Duc Auto: cos’è

Il Duc Auto diventa realtà. Pubblicato in Gazzetta Ufficiale, il documento unico di circolazione e proprietà verrà introdotto il prossimo anno. Arriva a sostituire l’attuale libretto di circolazione, semplificando la vita degli automobilisti e riducendo i prezzi. Atteso già nel 2019, la sua introduzione è stata rimandata per migliorare i procedimenti informatici.

Duc Auto: quando entrerà in vigore

Il decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha approvato il Duc auto che entrerà in vigore l’1 gennaio 2020. A partire da quella data sarà annullata la modulistica su immatricolazioni auto e sulla carta di circolazione ad oggi utilizzata da Pubblico Registro Automobilistico (PRA) e Motorizzazione Civile. Questa verrà sostituita dal seguente documento. Prima di procedere al varo, inoltre, è stato approvato un regolamento propedeutico, che modifica il regolamento di esecuzione del Codice della Strada relativamente al flusso di informazioni tra Archivio nazionale veicoli della Motorizzazione e PRA.

Duc Auto: quali informazioni contiene

All’interno del nuovo documento che sostituirà il libretto di circolazione auto sono contenute diverse informazioni quali:

  • Dati identificativi del veicolo
  • Dati sulla situazione giuridica e patrimoniale del veicolo: ipoteche, privilegi, provvedimenti amministrativi o giudiziari in corso

Contrassegnato dalla dicitura “Domanda di rilascio del documento unico di circolazione e di proprietà relativo ai veicoli a motore e loro rimorchi”, sarà formato da 8 pagine da compilare e 7 di istruzioni e informative.

Documento unico per le auto: costi

Il via libera al Duc, introdotto dal Dlgs 98/2017, permetterà agli automobilisti di risparmiare. I bolli da pagare passeranno infatti da 4 a 2, con conseguente dimezzamento della spesa. Dagli attuali 64 euro a un totale di 32 euro. Inoltre lo scambio telematico di informazioni tra ACI e PRA risolve un altro problema antico, quello della non coincidenza fra intestatario della carta di circolazione e intestatario del certificato di proprietà. Si sveltisce così ulteriormente la parte burocratica, con un innegabile risparmio di tempo e soldi per l’utente.

La presenza in auto del Duc sarà solo uno degli obblighi di ogni automobilista che si troverà ad immatricolare un’automobile a partire dal 2020. Tra quelli fondamentali rientra anche il possesso di un’assicurazione RC Auto. Obbligatoria per legge, garantisce dagli eventuali danni cagionati a persone o cose a causa della circolazione di autoveicoli su strada. Se hai bisogno di sottoscrivere la tua prima polizza o di rinnovare quella attualmente in vigore, affidati a noi. Sul nostro sito potrai effettuare la scelta giusta confrontando tra le migliori offerte online del momento. Con pochi click ti verrà restituito un preventivo gratuito che potrai valutare in tutta tranquillità. Da quel momento avrai infatti due mesi di tempo per decidere se convalidarlo o se cercare un’altra offerta più adatta alle tue esigenze.

 

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Polizza vita mista: cos’è, come funziona?

Polizza vita mista: cos’è, come funziona? La polizza vita mista è un particolare tipo di contratto assicurativo che unisce, per così dire, la polizza caso vita e la polizza caso morte. Il premio viene infatti corrisposto se l’assicurato è ancora in vita alla scadenza del contratto o ai suoi beneficiari, qualora l’assicurato muoia entro questa

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Vacanze economiche con cane: due mete spettacolari per spendere poco

Vacanze economiche con cane al seguito? Sembra un sogno, un’utopia? Invece può essere realtà! Tutti noi padroni di cani sappiamo quanto sia complicato organizzare un’estate in serenità, senza lasciare Fido a casa. È parte della famiglia e vogliamo portarlo con noi: ma come viaggiare con animali senza spendere una fortuna? Ecco due mete davvero spettacolari per

CONTINUA A LEGGERE

Patente speciale: come richiedere, dove rinnovare

I soggetti affetti da disabilità (dalla nascita, per incidente o malattia) hanno diritto a guidare l’auto? La risposta è affermativa, purché siano in possesso di una patente auto speciale. Questo titolo di guida ha un iter identico a quello della normale patente b auto. Propedeutico al suo ottenimento è il superamento di esami di teoria

CONTINUA A LEGGERE

Scarpe ciclismo: guida alla scelta

Che siate pedalatori dell’ultima ora, cicloamatori incalliti o professionisti dello stare in sella, le scarpe da ciclismo sono un dettaglio fondamentale per le vostre uscite. Se non siete d’accordo, vi basterà indossarne un paio per cogliere la differenza. Se per il primo approccio, a seconda della due ruote che si sceglie, può andar bene anche

CONTINUA A LEGGERE

Rivalsa RC Auto: quali condotte la fanno scattare

La rivalsa è il rischio più grande per ogni assicurato. Inserita in ogni contratto di responsabilità civile auto, stabilisce il diritto della compagnia assicurativa di richiedere al contraente un risarcimento per gli importi liquidati a causa di un sinistro la cui responsabilità è a lui riconducibile. Ciò avviene quando si riscontrano condizioni particolari, quali il

CONTINUA A LEGGERE