Decurtazione punti patente: guida in stato di ebbrezza

Molto spesso i destinatari di ritiri patente per alcol non sono a conoscenza dei limiti di tasso alcolemico. La guida in stato di ebbrezza è uno dei problemi più diffusi sulle strade italiane. Nel 2018 sono state 20.249 le multe elevate dalla Polizia Stradale per guida in stato di ebbrezza alcolica (violazione articolo 186 Codice della Strada), 14.399 le sanzioni comminate dai Carabinieri e 4.560 dalla Polizia Locale. Soltanto lo scorso anno, quindi, 39.208 automobilisti sono stati fermati al volante con un tasso alcolemico superiore agli 0,5 g/l consentiti dalla legge. Oltre alle sanzioni economiche, però, la guida stato ebbrezza comporta pene accessorie come la decurtazione dei punti sulla patente.

Stato di ebbrezza: significato

Per ebbrezza si intende la perdita di lucidità mentale provocata dall’abuso di sostanze alcoliche o stupefacenti. Questo tipo di alterazione provoca stati di eccitazione ed euforia. La guida in stato di ebbrezza è un reato previsto dall’ordinamento giuridico italiano negli articoli 186, 186 bis e 187 del Codice della Strada. Attraverso le leggi n.125 del 24 luglio 2008 e n.120 del 29 luglio 2010 sono state inasprite le sanzioni previste per chiunque superi la soglia di tasso alcolemico di 0,5 grammi per litro di sangue.

Guida in stato di ebbrezza: sanzioni

La guida in stato di ebbrezza viene punita a seconda dello sforamento dei limiti tasso alcolemico.

  • Tasso alcolemico superiore a 0,5 grammi/litro e non superiore a 0,8 g/l: multa da 532 a 2.127 euro e sospensione patente da tre a sei mesi
  • Accertamento di un tasso alcolemico compreso tra 0,8 e 1,5 grammi per litro: multa da 800 a 3.200 euro, sospensione della patente di guida da sei mesi a un anno, obbligo di visite mediche e arresto fino a sei mesi
  • Tasso alcolemico superiore a 1,5 grammi/litro: ammenda da 1.500 a 6.000 euro, sospensione del titolo di guida da uno a due anni, arresto da sei mesi a un anno. Inoltre il veicolo utilizzato al momento del reato è soggetto a confisca amministrativa se appartiene al guidatore fermato. Se chi guida è una persona diversa, al guidatore viene sospesa la patente da due a quattro anni e gli viene revocata in caso di recidività nell’arco di un biennio.

In caso di omicidio colposo conseguente a incidente stradale, lo stato di ebbrezza costituisce un’aggravante e le pene vengono raddoppiate. Inoltre viene sempre disposto il fermo amministrativo del veicolo per 180 giorni, a meno che l’auto appartenga a una persona estranea all’illecito.

Punti patente per guida in stato di ebbrezza

L’articolo 186-bis del Codice della Strada, dispone inoltre che è vietato guidare dopo aver assunto bevande alcoliche o sotto l’effetto delle stesse per:

  • Conducenti di età inferiore a 21 anni e conducenti nei primi tre anni dal conseguimento della patente di guida B
  • Conducenti eserciti l’attività di trasporto persone, di cui agli articoli 85, 86 e 87
  • I conducenti che esercitano l’attività di trasporto cose, di cui agli artt. 88, 89 e 90
  • Conducenti di autoveicoli di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 t, di autoveicoli trainanti un rimorchio che comporti una massa complessiva totale a pieno carico dei due veicoli superiore a 3,5 t, di autobus e di altri autoveicoli destinati al trasporto di persone il cui numero di posti a sedere, escluso quello del conducente, è superiore a otto, nonché di autoarticolati e di autosnodati

Oltre alla ritirata patente per alcol, si è soggetti anche alla decurtazione punti patente. Chiunque violi i commi 2 e 7 dell’articolo 186 Codice della Strada è punito con la sottrazione di 10 punti, mentre la violazione del comma 2 art. 186-bis è punita con la decurtazione di 5 punti patente.

