Le 5 cose che non devono mancare mai quando si fanno le vacanze in auto

Fare le vacanze in auto può tornare di gran moda dopo la pandemia da Covid-19. L’aumento delle immatricolazioni dei veicoli di proprietà che ha fatto seguito al lockdown, indica la rotta. Molti italiani, e non solo, torneranno a privilegiare le forme d’acquisto tradizionali. Unito al bonus vacanze 2020 di cui si sta discutendo, l’ipotesi di fare le vacanze in macchina ha preso piede in molte famiglie. Vediamo allora cosa sapere e cosa portare con sé se si decide di fare le vacanze in auto 2020.

Vacanze in auto: consigli su cosa portare con sé

Una volta presa la decisione di fare le vacanze in auto, la prima cosa da fare è quella di eseguire tutti i check-up del caso. Verificare lo stato di salute del veicolo è fondamentale per viaggiare sicuri, sia se la vacanza in auto sarà breve sia se il chilometraggio sarà elevato. I consigli che andremo ad illustrare, inoltre, non cambiano in caso di vacanze in auto con bambini o senza. Ecco cosa non deve mai mancare quando ci si mette in viaggio.

1. Generi di conforto

Acqua per tutti, meglio se in un thermos. Qualcosa da sgranocchiare, utile anche contro il mal d’auto. In presenza di bambini, è consigliato portare con noi anche dei device o qualcosa per distrarli soprattutto a fronte di lunghe distanze. In presenza di animali, ricordare ciotole e acqua, da somministrare durante le soste.

2. Gilet e kit di sicurezza

A meno che non si disponga dell’assicurazione assistenza stradale, è sempre opportuno avere con sé un kit di sicurezza dotato di cacciavite, pinze e fascette da elettricista da usare in caso di necessità. E non dimenticare mai neppure il gilet catarifrangente, obbligatorio in caso di incidente o guasto del veicolo, al pari dell’utilizzo del triangolo di segnalazione.

3. Cavi della batteria

La batteria dell’auto è uno dei componenti maggiormente a rischio di guasto. Se la batteria si scarica, basta avere con sé i cavi per poter ripartire prontamente. Assicurarsi dunque di avere a bordo i classici “morsetti” e che siano ancora funzionanti. A quel punto, in caso di necessità, basterà trovare qualcuno pronto a mettere a disposizione la batteria della propria auto per ricaricarsi.

4. Comfort? I dettagli fanno la differenza

Soprattutto per il conducente, ma non solo, è fondamentale la comodità. In caso di lungo viaggio può fare al caso vostro un cuscino lombare che alleggerisca la pressione sulla schiena. Se si pensa addirittura di dormire all’interno dell’abitacolo, invece, può essere utile un cuscino gonfiabile. Questa soluzione occupa poco spazio nel bagagliaio e assicura sonni sereni.

5. Documenti in regola

Patente, revisione, bollo, assicurazione. Conducente e veicolo devono essere in regola con tutti i pagamenti e ricordare tutte le scadenze. Se si viene fermati da una pattuglia con documenti non in corso di validità, la vacanza è praticamente rovinata. Se non lei, almeno il budget stanziato prima di partire.

Se la tua assicurazione sta per scadere e vuoi risparmiare, scegli Quale.it. Confronta le quotazioni delle migliori polizze RC Auto online e fai subito la tua scelta. Ricevi un preventivo gratuito e prendi una decisione entro 60 giorni.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto e multe: quali sono le infrazioni stradali più comuni tra i motociclisti?

Nel 2019 sono state 47.610 le infrazioni stradali commesse dai motociclisti e punite con una multa. Lo rileva l’indagine prodotta di concerto da ACI-Istat, evidenziando i comportamenti scorretti dei centauri. Il numero delle infrazioni Codice della Strada è minore rispetto a quello degli automobilisti (1.075.271) e degli autotrasportatori (450.615). Colpisce, tuttavia, la natura delle contravvenzioni

CONTINUA A LEGGERE

Quando è possibile annullare l’assicurazione moto?

Annullare l’assicurazione auto o moto è possibile? Il procedimento di estinzione del contratto assicurativo è garantito dalla legge, al verificarsi di determinate condizioni. Annullamento polizza RC Moto dà diritto al rimborso di parte del premio pagato e non usufruito. Vediamo in quali casi è possibile procedere all’annullamento assicurazione e qual è la procedura da seguire.

CONTINUA A LEGGERE

L’indennizzo diretto nella RC Moto: come funziona e quando non si applica

Dal 1° febbraio 2007 è entrato in vigore in campo assicurativo il sistema noto come indennizzo diretto. Questa innovazione è valida per i veicoli a motore e prevede la richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurativa. Rispetto al risarcimento ordinario, dunque, non si passa più attraverso la compagnia della controparte. Vediamo però l’indennizzo diretto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Preventivo assicurazione moto: come calcolarlo e risparmiare

Assicurarsi la polizza RC Moto più conveniente grazie al miglior preventivo assicurazione moto. Quando si acquista uno scooter o motocicletta, bisogna subito provvedere alla sua copertura assicurativa. Obbligatoria per legge (art.193 Codice della Strada) la polizza responsabilità civile serve a tutelare il proprietario del veicolo da danni cagionati ai terzi. Non esiste un’assicurazione moto migliore

CONTINUA A LEGGERE