assistenza@quale.it
  06 9480 8090
  339 995 7510
  facebook messenger

Scopri sul portale dell’automobilista se la tua assicurazione auto è valida

Sul sito “ Il portale dell’automobilista – promosso dal Ministero dei Trasporti e punto di riferimento per tutti gli automobilisti – è stato aggiornato l’archivio pubblico delle assicurazioni che permette di verificare se un’automobile sia coperta dall’assicurazione RC Auto.

Tutti i servizi del portale dell’automobilista – tra cui il controllo dei punti rimasti sulla patente, la verifica della classe ambientale e della copertura dell’assicurazione RC Auto – sono gratuiti e fruibili da qualsiasi cittadino che può verificare in modo rapido e senza costi la propria copertura RC Auto o quella del veicolo con cui ha avuto un incidente.

L’integrazione di questa nuova sezione nel portale va intesa come una delle norme di “contrasto della contraffazione dei contrassegni relativi ai contratti di assicurazione”, prevista dal Decreto-Legge del 24 gennaio n°1, convertita con modifiche dalla legge 24 marzo 2012 n°27 e comunicata tramite la Circolare del Ministero dei Trasporti n°300/A/4246/14/101/20/21/7 del 10/06/2014.

Digitalizzazione contrassegno assicurativo: un aiuto per la verifica delle forze dell’ordine.

Con la digitalizzazione del contrassegno assicurativo (ossia con il passaggio dai contrassegni cartacei a quelli digitali) del 2015 è stato fatto un importante passo in avanti per permettere alle forze dell’ordine di verificare la copertura RC Auto anche a distanza tramite, ad esempio, sistemi come l’autovelox. Passaggio basilare tra l’altro per individuare i quasi 4 milioni di veicoli in tutta Italia che risultano scoperti dall’assicurazione RC Auto o circolanti con assicurazioni falsificate.

Per aiutare i consumatori a riconoscere le compagnie non abilitate a emettere assicurazioni l’IVASS – Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni – ha rilasciato due comunicati per segnalare altre tre compagnie inesistenti o non autorizzate a rilasciare assicurazioni: si tratta di “RSA Assicurazioni S.p.A.”, “RSA Assicurazioni Group S.p.A.” e “W.R. Berkley Insurance (Europe) Limited”.

Informazioni e sanzioni per i veicoli non coperti da  assicurazione RC Auto.

L’ aggiornamento dell’archivio dei veicoli coperti dall’assicurazione RC Auto sul portale dell’automobilista è effettuato da parte delle compagnie assicurative con cadenza giornaliera. In un primo momento era stato previsto che il Ministero dei Trasporti inviasse a mezzo posta una comunicazione ai proprietari dei veicoli senza assicurazione RC Auto, rendendo loro note le conseguenze derivanti dal circolare sprovvisti di regolare assicurazione RC Auto e dando 15 giorni per regolarizzare la propria posizione assicurativa (quindi stipulando una qualsiasi assicurazione RC Auto). Il Ministero dei Trasporti ha invece rettificato – probabilmente per mancanza di risorse economiche – che le comunicazioni personali non saranno inviate e che i 15 giorni per contrarre l’assicurazione RC Auto decorreranno dal momento della pubblicazione dell’archivio delle polizze RC Auto sul portale dell’automobilista.

L’unica possibilità di sapere se i veicoli siano effettivamente coperti dall’assicurazione RC Auto sarà quindi la verifica sul portale dell’automobilista.

Nel caso di mancata regolarizzazione, i dati dei veicoli verranno inviati a Polizia e alla Prefettura per l’espletamento dei controlli e per l’eventuale comminazione della sanzione.

La sanzione per chi viaggia senza assicurazione RC Auto può andare da €841 a €3.287 oltre al sequestro immediato del mezzo. La sanzione può essere ridotta fino a un quarto dell’importo originario nel caso in cui il conducente esprima la volontà di demolire l’auto e dimostri, entro i 30 giorni dalla contestazione, l’effettiva demolizione e l’avvenuta radiazione del veicolo. La sanzione può essere ridotta anche nel caso in cui l’assicurazione sia scaduta ma resa operante nei quindici giorni successivi.

