730/2020: l’assicurazione moto è detraibile?

Si può portare in detrazione assicurazione moto sul modello 730/2020? L’avvicinarsi delle scadenze 730 rispolverano vecchi quesiti. Le dichiarazioni dei redditi presentano infatti spese detraibili e spese deducibili, con le prime che riguardano anche le assicurazioni. Non tutte le polizze si possono però portare in detrazione dal 730 o dal Modello redditi persone fisiche.

Detrazione assicurazione auto e moto: come funziona

La detrazione assicurazione moto e auto è possibile soltanto per la parte in carico alla copertura dagli infortuni. Per quanto riguarda le polizze RCA, la assicurazione auto o moto non è più detraibile né deducibile dalla dichiarazione dei redditi. Dal 2014 non è infatti più possibile detrarre dal 730 o dall’Unico il contributo ssn assicurazione auto per la parte eccedente i 40 euro. L’entrata in vigore del Decreto Legge n.102 del 2013, a partire dal 1° gennaio 2014, ha reso indeducibile anche la quota contributiva al Servizio Sanitario Nazionale. Dalla dichiarazione dei redditi 2015, compreso il 730/2020, nessuna voce di costo della polizza auto è più deducibile. Polizze auto e moto non rientrano dunque tra le assicurazioni detraibili.

Detrazione assicurazione moto: quando è possibile

Stabilito che deducibilità assicurazione auto e moto non sono possibili, l’assicurazione moto 730 è detraibile per la parte relativa alla polizza infortuni. Per beneficiare delle detrazioni, devono verificarsi alcune situazioni:

  • Contraente e assicurato devono coincidere nella persona del contribuente
  • Il contraente è assicurato e il familiare a carico è il contraente
  • Il familiare a carico del contribuente è sia il contraente che l’assicurato
  • Il contribuente è il contraente della polizza e l’assicurato un suo familiare a carico

La percentuale di detrazione stabilita è pari al 19%. La detraibilità assicurazione infortuni è relativa alle polizze sulla vita e infortuni stipulate entro il 31 dicembre 2000, oppure contro rischio di morte e invalidità permanente (percentuale superiore al 5%) sottoscritte a partire dall’1 gennaio 2001, o ancora per assicurazioni che tutelino dal rischio di non autosufficienza negli atti di vita quotidiana. Nei primi due casi la spesa massima da portare in detrazione è di 530 euro, nell’ultimo caso di 1.291,14 euro. Per assicurazioni contro il rischio di morte che hanno come scopo la tutela di una persona affetta da disabilità grave è prevista una detrazione su un limite di spesa di 750 euro, solo se queste sono state stipulate o rinnovate a partire dall’1 gennaio 2006.

Come detrarre l’assicurazione moto

Per far sì che l’assicurazione moto polizza infortuni sia valida, la polizza deve avere una durata non inferiore a 5 anni e non deve prevedere la concessione di prestiti sul periodo di durata. Per stipulare la prima assicurazione moto o rinnovare quella in vigore, oppure per sottoscrivere una polizza vita, affidati al nostro comparatore. Inserisci i tuoi dati e ricevi immediatamente le quotazioni delle migliori compagnie online. Salva il preventivo gratuito e studialo a fondo: hai a 60 giorni di tempo per convalidarlo o per ripetere l’operazione.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto e multe: quali sono le infrazioni stradali più comuni tra i motociclisti?

Nel 2019 sono state 47.610 le infrazioni stradali commesse dai motociclisti e punite con una multa. Lo rileva l’indagine prodotta di concerto da ACI-Istat, evidenziando i comportamenti scorretti dei centauri. Il numero delle infrazioni Codice della Strada è minore rispetto a quello degli automobilisti (1.075.271) e degli autotrasportatori (450.615). Colpisce, tuttavia, la natura delle contravvenzioni

CONTINUA A LEGGERE

Quando è possibile annullare l’assicurazione moto?

Annullare l’assicurazione auto o moto è possibile? Il procedimento di estinzione del contratto assicurativo è garantito dalla legge, al verificarsi di determinate condizioni. Annullamento polizza RC Moto dà diritto al rimborso di parte del premio pagato e non usufruito. Vediamo in quali casi è possibile procedere all’annullamento assicurazione e qual è la procedura da seguire.

CONTINUA A LEGGERE

L’indennizzo diretto nella RC Moto: come funziona e quando non si applica

Dal 1° febbraio 2007 è entrato in vigore in campo assicurativo il sistema noto come indennizzo diretto. Questa innovazione è valida per i veicoli a motore e prevede la richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurativa. Rispetto al risarcimento ordinario, dunque, non si passa più attraverso la compagnia della controparte. Vediamo però l’indennizzo diretto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Preventivo assicurazione moto: come calcolarlo e risparmiare

Assicurarsi la polizza RC Moto più conveniente grazie al miglior preventivo assicurazione moto. Quando si acquista uno scooter o motocicletta, bisogna subito provvedere alla sua copertura assicurativa. Obbligatoria per legge (art.193 Codice della Strada) la polizza responsabilità civile serve a tutelare il proprietario del veicolo da danni cagionati ai terzi. Non esiste un’assicurazione moto migliore

CONTINUA A LEGGERE