Scopri sul portale dell’automobilista se la tua assicurazione auto è valida

Sul sito “ Il portale dell’automobilista – promosso dal Ministero dei Trasporti e punto di riferimento per tutti gli automobilisti – è stato aggiornato l’archivio pubblico delle assicurazioni che permette di verificare se un’automobile sia coperta dall’assicurazione RC Auto.

Tutti i servizi del portale dell’automobilista – tra cui il controllo dei punti rimasti sulla patente, la verifica della classe ambientale e della copertura dell’assicurazione RC Auto – sono gratuiti e fruibili da qualsiasi cittadino che può verificare in modo rapido e senza costi la propria copertura RC Auto o quella del veicolo con cui ha avuto un incidente.

L’integrazione di questa nuova sezione nel portale va intesa come una delle norme di “contrasto della contraffazione dei contrassegni relativi ai contratti di assicurazione”, prevista dal Decreto-Legge del 24 gennaio n°1, convertita con modifiche dalla legge 24 marzo 2012 n°27 e comunicata tramite la Circolare del Ministero dei Trasporti n°300/A/4246/14/101/20/21/7 del 10/06/2014.

Digitalizzazione contrassegno assicurativo: un aiuto per la verifica delle forze dell’ordine.

Con la digitalizzazione del contrassegno assicurativo (ossia con il passaggio dai contrassegni cartacei a quelli digitali) del 2015 è stato fatto un importante passo in avanti per permettere alle forze dell’ordine di verificare la copertura RC Auto anche a distanza tramite, ad esempio, sistemi come l’autovelox. Passaggio basilare tra l’altro per individuare i quasi 4 milioni di veicoli in tutta Italia che risultano scoperti dall’assicurazione RC Auto o circolanti con assicurazioni falsificate.

Per aiutare i consumatori a riconoscere le compagnie non abilitate a emettere assicurazioni l’IVASS – Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni – ha rilasciato due comunicati per segnalare altre tre compagnie inesistenti o non autorizzate a rilasciare assicurazioni: si tratta di “RSA Assicurazioni S.p.A.”, “RSA Assicurazioni Group S.p.A.” e “W.R. Berkley Insurance (Europe) Limited”.

Informazioni e sanzioni per i veicoli non coperti da  assicurazione RC Auto.

L’ aggiornamento dell’archivio dei veicoli coperti dall’assicurazione RC Auto sul portale dell’automobilista è effettuato da parte delle compagnie assicurative con cadenza giornaliera. In un primo momento era stato previsto che il Ministero dei Trasporti inviasse a mezzo posta una comunicazione ai proprietari dei veicoli senza assicurazione RC Auto, rendendo loro note le conseguenze derivanti dal circolare sprovvisti di regolare assicurazione RC Auto e dando 15 giorni per regolarizzare la propria posizione assicurativa (quindi stipulando una qualsiasi assicurazione RC Auto). Il Ministero dei Trasporti ha invece rettificato – probabilmente per mancanza di risorse economiche – che le comunicazioni personali non saranno inviate e che i 15 giorni per contrarre l’assicurazione RC Auto decorreranno dal momento della pubblicazione dell’archivio delle polizze RC Auto sul portale dell’automobilista.

L’unica possibilità di sapere se i veicoli siano effettivamente coperti dall’assicurazione RC Auto sarà quindi la verifica sul portale dell’automobilista.

Nel caso di mancata regolarizzazione, i dati dei veicoli verranno inviati a Polizia e alla Prefettura per l’espletamento dei controlli e per l’eventuale comminazione della sanzione.

La sanzione per chi viaggia senza assicurazione RC Auto può andare da €841 a €3.287 oltre al sequestro immediato del mezzo. La sanzione può essere ridotta fino a un quarto dell’importo originario nel caso in cui il conducente esprima la volontà di demolire l’auto e dimostri, entro i 30 giorni dalla contestazione, l’effettiva demolizione e l’avvenuta radiazione del veicolo. La sanzione può essere ridotta anche nel caso in cui l’assicurazione sia scaduta ma resa operante nei quindici giorni successivi.

Cosa succede se si ha un incidente con qualcuno non coperto da assicurazione RC Auto?