Cosa succede se si ha un incidente con qualcuno non coperto da assicurazione RC Auto?

Nel caso foste vittima di un incidente con un veicolo non coperto dall’assicurazione RC Auto potete fare richiesta al Fondo di garanzia per le vittime della strada che vi risarcirà i danni cagionati  sia alle persone che agli oggetti. Dovete inviare richiesta di risarcimento alla compagnia assicurativa responsabile della procedura di rimborso nella Regione in cui è avvenuto il sinistro e congiuntamente alla Consap (Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici), responsabile del fondo di garanzia vittime della strada. Dopo aver liquidato il danno il Fondo provvederà a recuperare l’importo direttamente dalla controparte sprovvista di assicurazione RC Auto.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Viaggio last minute in montagna in Trentino Alto Adige

Viaggio last minute in montagna in Trentino Alto Adige Partire verso la fine di agosto o agli inizi di settembre è un’ottima occasione per evitare la calca, non solo al mare, ma anche in montagna! Il Trentino Alto Adige offre ancora il meglio di sé ed è una meta perfetta per un viaggio on the

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze fine estate: le migliori mete al mare

Vacanze fine estate: le migliori mete al mare Hai preferito prendere le ferie verso fine agosto, magari a inizio settembre? Le vacanze cosiddette intelligenti sono un ottimo modo per risparmiare qualche euro sul soggiorno e soprattutto per trovare meno folla in spiaggia e nei luoghi di villeggiatura. Queste sono le nostre mete preferite per potersi

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione casa vacanze: come tutelare la seconda casa

Assicurazione casa vacanze: come tutelare la seconda casa Sempre più italiani, complici alcune piattaforme che mettono facilmente in condivisione la domanda con l’offerta, stanno affittando le proprie seconde case durante le vacanze. È un ragionamento piuttosto semplice. Un immobile che non viene usato in certi periodi dell’anno dai padroni di casa può essere invece una

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Guida alla bicicletta: modelli, regole e assicurazione

Guida alla bicicletta: modelli, regole e assicurazione Bici, che passione! In Italia l’amore per le due ruote sopravvive alla crescente offerta di motori e tecnologie, come dimostrato dai dati del 2017. Nei dodici mesi dell’anno sono state vendute 1.688.000 unità sommando biciclette tradizionali ed elettriche. La tipologia più acquistata è la city-bike, che si lascia

CONTINUA A LEGGERE

Finanziamento auto: come funziona e quale conviene

Finanziamento auto: come funziona e quale conviene Il conto in banca scende ma la necessità di acquistare un’auto nuova si fa sempre più stringente? Niente paura. Anche in un periodo di recessione economica sarà possibile soddisfare il proprio bisogno di cambiare vettura. Purché, che sia essa nuova o usata, non si decida di comprarla in

CONTINUA A LEGGERE

Bollo auto: cos’è e chi deve pagarlo

Bollo auto: cos’è e chi deve pagarlo Il bollo auto è una tassa che ogni possessore di auto iscritta al PRA (Pubblico registro Automobilistico) è tenuto a pagare annualmente. In passato era definito “tassa di circolazione”, in quanto dal suo versamento erano esentati i proprietari di veicoli che non circolavano su strada. L’entrata in vigore dall’articolo

CONTINUA A LEGGERE

Il noleggio a lungo termine

Il noleggio a lungo termine Utilizzare l’automobile solo quando serve davvero e pagarla a consumo. Se il car sharing, pratica introdotta in Italia da pochi anni e diventata subito prassi, ha aperto una strada, il noleggio a lungo termine appare pronto a solcarla. Di cosa si tratta? Nato come servizio per le aziende, che se

CONTINUA A LEGGERE