Guida esperta, libera o esclusiva: quale formula scegliere?

La corretta scelta della formula di guida è uno dei modi più efficaci per risparmiare sulla assicurazione RC auto. Guida esperta, guida libera o guida esclusiva? A questa domanda sono chiamati a rispondere, almeno una volta nella vita, tutti gli automobilisti. Riconoscere le proprie abitudini permette di ottenere significativi sconti sulla polizza auto. Indicando chi sarà alla guida del veicolo, infatti, si può calcolare con maggiore precisione il premio annuale.

Qual è la formula di guida che permette di risparmiare di più e quali sono le caratteristiche di ciascuna?

Quali sono le formule di guida

Le compagnie assicurative offrono tre soluzioni per le formule di guida, in base soprattutto allo storico assicurativo (sinistri e relativa classe di merito di appartenenza) e alle informazioni (età ed esperienza di guida) del contraente:

  • Assicurazioni guida esperta: questa formula esclude tutti i guidatori con scarsa esperienza, ovvero i giovani o i neopatentati. In genere una assicurazione guida esperta esclude dunque gli under 25, proponendo un premio inferiore rispetto alla guida libera
  • Assicurazioni guida libera: si tratta di una formula più flessibile e che, pertanto, ha un premio assicurativo maggiore a causa dell’impossibilità di calcolare con certezza i fattori di rischio. L’assicurazione guida libera, infatti non fa distinzioni e permette di guidare il veicolo assicurato a chiunque, compresi i neopatentati
  •  Assicurazione guida esclusiva: come si evince dal nome, questa formula prevede un unico guidatore designato. Questa caratteristica permette alle compagnie di calcolare con certezza il fattore di rischio, risultando la più conveniente in assoluto per quanto riguarda il premio finale

Come scegliere la formula di guida giusta

Come abbiamo visto finora, conoscere le persone che si metteranno al volante, riduce (o azzera) la soggettività del calcolo del fattore di rischio. Esperienza di guida e storico dell’assicurato permettono di abbassare il prezzo della polizza RC Auto. Volendo ricapitolare quanto detto finora, l’assicurazione guida esclusiva è quella in cui l’unico guidatore è il conducente abituale; l’assicurazione auto guida esperta è quella in cui tutti i guidatori hanno più di 26 anni, mentre l’assicurazione auto guida libera è quella che prevede anche i guidatori con meno di 26 anni. La soluzione che consente di pagare di meno è la guida esclusiva, ma non necessariamente è la migliore.

Per trovare l’offerta adatta, basta rispondere a una semplice domanda: “Chi guida l’automobile?”. Se nel nucleo familiare sono presenti under 26 o neopatentati, allora bisognerà scegliere l’assicurazione guida libera. Guida esperta e, soprattutto, esclusiva, fanno risparmiare a condizione di stare attenti alle limitazioni e di rispettare tutte le condizioni contrattuali.

Vuoi scovare l’offerta assicurazione auto su misura per te? Visita il nostro sito. Inserendo i tuoi dati personali e quello del veicolo che intendi assicurare, riceverei subito le quotazioni delle migliori compagnie. Non avere fretta di decidere. Puoi salvare il preventivo gratuito e hai a disposizione 60 giorni di tempo per convalidarlo.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto e multe: quali sono le infrazioni stradali più comuni tra i motociclisti?

Nel 2019 sono state 47.610 le infrazioni stradali commesse dai motociclisti e punite con una multa. Lo rileva l’indagine prodotta di concerto da ACI-Istat, evidenziando i comportamenti scorretti dei centauri. Il numero delle infrazioni Codice della Strada è minore rispetto a quello degli automobilisti (1.075.271) e degli autotrasportatori (450.615). Colpisce, tuttavia, la natura delle contravvenzioni

CONTINUA A LEGGERE

Quando è possibile annullare l’assicurazione moto?

Annullare l’assicurazione auto o moto è possibile? Il procedimento di estinzione del contratto assicurativo è garantito dalla legge, al verificarsi di determinate condizioni. Annullamento polizza RC Moto dà diritto al rimborso di parte del premio pagato e non usufruito. Vediamo in quali casi è possibile procedere all’annullamento assicurazione e qual è la procedura da seguire.

CONTINUA A LEGGERE

L’indennizzo diretto nella RC Moto: come funziona e quando non si applica

Dal 1° febbraio 2007 è entrato in vigore in campo assicurativo il sistema noto come indennizzo diretto. Questa innovazione è valida per i veicoli a motore e prevede la richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurativa. Rispetto al risarcimento ordinario, dunque, non si passa più attraverso la compagnia della controparte. Vediamo però l’indennizzo diretto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Preventivo assicurazione moto: come calcolarlo e risparmiare

Assicurarsi la polizza RC Moto più conveniente grazie al miglior preventivo assicurazione moto. Quando si acquista uno scooter o motocicletta, bisogna subito provvedere alla sua copertura assicurativa. Obbligatoria per legge (art.193 Codice della Strada) la polizza responsabilità civile serve a tutelare il proprietario del veicolo da danni cagionati ai terzi. Non esiste un’assicurazione moto migliore

CONTINUA A LEGGERE