Il tagliando elettronico di assicurazione

La data del 18 ottobre 2015 ha rappresentato in Italia uno spartiacque nella storia dell’assicurazione auto. Da quel giorno, infatti, è venuto meno l’obbligo di esporre sul parabrezza del proprio veicolo il tagliando RC auto necessario ad attestare l’emissione della polizza e la regolarità del pagamento del premio. Nonostante ciò il conducente è tenuto a portarlo con sé e ad esibirlo in caso di controlli. L’effetto della decisione assunta tramite il Ddl liberalizzazioni è l’introduzione del tagliando elettronico.

Come si è arrivati al tagliando elettronico

Alla base della scelta c’è stata la necessità di contrastare fortemente il fenomeno delle frodi. In che modo? Attraverso i controlli elettronici che impediscono la falsificazione del cosiddetto talloncino. La sola esposizione del tagliando come testimonianza dell’assicurazione auto, infatti, non poteva certo agire da deterrente nei confronti dei furbetti.

La cifra record di veicoli sprovvisti di regolare RCA (circa 4 milioni) ha convinto le autorità a ricorrere all’incrocio dei dati attraverso processi automatizzati.

La targa si sostituisce al vecchio tagliando: come può essere controllata?

Come? Semplice. Da poco più di due anni a questa parte è la targa dell’automobile la vera carta d’identità della stessa. Attraverso Targa System è adesso possibile incrociare i dati archiviati da compagnie assicurative, Agenzie delle Entrate e Forze dell’Ordine.

La lettura della targa può essere effettuata da queste ultime durante un posto di blocco, o su segnalazione di dispositivi di rilevazione a distanza quali Autovelox, Telepass, Tutor o telecamere poste nelle Ztl. Le informazioni raccolte vengono lette attraverso la banca dati della Motorizzazione civile, che ha il “compito” di verificare la presenza della targa al suo interno. Tutti i dati relativi alle coperture assicurative sono invece raccolti nella banca dati Sita, creata dall’ANIA. L’incrocio tra le due banche dati fornisce il quadro dettagliato della situazione del veicolo per il quale si è proceduto alla lettura della targa permettendo così di verificare la regolarità della copertura assicurativa.

Premi assicurativi più bassi con il tagliando elettronico

Ridurre le frodi equivale ad abbattere i costi del premio. Basti pensare che in caso di incidente di un’automobile non assicurata a pagare sono i contraenti onesti. Il risarcimento danni passa infatti attraverso il Fondo di garanzia per le vittime della strada, finanziato proprio attraverso i contributi delle compagnie assicuratrici. Minore sarà la necessità di ricorrere ad esso e minori, per tutti, saranno i prezzi delle polizze. Non bisogna dimenticare, inoltre, che l’assicurazione RC auto è obbligatoria per legge e che viaggiare sprovvisti fa incorrere in una multa che varia dagli 841 ai 3.366 euro oltre al sequestro del veicolo. Per viaggiare in regola e in sicurezza ricorda di stipulare la polizza più congeniale alle tue esigenze.  

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione casa eventi atmosferici: come funziona? È utile?

Assicurazione casa eventi atmosferici: come funziona? È utile? L’assicurazione casa è una delle protezioni più importanti della nostra vita. Tra le varie opzioni, ce n’è una spesso snobbata da chi vuole acquistare una polizza per la propria abitazione. La polizza casa eventi atmosferici è invece un’importante aggiunta alla propria tutela domestica. Scopriamo insieme da cosa

CONTINUA A LEGGERE

Risarcimento danni assicurazione casa: qual è l’iter da seguire

Risarcimento danni assicurazione casa: qual è l’iter da seguire Hai stipulato un’assicurazione casa per il tuo immobile di proprietà o per l’appartamento che abiti ed è in affitto? Hai subìto un danno e vuoi richiedere il giusto risarcimento? Scopri qual è l’iter da seguire per chiedere il risarcimento danni assicurazione casa. Comunica subito con la

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione appartamento: come funziona?

Il tuo appartamento è il posto accogliente dove torni dopo una lunga giornata di lavoro, dove i tuoi figli crescono, imparano, giocano, dove riposi, ti senti protetto. È fondamentale, quindi, volerlo assicurare per essere certi che sia sempre al sicuro, e voi al suo interno. Come funziona l’assicurazione appartamento? Scopriamolo insieme. Assicurazione casa: cosa è? L’assicurazione

CONTINUA A LEGGERE

Rendita vitalizia: cos’è? Come funziona?

La rendita vitalizia può essere un modo per rimpinguare la pensione. Molti italiani, già da anni, scelgono la rendita vitalizia come forma di pensione complementare. È un modo infatti per mettere da parte del denaro, farlo fruttare e ottenerlo indietro allo scadere del contratto. Come funziona? Rendita vitalizia: cos’è Per rendita si intende un contratto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Chi è il contraente di una polizza assicurativa?

Chi è il contraente di una polizza assicurativa? Domanda banale? Forse no. In ambito assicurativo è bene non dare mai nulla per scontato ed essere certi di conoscere il giusto lessico. Chi è il contraente di una polizza assicurativa? E cambia qualcosa tra contraente, beneficiario e assicurato? E come? Scopriamolo insieme. Contraente di una polizza:

CONTINUA A LEGGERE

Incidente auto all’estero: come ottenere il risarcimento

Incidente auto all’estero: come ottenere il risarcimento Durante le vacanze o sporadicamente per lavoro, sono diversi gli automobilisti italiani a circolare su strade straniere. Tra gli effetti di un costante mini-esodo c’è anche quello, indesiderato, degli incidenti. Cosa accade se si rimane coinvolti in un sinistro al di fuori dei confini nazionali? Quali sono i

CONTINUA A LEGGERE

Auto rubata e ritrovata: l’assicurazione paga lo stesso?

Auto rubata e ritrovata: l’assicurazione paga lo stesso? Un numero in calo ma sempre consistente. In Italia sono state 103.030 le automobili rubate nel 2017. I ritrovamenti (in calo dell’11,57% rispetto all’anno precedente) sono stati in tutto 49.801. Se ne ricava che più di una vettura ogni due non torna in possesso del legittimo proprietario.

CONTINUA A LEGGERE