Incidente con auto immatricolata all’estero: cosa fare, come ottenere il risarcimento

Incidente con auto immatricolata all’estero: cosa fare, come ottenere il risarcimento

Un caso raro, ma non unico. Quella che viene vista come una possibilità decisamente remota per buona parte degli automobilisti, è in realtà un’ipotesi che può verificarsi. Di cosa stiamo parlando? Di un incidente con un’automobile immatricolata fuori dai confini italiani. Come bisogna comportarsi? Chi dovrà farsi carico degli eventuali danni cagionati? E quando? Prima di tutto i casi da mettere in conto sono due: quello in cui veniamo coinvolti in Italia in un sinistro con auto con targa estera e, viceversa, quello in cui siamo noi ad incappare in un incidente fuori dal Belpaese.

Cosa fare subito dopo l’incidente

Prima di tutto è importante gestire, con sangue freddo, l’emergenza. Ciò si traduce nella verifica degli eventuali danni fisici subiti (da noi stessi, dagli eventuali passeggeri del nostro abitacolo e dalla controparte) e di quelli del veicolo. A questo punto bisognerà scambiarsi i dati utili per la compilazione del Modulo Blu per la constatazione amichevole. In assenza (se ci si trova all’estero) va bene anche un modulo straniero, purché i dati corrispondano. Tra questi occorre prendere nota di.

  •         Modello della macchina coinvolta
  •         Numero di targa
  •         Dati anagrafici del conducente e del proprietario
  •         Estremi della polizza RC Auto

È suggerito inoltre scattare, anche attraverso l’utilizzo degli smartphone, foto ai veicoli coinvolti, utili a chiarire la dinamica dell’incidente. Inoltre è sempre opportuno chiamare in causa la polizia stradale, la cui relazione ha valore di atto pubblico.

Gestione del sinistro UCI: i documenti necessari

Subito dopo l’intervento della Polizia Stradale, occorre inviare una raccomandata A/R all’Ufficio Centrale Italiano (UCI), che ha il compito di gestire le pratiche di risarcimento danni provocati da veicoli immatricolati o registrati in Stati esteri su territorio italiano. L’UCI individuerà il mandatario e indicherà immediatamente la compagnia incaricata della liquidazione del danno. Per agevolare e avviare le pratiche, occorre segnalare.

  • Nazionalità e targa del veicolo straniero
  • Tipologia del veicolo
  • Dati del conducente del veicolo estero e del proprietario, qualora non si tratti della stessa persona
  • Nome della compagnia assicuratrice
  • Riferimenti dell’autorità competente intervenuta sul luogo del sinistro
  • Eventuale copia della Carta Verde del conducente
  • Copia del modulo CID redatto sul luogo dell’incidente

Qualora i dati forniti non consentano una chiara identificazione della compagnia di assicurazione estera, l’UCI è chiamata a svolgere verifiche direttamente nel paese di immatricolazione. I tempi di gestione delle pratiche e di risarcimenti danni variano a seconda del singolo caso. Per quanto riguarda invece le compagnie operanti nello spazio SEE (Unione Europea più Norvegia, Islanda e Liechtenstein), il risarcimento viene trattato direttamente con il mandatario da loro nominato in Italia.

Affinché le procedure possano correttamente essere avviate è indispensabile essere in regola con l’assicurazione auto. Se hai bisogno di sottoscriverla o di rinnovarla, affidati a noi. Sul nostro sito potrai infatti confrontare le offerte delle migliori compagnie online e scegliere quella più adatta a te dopo aver generato un preventivo gratuito e valido 60 giorni.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Trasporto bici in aereo: come fare, condizioni

Trasporto bici in aereo: come fare, condizioni Bicicletta e aereo: un connubio possibile. Il boom dei voli low cost negli ultimi anni ha portato, come conseguenza indiretta, anche l’aumento del numero delle bici imbarcate. I casi sono i più disparati. Escludendo dal novero le formazioni professionistiche che sono chiamate a spostarsi da una nazione (sempre

CONTINUA A LEGGERE

Seggiolini auto: novità 2019, incentivi, regole

Seggiolini auto: novità 2019, incentivi, regole La Manovra 2019 prevede importanti novità sul fronte delle auto e dei trasporti. Nelle misure presenti nella Legge di Bilancio per le infrastrutture e i trasporti, ce ne sono alcune che riguardano anche i bambini. Certo, per loro tutti gli obblighi da automobilisti – a partire dalla sottoscrizione della

CONTINUA A LEGGERE

Verifica pagamento bollo moto: come effettuarla

Verifica pagamento bollo moto: come effettuarla Sommerso dalle scadenze quotidiane ti sei dimenticato di pagare il bollo autoveicoli? O peggio ancora non ricordi se hai eseguito correttamente il versamento? Non perdere la calma, esiste una soluzione per ogni cosa. Il bollo automezzi è una tassa sul possesso che viene destinata alle regioni italiane. La sua

CONTINUA A LEGGERE

Tamponamento a catena e distribuzione delle responsabilità

Tamponamento a catena e distribuzione delle responsabilità Uno degli incidenti più comuni e la cui individuazione delle responsabilità risulta più semplice: il tamponamento. Si tratta infatti della situazione una cui una vettura colpisce con la sua parte anteriore la parte posteriore di quella che la precede. Di chi è la colpa? Secondo il Codice della

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi Italia: terra di mare, sole e cicloamatori. Ma cosa accade quando i mesi caldi terminano e la voglia di pedalare non scema? Anche in inverno sono infatti molti i ciclisti, più o meno esperti, che non perdono il vizio di concedersi una salutare sgambata. A prescindere dal

CONTINUA A LEGGERE

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione Vivi a pochi metri dalla spiaggia ma da sempre ti affascinano le imprese dei grandi scalatori. Oppure sei nato in montagna e vuoi ristorarti con una bella pedalata sul lungomare. Non preoccuparti, non sei l’unico a dover affrontare certi problemi. In Italia sono infatti molti i ciclisti

CONTINUA A LEGGERE

Anticipo TFR per acquisto auto

Anticipo TFR per acquisto auto L’acquisto di un’auto nuova è una scelta che negli ultimi anni è stata fortemente condizionata dalla crisi economica. Mentre fino ai primi anni del nuovo secolo non erano inconsueti i casi di spese per togliersi uno sfizio, mai come oggi chi si reca da un concessionario lo fa per necessità.

CONTINUA A LEGGERE

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma È uno dei vocaboli con i quali si inizia a familiarizzare ancor prima di diventare automobilisti, eppure non tutti hanno chiaro cosa significhi. La constatazione amichevole di incidente è il modulo che offre una visione completa di ciò che avviene sulla scena del sinistro. Il suo nome corretto

CONTINUA A LEGGERE