Incidente con auto immatricolata all’estero: cosa fare, come ottenere il risarcimento

Incidente con auto immatricolata all’estero: cosa fare, come ottenere il risarcimento

Un caso raro, ma non unico. Quella che viene vista come una possibilità decisamente remota per buona parte degli automobilisti, è in realtà un’ipotesi che può verificarsi. Di cosa stiamo parlando? Di un incidente con un’automobile immatricolata fuori dai confini italiani. Come bisogna comportarsi? Chi dovrà farsi carico degli eventuali danni cagionati? E quando? Prima di tutto i casi da mettere in conto sono due: quello in cui veniamo coinvolti in Italia in un sinistro con auto con targa estera e, viceversa, quello in cui siamo noi ad incappare in un incidente fuori dal Belpaese.

Cosa fare subito dopo l’incidente

Prima di tutto è importante gestire, con sangue freddo, l’emergenza. Ciò si traduce nella verifica degli eventuali danni fisici subiti (da noi stessi, dagli eventuali passeggeri del nostro abitacolo e dalla controparte) e di quelli del veicolo. A questo punto bisognerà scambiarsi i dati utili per la compilazione del Modulo Blu per la constatazione amichevole. In assenza (se ci si trova all’estero) va bene anche un modulo straniero, purché i dati corrispondano. Tra questi occorre prendere nota di.

  •         Modello della macchina coinvolta
  •         Numero di targa
  •         Dati anagrafici del conducente e del proprietario
  •         Estremi della polizza RC Auto

È suggerito inoltre scattare, anche attraverso l’utilizzo degli smartphone, foto ai veicoli coinvolti, utili a chiarire la dinamica dell’incidente. Inoltre è sempre opportuno chiamare in causa la polizia stradale, la cui relazione ha valore di atto pubblico.

Gestione del sinistro UCI: i documenti necessari

Subito dopo l’intervento della Polizia Stradale, occorre inviare una raccomandata A/R all’Ufficio Centrale Italiano (UCI), che ha il compito di gestire le pratiche di risarcimento danni provocati da veicoli immatricolati o registrati in Stati esteri su territorio italiano. L’UCI individuerà il mandatario e indicherà immediatamente la compagnia incaricata della liquidazione del danno. Per agevolare e avviare le pratiche, occorre segnalare.

  • Nazionalità e targa del veicolo straniero
  • Tipologia del veicolo
  • Dati del conducente del veicolo estero e del proprietario, qualora non si tratti della stessa persona
  • Nome della compagnia assicuratrice
  • Riferimenti dell’autorità competente intervenuta sul luogo del sinistro
  • Eventuale copia della Carta Verde del conducente
  • Copia del modulo CID redatto sul luogo dell’incidente

Qualora i dati forniti non consentano una chiara identificazione della compagnia di assicurazione estera, l’UCI è chiamata a svolgere verifiche direttamente nel paese di immatricolazione. I tempi di gestione delle pratiche e di risarcimenti danni variano a seconda del singolo caso. Per quanto riguarda invece le compagnie operanti nello spazio SEE (Unione Europea più Norvegia, Islanda e Liechtenstein), il risarcimento viene trattato direttamente con il mandatario da loro nominato in Italia.

Affinché le procedure possano correttamente essere avviate è indispensabile essere in regola con l’assicurazione auto. Se hai bisogno di sottoscriverla o di rinnovarla, affidati a noi. Sul nostro sito potrai infatti confrontare le offerte delle migliori compagnie online e scegliere quella più adatta a te dopo aver generato un preventivo gratuito e valido 60 giorni.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Sospensione assicurazione moto: come fare, come riattivare

Sospendere l’assicurazione Rc obbligatoria è una soluzione interessante per risparmiare. Ideale per chi utilizza un veicolo soltanto in alcuni periodi dell’anno, garantisce un risparmio sul premio annuo. Di fatto questo è spalmato su un arco temporale più lungo. Quali sono i vantaggi principali e gli svantaggi di una polizza sospendibile? Blocco assicurazione moto: cos’è? La

CONTINUA A LEGGERE

Caduta in bici: le 5 cose da fare subito

A chi non è successo almeno una volta nella vita? Una caduta in bici non si nega proprio a nessuno. Che si sia pedalatore improvvisati o campioni del Giro d’Italia, finire a terra quando si pedala è una possibilità da tenere in considerazione. Basta una buca, un restringimento stradale o una frenata improvvisa per rovinare

CONTINUA A LEGGERE

Come recuperare messaggi di WhatsApp cancellati

Oh, no! Hai perso tutti i messaggi di WhatsApp e sei andato nel pallone? Questo è l’articolo giusto che ti guida passo passo nel recupero dei messaggi di WhatsApp cancellati e nel backup di WhatsApp. Come recuperare le chat di WhatsApp Prima di tutto: hai fatto il backup di WhatsApp, vero? L’app di messaggistica più

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione studente Erasmus: polizza viaggio universitari all’estero

Erasmus in vista? L’Erasmus, o in generale un periodo di studio all’estero, è una delle esperienze più importanti e significative nella vita di uno studente. Trascorrere alcuni mesi all’estero non è un’esperienza da poco, ma va programmata con cura, dalla scelta dell’alloggio, all’eventuale compagnia, all’assicurazione viaggio. Scopriamo insieme in cosa consiste l’assicurazione studente Erasmus. Assicurazione

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Auto senza assicurazione: quali sono le sanzioni?

Guidare un’auto senza assicurazione è un reato punito in più modi. Mettersi alla guida di un veicolo non assicurato costituisce un rischio per sé stessi e per gli altri. Nonostante ciò i casi di automobilisti fermati alla guida senza assicurazione sono in continuo aumento. A questo spiacevole fenomeno si lega direttamente quello delle fughe a

CONTINUA A LEGGERE

Modello 730/2019: l’assicurazione auto è detraibile?

È possibile procedere alla detrazione assicurazione auto sul modello 730/2019? Quando si effettua la dichiarazione dei redditi, ci si trova a fare i conti con spese detraibili e spese deducibili. Tra le prime rientrano anche quelle assicurative. Non tutte sono però detraibili dal 730 o dal Modello redditi persone fisiche. L’assicurazione auto è detraibile? Quando

CONTINUA A LEGGERE

Decurtazione punti patente: eccesso di velocità

Dal 2003 gli automobilisti italiani si trovano alle prese con la patente a punti. Questo meccanismo premia i guidatori virtuosi permettendo loro di guadagnare due punti ogni biennio, fino a un massimo di 30 totali. La base di partenza è di 20 punti e ovviamente si rischia la perdita punti patente quando si commettono infrazioni

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze economiche con cane: due mete spettacolari per spendere poco

Vacanze economiche con cane al seguito? Sembra un sogno, un’utopia? Invece può essere realtà! Tutti noi padroni di cani sappiamo quanto sia complicato organizzare un’estate in serenità, senza lasciare Fido a casa. È parte della famiglia e vogliamo portarlo con noi: ma come viaggiare con animali senza spendere una fortuna? Ecco due mete davvero spettacolari per

CONTINUA A LEGGERE