Esenzioni cinture di sicurezza: chi può beneficiarne

Esenzioni cinture di sicurezza: chi può beneficiarne

Guidare un’automobile significa anche, e soprattutto, avere delle responsabilità. Nei confronti di sé stessi e degli altri utenti della strada. Oltre ad essere in regola con l’assicurazione auto per poter circolare su strada, è previsto dalla legge l’obbligo di indossare le cinture di sicurezza. Una regola che dovrebbe essere inculcata nelle menti degli automobilisti ma che, nonostante ciò, non sempre viene applicata e che non appartiene in maniera univoca al nostro bagaglio culturale. Tuttavia esistono anche casi giustificabili, autentiche eccezioni alla regola. Alcune categorie, infatti, possono permettersi di guidare senza osservare la prescrizione di allacciare le cinture. Scopriamo di chi si tratta.

Cinture di sicurezza: l’articolo 172 codice della strada

Prima di farlo, però, facciamo un passo indietro. Come detto l’obbligo di fissare la cintura di sicurezza è stabilito dal Codice della Strada. L’articolo 172 Cds indica che “il conducente ed i passeggeri dei veicoli della categoria L6e, dotati di carrozzeria chiusa, di cui all’art. 1, paragrafo 3, lettera a), della direttiva 2002/24/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 18 marzo 2002, e delle categorieM1 N1, N2 ed N3, di cui all’articolo 47, comma 2, del presente codice, muniti di cintura di sicurezza, (2) hanno l’obbligo di utilizzarle in qualsiasi situazione di marcia. I bambini di statura inferiore a 1,50 m devono essere assicurati al sedile con un sistema di ritenuta per bambini, adeguato al loro peso”.

Viene stabilita anche la sanzione: “Chiunque non fa uso dei dispositivi di ritenuta, cioè delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta per bambini, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 80 euro a 323 euro”.

Esenzione per condizioni fisiche

Ma chi può esimersi dall’obbligo? La prima discriminante è quella legata alle condizioni fisiche delle persone che si trovano a bordo dell’autovettura. Le esenzioni riguardano:

  •         Donne in stato di gravidanza (a fronte di apposita certificazione che attesti rischi connessi all’utilizzo delle stesse)
  •         Persone affette da particolari patologie o che presentino condizioni fisiche che costituiscono una controindicazione all’utilizzo del dispositivo

In assenza della adeguata certificazione non esenta dall’utilizzo delle cinture il dolore toracico di breve durata, anche se riscontrato dal Pronto Soccorso. La certificazione medica deve inoltre essere corredata dai limiti di validità.

Esenzione per motivi professionali

L’eccezionalità dei casi si estende anche a particolari categorie di lavoratori. Tra questi.

  •         Forze di polizia (anche municipale e provinciale) limitatamente ai casi in cui stiano svolgendo un servizio di emergenza
  •         Conducenti e addetti ai veicoli del servizio antincendio, sempre in caso di intervento di emergenza
  •         Conducenti dei veicoli allestiti per la raccolta e il trasporto dei rifiuti
  •         Dipendenti di società di vigilanza privata riconosciute che effettuano scorte
  •         Conducenti di veicoli a uso speciale impiegati in attività di igiene ambientale
  •         Istruttori di scuola guida durante l’espletamento delle loro funzioni
  •         Passeggeri degli autobus autorizzati al trasporto in piedi, al trasporto locale e che circolano in zona urbana

 

Preso nota? Bene. Ma ricorda che indossare le cinture di sicurezza è solo uno dei tanti obblighi di ogni automobilista. Prima di poter circolare su strada, infatti, è indispensabile assicurare il proprio veicolo. Se sei alla ricerca della polizza più conveniente o devi rinnovare la tua in scadenza, sei capitato nel posto giusto. Su Quale.it potrai confrontare le migliori offerte online e generare gratuitamente un preventivo che resterà valido per 60 giorni prima di venire convalidato.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Google+: perché cancellare il profilo?

Google+: perché cancellare il profilo? Perché cancellare il proprio profilo da Google+ e come farlo? Dal 2 aprile 2019 Google+ chiude i battenti. Dopo tanti anni in cui il social network di Google ha provato a dare filo da torcere a Facebook, ha finalmente perso la battaglia. Sai che molto probabilmente hai un profilo su

CONTINUA A LEGGERE

Incidenti E-bike: dati, sicurezza, prevenzione

Incidenti E-bike: dati, sicurezza, prevenzione L’obiettivo di rendere le strade sicure è ancora lontano dalla sua piena realizzazione. In Italia negli ultimi 17 anni la categoria più penalizzata nella riduzione del tasso di mortalità legata agli incidenti è quella dei ciclisti. Nel 2017 sono state 254 le vittime di sinistri stradali appartenenti alla categoria e

CONTINUA A LEGGERE

Auto a guida autonoma: come funziona per assicurazione e patente

Auto a guida autonoma: come funziona per assicurazione e patente L’introduzione della guida autonoma automobili rappresenta una svolta epocale nel settore. L’auto senza conducente corrisponde a una rivoluzione totale nel mondo della mobilità, ma non comporta un taglio definitivo col passato. Sbaglia, infatti, chi ritiene che il guidatore sia sollevato da ogni responsabilità. Per mettersi

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe C’è chi si lamenta perché ne incontra raramente e chi per il loro fondo spesso sconnesso. Stiamo parlando delle piste ciclabili, quelle lingue di sede stradale riservate al traffico dei velocipedi. Particolarmente diffuse e utilizzate nel Nord Italia, latitano al Centro e al Sud costringendo i ciclisti di

CONTINUA A LEGGERE

Fattura elettronica: cos’è e come funziona

Se hai un’attività, che sia un’azienda, un negozio o una semplice partita Iva, sarai già venuto a conoscenza di questa temibile fatturazione elettronica. Cos’è? Come funziona? Quanto costa? Chi può evitare di emetterla? Fattura elettronica: cosa è La fattura elettronica è stata introdotta con la Finanziaria del 2018 ed è diventata obbligatoria e operativa il

CONTINUA A LEGGERE

Freni a disco bicicletta: perché sceglierli, pro e contro

Freni a disco bicicletta: perché sceglierli, pro e contro La loro diffusione ha conosciuto una sensibile impennata negli ultimi anni e ha innescato un dibattito acceso tra gli appassionati. Stiamo parlando dei freni a disco bici, sempre più utilizzati anche tra gli utilizzatori di telai da strada e non soltanto appannaggio dei bikers. Questione di

CONTINUA A LEGGERE

Manutenzione bicicletta in inverno: consigli per proteggerla dal freddo

Manutenzione bicicletta in inverno: consigli per proteggerla dal freddo Per i ciclisti che non hanno la fortuna di vivere in posti caldi o quelli particolarmente intolleranti alle temperature rigide, l’inverno è un periodo particolarmente complicato per mantenere rapporti cordiali con la propria due ruote. A maggior ragioni i mesi freddi sono quelli in più è

CONTINUA A LEGGERE