Come richiedere il risarcimento danni in caso di incidente con patente scaduta

Se si resta coinvolti in un incidente con patente scaduta, si ha diritto al risarcimento danni? Girare con il titolo di guida scaduto è una violazione delle regole del Codice della Strada. Non sempre si commette in malafede, ma per essa sono previste sanzioni. Cosa succede, però, se incappo in un incidente con patente scaduta ma ho ragione? Vediamo cosa prevede la legge.

Incidente con patente scaduta: regole CdS e sanzioni

La patente è l’abilitazione professionale per la guida dei veicoli a motore prevista dall’articolo 116 del Codice della Strada. Il comma 15 dispone che chiunque circoli senza averla mai conseguita è sottoposto a una multa da 2.257 euro a 9.032 euro. Se invece la patente viene dimenticata a casa (art. 180 Cds comma 7), si è soggetti a multa da 42 a 173 euro per gli autoveicoli. Alla sanzione pecuniaria si aggiunge l’obbligo di presentarsi negli uffici di polizia, entro 30 giorni dalla multa, per dimostrare il possesso del titolo di gida. Se ciò non avviene la pena aumenta da 431 a 1.734 euro.

Guidare con patente scaduta, infine, è sanzionato con una multa da 158 a 639 euro (art. 126 comma 11 CdS) e col ritiro della stessa. E se durante questo periodo si diventa protagonisti di un incidente con patente scaduta, cosa cambia?

Proroga patente scaduta 2020: le novità legate al Coronavirus

La questione relativa alle sanzioni ha subito una leggera modifica nel corso del 2020. A causa della pandemia da coronavirus, infatti, il Governo ha deciso di prorogare la validità delle patenti in scadenza. Quelle scaduta in data successiva al 31 gennaio restano valide fino al 31 agosto 2020. La proroga si applica anche alle patenti rilasciate da uno Stato dell’Unione Europea il cui titolare ha acquisito la residenza in Italia.

Incidente con patente scaduta: l’assicurazione paga?

Per capire se la propria compagnia assicurativa paga in caso di incidente con patente scaduta, bisogna rifarsi a diversi pronunciamenti della Corte di Cassazione. Questa ha più volte stabilito che la violazione delle norme del CdS influisce sul risarcimento danni solo se ha direttamente influito sull’evento dannoso. L’assenza della patente, infatti, non influisce in alcun modo sull’accertamento della responsabilità del sinistro. Per decifrare il diritto del soggetto danneggiato a ricevere l’indennizzo assicurativo, dunque, non si fa riferimento alla violazione delle norme stradali, quanto alla sua condotta. Se la suddetta violazione riguarda eventi che non influiscono sulla condotta, l’interessato mantiene il diritto a ottenere il rimborso danni.

Riassumendo, la guida con patente scaduta contempla una responsabilità amministrativa ma non per eventuali sinistri. Circolare con la patente in regola è però un dovere di ogni automobilista. Al pari di quello di stipulare l’assicurazione auto. Se la tua polizza RC Auto è in scadenza o ritieni troppo elevato il premio annuo, vieni a trovarci. Compila il form gratuito inserendo i tuoi dati e quelli del veicolo e ricevi subito le quotazioni delle migliori compagnie online. Salva il preventivo gratuito sul tuo pc e scegli entro 60 giorni la soluzione migliore per te.patente scaduta incidente

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto e multe: quali sono le infrazioni stradali più comuni tra i motociclisti?

Nel 2019 sono state 47.610 le infrazioni stradali commesse dai motociclisti e punite con una multa. Lo rileva l’indagine prodotta di concerto da ACI-Istat, evidenziando i comportamenti scorretti dei centauri. Il numero delle infrazioni Codice della Strada è minore rispetto a quello degli automobilisti (1.075.271) e degli autotrasportatori (450.615). Colpisce, tuttavia, la natura delle contravvenzioni

CONTINUA A LEGGERE

Quando è possibile annullare l’assicurazione moto?

Annullare l’assicurazione auto o moto è possibile? Il procedimento di estinzione del contratto assicurativo è garantito dalla legge, al verificarsi di determinate condizioni. Annullamento polizza RC Moto dà diritto al rimborso di parte del premio pagato e non usufruito. Vediamo in quali casi è possibile procedere all’annullamento assicurazione e qual è la procedura da seguire.

CONTINUA A LEGGERE

L’indennizzo diretto nella RC Moto: come funziona e quando non si applica

Dal 1° febbraio 2007 è entrato in vigore in campo assicurativo il sistema noto come indennizzo diretto. Questa innovazione è valida per i veicoli a motore e prevede la richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurativa. Rispetto al risarcimento ordinario, dunque, non si passa più attraverso la compagnia della controparte. Vediamo però l’indennizzo diretto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Preventivo assicurazione moto: come calcolarlo e risparmiare

Assicurarsi la polizza RC Moto più conveniente grazie al miglior preventivo assicurazione moto. Quando si acquista uno scooter o motocicletta, bisogna subito provvedere alla sua copertura assicurativa. Obbligatoria per legge (art.193 Codice della Strada) la polizza responsabilità civile serve a tutelare il proprietario del veicolo da danni cagionati ai terzi. Non esiste un’assicurazione moto migliore

CONTINUA A LEGGERE