Viaggiare lucidi è il miglior modo per prevenire gli incidenti. Se si rimane coinvolti in un sinistro, però, è fondamentale essere in regola con l’assicurazione auto. Se la vostra è in scadenza o siete alla ricerca di una nuova vantaggiosa tariffa, affidatevi al comparatore di Quale.it. Con pochi click si riceveranno le quotazioni delle migliori compagnie assicurative. Cambiare la polizza RC auto non è mai stato così semplice.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Incidente in area privata: chi deve pagare?

In caso di incidente in area privata l’assicurazione paga? Giù la maschera: almeno una volta nella nostra carriera da automobilisti ci siamo trovati a porci la domanda. Aree di sosta, parcheggi, giardini, cortili: ogni posto è una potenziale fonte di sinistri. Come bisogna comportarsi se si resta vittime di incidenti stradali in aree private? Chi

CONTINUA A LEGGERE

Passaggio di proprietà auto per decesso: come fare

Ereditare un veicolo per volontà del defunto rientra nei nostri diritti. Qual è la procedura per effettuare il passaggio di proprietà auto per decesso? In caso di auto intestata a defunto, gli ereditari devono presentare il verbale di pubblicazione del testamento redatto dal notaio. L’accettazione eredità auto va fatta entro 6 mesi dalla morte, davanti

CONTINUA A LEGGERE

Cilindrata neopatentati: qual è il limite per le moto

Esiste una cilindrata neopatentati per moto? Aver conseguito la patente di guida da meno di tre anni, comporta una serie di restrizioni. Mentre il più significativo sbarramento per le auto riguarda il limite kilowatt neopatentati, per le due ruote la questione è leggermente differente. Bisogna infatti ricordare che i titoli di guida per moto sono

CONTINUA A LEGGERE

Moto nuova: quali sono i tempi d’immatricolazione?

Sapere come immatricolare una moto è un passaggio fondamentale per ogni possessore di una due ruote. Sia se si rileva una moto radiata, sia se si acquisti una moto d’epoca o nuova di zecca, occorre infatti formalizzare alcuni passaggi burocratici obbligatori. I tempi immatricolazione moto nuova sono generalmente brevi, così come esigue sono le spese

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Città più pericolose del mondo: classifica, come viaggiare sicuri

Viaggiare è uno tra gli hobby più gettonati dagli italiani. Chi si può permettere un weekend o una vacanza, magari all’estero, non può non tenere conto di una classifica: quella delle città più pericolose del mondo. Si tratta di un ranking che confronta abitanti e numero di omicidi, restituendo un indice di pericolosità in percentuale.

CONTINUA A LEGGERE

Risarcimento furto auto: come richiederlo e documenti necessari

Una cattiva abitudine che non passa mai di moda. I furti d’auto in Italia tornano ad aumentare. Secondo le statistiche diffuse dal Ministero dell’Interno, nel 2018 sono state 105.239 le macchine rubate, con una crescita del 5,2% rispetto all’anno precedente. Ottenere il risarcimento furto auto è possibile, mentre non sempre è facile tornare in possesso

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione moto: quali sono le garanzie accessorie migliori?

Quando si sottoscrive una polizza RC Moto è possibile aggiungere delle ulteriori coperture assicurative. Le garanzie accessorie servono a tutelare l’assicurato da tutti i casi che restano scoperti dalla RC obbligatoria. Intervengono quando si verificano danni non coperti da questa, garantendo il regolare indennizzo al contraente. Scegliendo di abbinarle all’assicurazione auto o moto obbligatoria, il

CONTINUA A LEGGERE

Assistenza stradale Zurich Connect: come funziona, contatti

Ricevere un soccorso immediato quando si rimane con l’auto in panne. Quando si manifesta uno degli spettri più temuti da ogni automobilista, bisogna restare lucidi. Richiedere un pronto intervento è il secondo passo da compiere. Avendo aggiunto la polizza assistenza stradale all’assicurazione RC auto, questo tipo di aiuto sarà gratuito. Tra le compagnie che offrono

CONTINUA A LEGGERE