Nel caso foste vittima di un incidente con un veicolo non coperto dall’assicurazione RC Auto potete fare richiesta al Fondo di garanzia per le vittime della strada che vi risarcirà i danni cagionati  sia alle persone che agli oggetti. Dovete inviare richiesta di risarcimento alla compagnia assicurativa responsabile della procedura di rimborso nella Regione in cui è avvenuto il sinistro e congiuntamente alla Consap (Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici), responsabile del fondo di garanzia vittime della strada. Dopo aver liquidato il danno il Fondo provvederà a recuperare l’importo direttamente dalla controparte sprovvista di assicurazione RC Auto.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione auto temporanea 15 giorni: cos’è e quanto conviene

Le assicurazioni auto temporanee sono polizze con validità limitata nel tempo. Indicate a chi non ha la necessità di assicurare la propria auto per un anno intero, rappresentano una valida alternativa alla polizza RC auto tradizionale. La loro sottoscrizione permette di risparmiare sulla assicurazione auto mantenendo le stesse coperture. Il veicolo è garantito per responsabilità

CONTINUA A LEGGERE

Patente A2: costi, limitazioni, foglio rosa, cosa posso guidare

Guidare una moto significa anche addentrarsi nella giungla delle patenti. Basta una sigla a definire le possibilità di un centauro: età per conseguirla, cilindrata massima consentita, limitazioni. Lo step successivo al patentino (patente AM) e alla A1, utile a condurre motocicli fino a 125cc, si chiama patente A2. Quando è possibile ottenere questa patente per

CONTINUA A LEGGERE

Costo assicurazione auto: le 7 variabili che incidono di più

Nuove forme di mobilità sostenibile, vecchi obblighi. Se si acquista un’auto, nuova o usata che sia, il primo compito è quello di sottoscrivere l’assicurazione RCA. La responsabilità civile autoveicoli è obbligatoria per legge e garantisce l’intestatario per danni cagionati a terzi in caso di incidente. Come risparmiare sulla polizza auto e quali sono le variabili

CONTINUA A LEGGERE

Le 3 piste ciclabili più belle d’Italia

Le piste ciclabili sono percorsi protetti o riservati alle biciclette, dove il traffico motorizzato è generalmente escluso. Progettate con l’obiettivo di separare il traffico ciclabile da quello motorizzato e pedonale, servono ad aumentare la sicurezza stradale. Inoltre facilitano lo scorrimento dei veicoli. Tutto rose e fiori? Non proprio, perché in Italia non sempre è facile

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Assicurazione motorino: come scegliere la polizza moto 50cc

Sulle due ruote non si scherza, specie quando si tratta di motorini e ciclomotori di bassa cilindrata. In città il motorino è un mezzo di spostamento imbattibile: comodo e agile, consente di muoversi con facilità nel traffico e negli spazi stretti. Facile vittima di ladri o di piccoli incidenti, è fondamentale scegliere l’assicurazione motorino più

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione auto temporanea 3 giorni: conviene?

Pagare l’assicurazione auto soltanto nei giorni in cui si circola su strada, che sia anche solo per 3 giorni? Quella che può sembrare una suggestione, è realtà ormai da tempo. Diverse compagnie assicurative mettono a disposizione dei propri clienti formule alternative per la polizza auto. Non solo assicurazioni RC tradizionali, con pagamento annuale, ma anche a

CONTINUA A LEGGERE

Contratto di locazione turistica: durata, registrazione, tassazione

Sei proprietario di una casa e vuoi affittarla per un breve periodo? Puoi farlo grazie al contratto di locazione turistica. Questa formula permette di cedere un immobile per finalità transitorie, aiutando chi cerca una casa vacanze. Le finalità del richiedente possono essere diverse: dal viaggio di riposo, di affari o a scopo curativo. Per stipulare

CONTINUA A LEGGERE

Gatto viaggio lungo macchina: 10 consigli pratici

Quando si parla di andare in vacanza con gli animali, il pensiero corre subito al cane. Tra gli amici a quattro zampe, però, rientrano anche i gatti. Soltanto in Italia questi animali domestici sono quasi 8 milioni. Non è difficile pensare che per le vacanze estive 2019 molti dei loro padroni si troveranno a viaggiare

CONTINUA A LEGGERE