Furto bici: cosa fare, come evitarlo

Furto bici: cosa fare, come evitarlo

Ogni anno in Italia vengono rubate 350.000 biciclette. Un dato preoccupante e che, come prevedibile, registra nelle metropoli i suoi picchi massimi, con Roma e Milano che superano i 10.000 furti bicicletta nell’arco dei 12 mesi. In media viene rubato un esemplare ogni due minuti e ritrovare la propria due ruote dopo aver subito un furto è praticamente impossibile, anche se si dispone del numero di telaio. Il motivo risiede nella facilità di smontare le bici e di rivendere separatamente i singoli componenti, dal gruppo alle ruote. Come si può contrastare questo fenomeno e qual è la procedura da seguire se si diventa, nostro malgrado, vittime dei ladri? Ve lo spieghiamo noi.

Come impedire furto bicicletta

I deterrenti contro i delinquenti sono i più antichi. Lo sviluppo della tecnologia, infatti, poco ha potuto per attenuare questa fastidiosa pratica. Tra i suggerimenti utili ricordiamo di.

  •         Assicurare la bici a un supporto resistente
  •         Legare la parte resistente del mezzo e non quelle facilmente rimuovibili (sella o manubrio)
  •         Affidarsi ai migliori lucchetti biciclette
  •         Annotare numero di telaio
  •         Fotografare la bici
  •         Non lasciarla legata in posti isolati o di notte
  •         Non lasciarla mai senza lucchetto e catenaccio, neppure per pochi minuti
  •         Portare via tutti gli accessori che si possono facilmente rubare: borraccia, borsello, contachilometri, etc..

Inoltre è opportuno iscrivere il proprio mezzo al Registro italiano bici, una piattaforma consultabile anche dalle Forze dell’Ordine e che permette facilmente di risalire al proprietario del mezzo.

Come comportarsi in caso di furto

Se i suggerimenti appena descritti non si sono rivelati utili, non vi resta che rimboccarvi le maniche e procedere alla denuncia. Questa si potrà effettuare alla Polizia o ai Carabinieri. Per sporgere querela non c’è bisogno di avvocati: si farà contro ignoti se non si conosce il responsabile del furto. Naturalmente aver fotografato la propria bicicletta e annotato il numero di telaio (presente sotto la scatola del movimento centrale) costituisce il metodo migliore per accelerare le pratiche, permettendo alle Forze dell’Ordine di espletare rapidamente le verifiche di rito. A quel punto, infatti, non resta che incrociare le dita ed affidarsi esclusivamente ai tutori della legge.

Se hai appena acquistato una bicicletta mettila al sicuro con una copertura garantita. Sul nostro sito potrai assicurare la tua bici contro danni, furto e incendio e altri inconvenienti come atti vandalici, guasti e danni da usura. L’offerta è valida anche per le E-Bike e le biciclette con pedalata assistita. Cosa aspetti? Potrai scegliere la copertura Bicicover entro tre mesi dall’acquisto della tua due ruote.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Mete autunnali: dove viaggiare in autunno risparmiando

Mete autunnali: dove viaggiare in autunno risparmiando La fine dell’estate è stato traumatico? Il Natale ci sembra ancora lontano? È il momento ideale per prendersi una piccola pausa e volare fuori città. Andalusia in autunno: verso l’estate Se sei ancora nostalgico della stagione calda appena conclusa, vola verso l’Andalusia, che ti regalerà un clima mite, dal

CONTINUA A LEGGERE

Pressione gomme moto: come regolarla, consigli

Pressione gomme moto: come regolarla, consigli La pressione giusta delle gomme moto è argomento dibattuto tanto tra i piloti esperti quanto dai centauri alle prime armi. Del resto ruota tutto intorno a un argomento di primaria importanza: la sicurezza stradale. Circolare con la pressione pneumatici sbagliata comporta infatti enormi rischi. Qualora questi siano sgonfi si

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione auto per un giorno: vantaggi, a chi conviene

Assicurazione auto per un giorno: vantaggi, a chi conviene L’assicurazione auto giornaliera è un particolare tipo di polizza prevista da alcune compagnie. La sua attivazione permette di assicurare la propria vettura per 24 ore. Di solito le polizze temporanee partono da un minimo di tre o cinque giorni fino a un massimo di sei mesi,

CONTINUA A LEGGERE

Furto bici: cosa fare, come evitarlo

Furto bici: cosa fare, come evitarlo Ogni anno in Italia vengono rubate 350.000 biciclette. Un dato preoccupante e che, come prevedibile, registra nelle metropoli i suoi picchi massimi, con Roma e Milano che superano i 10.000 furti bicicletta nell’arco dei 12 mesi. In media viene rubato un esemplare ogni due minuti e ritrovare la propria

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma È uno dei vocaboli con i quali si inizia a familiarizzare ancor prima di diventare automobilisti, eppure non tutti hanno chiaro cosa significhi. La constatazione amichevole di incidente è il modulo che offre una visione completa di ciò che avviene sulla scena del sinistro. Il suo nome corretto

CONTINUA A LEGGERE

Chi è il contraente di una polizza assicurativa?

Chi è il contraente di una polizza assicurativa? Domanda banale? Forse no. In ambito assicurativo è bene non dare mai nulla per scontato ed essere certi di conoscere il giusto lessico. Chi è il contraente di una polizza assicurativa? E cambia qualcosa tra contraente, beneficiario e assicurato? E come? Scopriamolo insieme. Contraente di una polizza:

CONTINUA A LEGGERE

Incidente auto all’estero: come ottenere il risarcimento

Incidente auto all’estero: come ottenere il risarcimento Durante le vacanze o sporadicamente per lavoro, sono diversi gli automobilisti italiani a circolare su strade straniere. Tra gli effetti di un costante mini-esodo c’è anche quello, indesiderato, degli incidenti. Cosa accade se si rimane coinvolti in un sinistro al di fuori dei confini nazionali? Quali sono i

CONTINUA A LEGGERE