Garanzie assistenza e tutela legale nell’assicurazione casa: cosa sono e come funzionano

Le garanzie assistenza e tutela legale nell’assicurazione casa sono due coperture importanti in situazioni emergenziali o legate a controversie. Sebbene la loro sottoscrizione non sia obbligatoria, molti contraenti decidono di includerle nelle loro polizze casa. Scopriamo quali sono le caratteristiche e i vantaggi di queste due coperture, quando conviene sottoscriverle e come risparmiare.

Garanzia assistenza assicurazione casa: cos’è e come funziona

Ovviamente le garanzie assistenza e tutela legale non vanno necessariamente sottoscritte insieme. Essendo coperture aggiuntive, inoltre, la loro stipula comporta un aumento del premio annuo. Nella polizza casa la garanzia assistenza agisce quando si verificano dei danni che richiedono l’intervento di uno specialista. Ad esempio vengono coperte le spese per l’intervento di un fabbro, di un idraulico, di un elettricista, di un tapparellista o di un tecnico degli elettrodomestici, in caso di problemi che coinvolgono le tubature o l’impianto elettrico dell’appartamento. Compagnia e contraente fissano un limite di copertura delle spese e queste coprono i costi per materiali e manodopera. Tutte le prestazioni vanno richieste chiamando la centrale operativa indicata sulla polizza.

I vantaggi di questo tipo di copertura risiedono sostanzialmente nell’abbattimento delle spese che si devono sostenere in caso di necessità. Anziché affannarsi alla ricerca di uno specialista e cercare il prezzo migliore, basta chiamare la centrale operativa per ottenere l’intervento. I costi, come detto, sono coperti entro un limite prefissato.

Tutela legale: cos’è e come funziona

La garanzia tutela legale è un altro tipo di copertura accessoria dell’assicurazione casa. Offre il rimborso delle spese sostenute per la risoluzione di controversie riguardanti la casa o la vita familiare in generale. Si tratta di un tipo di assicurazione che copre le eventuali spese che l’assicurato si trova a sostenere in caso di controversie legali, penali o civili. Considerando la vasta gamma di ipotesi per le quali può essere utile, si tratta di un’assicurazione consigliabile a tutti. Non di rado, infatti, può capitare di rimanere coinvolti in problemi di questo tipo.

Pensiamo ad esempio a tutti i casi di risarcimento da parte di terzi, oppure, in sede penale, alla difesa per procedimenti per reati colposi. Quando si sottoscrive un’assicurazione tutela legale è sempre consigliato controllare le condizioni e le esclusioni. Queste ultime riguardano soprattutto le liti derivanti da un atto doloso dell’assicurato, in materia di diritto di famiglia e delle successioni. Se ad esempio un vicino di casa provoca un danno e non vuole pagarlo, interviene proprio la polizza tutela legale a coprire le spese. Questa copertura aggiuntiva ha effetto in tutte le occasioni in cui si ha bisogno di assistenza legale, sia nel caso in cui è l’assicurato ad essere vittima di un danno qualsiasi, sia se è stato lui stesso ad averli provocati.

Se sei alla ricerca della migliore polizza casa, proteggi te e i tuoi cari affidandoti al nostro comparatore. Visita il nostro sito e resta sempre informato su tutte le novità riguardanti l’assicurazione casa.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

La classifica delle strade italiane più pericolose d’Italia

Quali sono le strade più pericolose d’Italia? Le ultime rilevazioni Istat confermano il Belpaese lontano da standard di sicurezza accettabili. Nel 2019 si sono registrati 172.183 sinistri con lesioni, con un totale di 3.173 vittime entro 30 giorni dall’evento. Nonostante una diminuzione rispetto al passato, e un calo evidente negli ultimi decenni, l’allarme resta rosso.

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione terremoto: cos’è e cosa copre?

Il nostro paese ha una lunga e triste storia di fenomeni sismici, anche disastrosi. I più recenti avvenimenti riguardano quello dell’Aquila nel 2009, quello dell’Emilia nel 2012 e quello del centro Italia tra il 2016 e il 2017 che ha devastato specialmente Lazio, Umbria e Marche. Nonostante la cronaca dolorosa ci ricorda che l’Italia è

CONTINUA A LEGGERE

In moto senza assicurazione: quali rischi si corrono?

L’articolo 193 del Codice della Strada stabilisce l’obbligo dell’assicurazione di responsabilità civile per i veicoli. Nonostante ciò la piaga di auto e moto che circolano senza copertura assicurativa continua ad essere irrisolta. L’ultima rilevazione effettuata da ANIA, relativa al 208, stima in 2,7 i milioni di veicoli sprovvisti di regolare RCA, pari al 6% del

CONTINUA A LEGGERE

Guide

3 consigli per risparmiare sull’assicurazione auto elettrica o ibrida

Il bonus auto 2020 ha reso ancora più conveniente acquistare un veicolo elettrico o ibrido. L’articolo 74 del Decreto Agosto (104/2020) ha sancito infatti il rifinanziamento degli ecoincentivi auto o bonus auto, introducendo novità per fasce di emissioni. Scegliere un’auto a basso impatto ecologico significa anche risparmiare sul costo della polizza RCA. Vediamo allora come

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze in moto: i controlli da fare prima della partenza

Vivere le vacanze 2020 in sella alla propria moto può essere un’occasione da cogliere al volo. Per molti centauri fino ad inizio giugno è stato praticamente impossibile prendere la propria due ruote. Riaperti i confini regionali e nazionali dopo il lockdown, però, progettare le ferie in moto è diventata un’operazione possibile. A condizione di viaggiare

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze estive 2020 in auto: tutte le proroghe che devi conoscere

L’estate 2020 vedrà molti italiani andare in vacanza in auto. Da sempre le famiglie italiane hanno privilegiato le quattro ruote per le ferie, ma mai come quest’anno la scelta sembra obbligata. L’emergenza coronavirus ha reso più difficoltosi gli spostamenti con i mezzi pubblici e le limitazioni alle frontiere hanno fatto il resto. Durante il lockdown,

CONTINUA A LEGGERE