurazione con Legge Bersani e uno che non può farvi ricorso. Nelle città in cui il costo assicurazione auto è elevato, invece, anche assicurarsi tramite la Legge Bersani comporta tariffe elevate. Il discorso cambia, però, quando si parla di risparmio: al netto di un costo che resta comunque elevato, un assicurato con Legge Bersani risparmia oltre 500 euro rispetto a chi entra dalla CU 14 anche a fronte di un costo medio più basso.

Per risparmiare sulla tua prossima assicurazione auto affidati a noi. Calcola il tuo preventivo usando il nostro form gratuito. Salva la quotazione ricevuta sul tuo pc e valutala entro 60 giorni.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto e multe: quali sono le infrazioni stradali più comuni tra i motociclisti?

Nel 2019 sono state 47.610 le infrazioni stradali commesse dai motociclisti e punite con una multa. Lo rileva l’indagine prodotta di concerto da ACI-Istat, evidenziando i comportamenti scorretti dei centauri. Il numero delle infrazioni Codice della Strada è minore rispetto a quello degli automobilisti (1.075.271) e degli autotrasportatori (450.615). Colpisce, tuttavia, la natura delle contravvenzioni

CONTINUA A LEGGERE

Quando è possibile annullare l’assicurazione moto?

Annullare l’assicurazione auto o moto è possibile? Il procedimento di estinzione del contratto assicurativo è garantito dalla legge, al verificarsi di determinate condizioni. Annullamento polizza RC Moto dà diritto al rimborso di parte del premio pagato e non usufruito. Vediamo in quali casi è possibile procedere all’annullamento assicurazione e qual è la procedura da seguire.

CONTINUA A LEGGERE

L’indennizzo diretto nella RC Moto: come funziona e quando non si applica

Dal 1° febbraio 2007 è entrato in vigore in campo assicurativo il sistema noto come indennizzo diretto. Questa innovazione è valida per i veicoli a motore e prevede la richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurativa. Rispetto al risarcimento ordinario, dunque, non si passa più attraverso la compagnia della controparte. Vediamo però l’indennizzo diretto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Preventivo assicurazione moto: come calcolarlo e risparmiare

Assicurarsi la polizza RC Moto più conveniente grazie al miglior preventivo assicurazione moto. Quando si acquista uno scooter o motocicletta, bisogna subito provvedere alla sua copertura assicurativa. Obbligatoria per legge (art.193 Codice della Strada) la polizza responsabilità civile serve a tutelare il proprietario del veicolo da danni cagionati ai terzi. Non esiste un’assicurazione moto migliore

CONTINUA A LEGGERE