Ecotassa auto 2019: chi deve pagarla, costi, FAQ

Ecotassa auto 2019: chi deve pagarla, costi, FAQ

Tra le novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2019 varata dal Governo Lega-M5S alcune riguardano il settore auto. Sono stati previsti infatti incentivi e imposte volte a favorire la conversione verso la mobilità sostenibile, garantita dall’ingresso massiccio sul mercato di auto elettriche e ibride plug-in. Accanto all’Ecobonus auto, garantito a chi acquista veicoli a basse (fino a 70 g/km) emissioni di CO2, è stata inserita l’Ecotassa. Si tratta di un’imposta progressiva sulle immatricolazioni in base alle emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera.

Ecotassa 2019: sovrapprezzi

Il pagamento dell’Ecotassa va ad aggiungersi a quelli, già previsti, di IVA, IPT e tassa automobilistica. I sovrapprezzi sono così fissati:

  •         1.100 euro per emissioni comprese tra 161 e 175 g/km
  •         1.600 euro per emissioni comprese tra 176 e 200 g/km
  •         2.000 euro per emissioni comprese tra 201 e 250 g/km
  •         2.500 euro per emissioni superiori ai 250 g/km

Su chi grava l’ecotassa auto

Occorre immediatamente chiarire che l’ecotassa non colpirà le auto già in circolazione ma solo quelle immatricolate a partire dal 1° marzo 2019 e con emissioni inquinanti superiori a 160 g/km. Non la pagherà neppure chi ha acquistato il veicolo in una data antecedente ma riceverà la consegna dello stesso dopo la suddetta data. Il versamento spetta indistintamente a persone fisiche e giuridiche, pertanto sono chiamate a corrisponderlo sia privati che aziende.

Ecotassa auto: casi particolari

Volendo approfondire l’argomento, si può aggiungere che l’ecotassa auto 2019 graverà anche sulle vetture in leasing, mentre per quanto riguarda noleggio a lungo termine e auto a km 0 l’imposta sarà appannaggio di concessionarie e società di noleggio, che successivamente la potrebbero però ribaltare sul cliente finale sotto forma di rincaro del prezzo d’acquisto o del canone mensile.

In attesa di capire quando e con quali modalità bisognerà pagare l’Ecotassa auto, ricorda di adempiere agli altri obblighi di automobilista. Il primo fra tutti è quello di sottoscrivere una polizza RC Auto. Sul nostro sito avrai modo di mettere sul piatto della bilancia le offerte delle migliori compagnie online e scegliere quella più adatta a te. Come? Con pochi click, quelli che serviranno per caricare i dati del tuo veicolo e generare gratuitamente un preventivo che resterà valido per i successivi due mesi.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione sanitaria viaggio obbligatoria: dove?

In quali paesi è obbligatoria l’assicurazione sanitaria? Come ci si regola prima di intraprendere un viaggio, magari lontano dall’Italia? Di solito ognuno decide in base alla propria coscienza. Che si viaggi in Italia, con bambini (leggi subito la nostra guida alle assicurazioni viaggi con bambini), da soli o all’estero, solitamente non ci sono obblighi di

CONTINUA A LEGGERE

Iscrizione ASI: quanto costa nel 2019 e vantaggi

I possessori di un’auto storica possono richiedere anche nel 2019 l’iscrizione ASI. L’Automotoclub Storico Italiano è l’ente federale che sostiene e tutela la motorizzazione storica in Italia. Tra le sue mansioni c’è quella di rilasciare certificati che attestano caratteristiche di storicità e autenticità dei veicoli. Appartenere al registro auto storiche dà diritto a molti vantaggi,

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Vacanze economiche con cane: due mete spettacolari per spendere poco

Vacanze economiche con cane al seguito? Sembra un sogno, un’utopia? Invece può essere realtà! Tutti noi padroni di cani sappiamo quanto sia complicato organizzare un’estate in serenità, senza lasciare Fido a casa. È parte della famiglia e vogliamo portarlo con noi: ma come viaggiare con animali senza spendere una fortuna? Ecco due mete davvero spettacolari per

CONTINUA A LEGGERE

Patente speciale: come richiedere, dove rinnovare

I soggetti affetti da disabilità (dalla nascita, per incidente o malattia) hanno diritto a guidare l’auto? La risposta è affermativa, purché siano in possesso di una patente auto speciale. Questo titolo di guida ha un iter identico a quello della normale patente b auto. Propedeutico al suo ottenimento è il superamento di esami di teoria

CONTINUA A LEGGERE

Scarpe ciclismo: guida alla scelta

Che siate pedalatori dell’ultima ora, cicloamatori incalliti o professionisti dello stare in sella, le scarpe da ciclismo sono un dettaglio fondamentale per le vostre uscite. Se non siete d’accordo, vi basterà indossarne un paio per cogliere la differenza. Se per il primo approccio, a seconda della due ruote che si sceglie, può andar bene anche

CONTINUA A LEGGERE

Rivalsa RC Auto: quali condotte la fanno scattare

La rivalsa è il rischio più grande per ogni assicurato. Inserita in ogni contratto di responsabilità civile auto, stabilisce il diritto della compagnia assicurativa di richiedere al contraente un risarcimento per gli importi liquidati a causa di un sinistro la cui responsabilità è a lui riconducibile. Ciò avviene quando si riscontrano condizioni particolari, quali il

CONTINUA A LEGGERE