Decurtazione punti patente per inversione di marcia

L’inversione di una marcia è una manovra consentita, a volte necessaria e spesso pericolosa. Effettuarla dove non si può o nei modi sbagliati comporta la decurtazione punti patente. Per la sicurezza di chi la compie e degli altri utenti della strada, è opportuno sapere quando è permesso fare l’inversione a u. Questo tipo di manovra può infatti provocare incidenti gravi sia per chi la effettua sia per gli altri veicoli presenti in strada. Per tali ragioni il Codice della Strada ha disposto multe e sanzioni accessorie (decurtazione dei punti patente, sospensione del titolo di guida o confisca del veicolo) per chi trasgredisce. Quando è consentita l’inversione ad u e quali multe sono previste per chi sbaglia?

Come fare l’inversione di marcia

Fare inversione di marcia, a due o tre tempi, non è difficile. L’automobilista è chiamato a far girare il proprio veicolo per accedere alla corsia opposta al suo attuale senso di marcia. Di fatto il veicolo cambia di 180° la sua posizione, potendo così procedere nella direzione opposta. Esistono due tipi di inversione di marcia:

  • Inversione di marcia a tre tempi: l’inversione a tre tempi si fa compiendo una serie di movimenti consecutivi e quando la strada ha una larghezza tale da consentirla
  • Inversione a due tempi o inversione au: questa manovra si pratica senza interruzioni, ove consentito dalle dimensioni della carreggiata

La possibilità di effettuare la manovra dipende quindi dalla strada e dalle posizione che si occupa sulla carreggiata.

Inversione a u Codice della Strada

Come detto per effettuare l’inversione di marcia deve rigorosamente attenersi a delle regole. Queste sono riportate nell’articolo 154 del Codice della Strada, che stabilisce che:

  • L’automobilista si assicuri di poter effettuare la manovra senza creare pericolo o intralcio agli altri utenti della strada, tenendo conto della posizione, della distanza e della direzione di essi.
  • L’automobilista segnali con sufficiente anticipo le sue intenzioni.

Ancora l’art 154 Cds, nel suo comma 6, aggiunge che l’inversione a due o tre tempi è vietata in prossimità o in corrispondenza delle curve, dei dossi e delle intersezioni.

Inversione a u: sanzione

L’articolo 154 comma 7 Codice della Strada completa il quadro elencando le sanzioni previste per chi infrange le regole inversione di marcia. Sono previste distinzioni a seconda del tipo di strada e della posizione in cui viene eseguita l’inversione a u.

  • Inversione di marcia senza rispettare le prescrizioni: decurtazione di 2 punti della patente
  • Inversione ad u in situazione di scarsa visibilità, in prossimità di curve o di raccordi convesse: multa da un minimo di 318 euro a un massimo di 1.272 euro; sospensione patente da uno a tre mesi; sospensione della patente da due a sei mesi in caso di recidività entro due anni dalla prima infrazione
  • Fare inversione di marcia in corrispondenza di intersezioni, curve o dossi: multa da un minimo di 84 euro a un massimo di 335 euro: decurtazioni di 8 punti patente
  • Inversione di marcia in autostrada o su strade extraurbane principali: per la violazione dell’articolo 176 comma 19 del Codice della Strada si è soggetti a una multa da 1.988 euro a 7.953 euro; alla revoca della patente di guida; alla decurtazione di 10 punti patente; al fermo amministrativo del veicolo per tre mesi. In caso di recidività del comportamento entro due anni, si è sottoposti alla confisca del veicolo

Inversione di marcia e assicurazione auto

L’inversione di marcia non costa solo la decurtazione punti patente. Fare un incidente per aver sbagliato una manovra fa anche salire il prezzo del premio annuo. Per viaggiare sicuri, oltre a guidare rispettando le regole bisogna essere in regola con tutto il resto. Anche l’assicurazione auto è obbligatoria per legge e bisogna sempre averla in corso di validità. Per scegliere quella giusta basta visitare il nostro sito, mettendo a confronto le migliori offerte del momento per ricevere un preventivo gratuito che permette di risparmiare sulla polizza auto.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

La classifica delle strade italiane più pericolose d’Italia

Quali sono le strade più pericolose d’Italia? Le ultime rilevazioni Istat confermano il Belpaese lontano da standard di sicurezza accettabili. Nel 2019 si sono registrati 172.183 sinistri con lesioni, con un totale di 3.173 vittime entro 30 giorni dall’evento. Nonostante una diminuzione rispetto al passato, e un calo evidente negli ultimi decenni, l’allarme resta rosso.

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione terremoto: cos’è e cosa copre?

Il nostro paese ha una lunga e triste storia di fenomeni sismici, anche disastrosi. I più recenti avvenimenti riguardano quello dell’Aquila nel 2009, quello dell’Emilia nel 2012 e quello del centro Italia tra il 2016 e il 2017 che ha devastato specialmente Lazio, Umbria e Marche. Nonostante la cronaca dolorosa ci ricorda che l’Italia è

CONTINUA A LEGGERE

In moto senza assicurazione: quali rischi si corrono?

L’articolo 193 del Codice della Strada stabilisce l’obbligo dell’assicurazione di responsabilità civile per i veicoli. Nonostante ciò la piaga di auto e moto che circolano senza copertura assicurativa continua ad essere irrisolta. L’ultima rilevazione effettuata da ANIA, relativa al 208, stima in 2,7 i milioni di veicoli sprovvisti di regolare RCA, pari al 6% del

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione donazione casa: cos’è e come funziona

La donazione immobiliare è una delle soluzioni più adottate dagli italiani per trasferire la proprietà di case e altri beni immobiliari quando ancora in vita ai propri eredi. La donazione permette di risparmiare su molti oneri fiscali, al momento della successione ereditaria, ma soprattutto permette di aggiungere delle clausole per i beneficiari. Perché quindi acquistare

CONTINUA A LEGGERE

Guide

3 consigli per risparmiare sull’assicurazione auto elettrica o ibrida

Il bonus auto 2020 ha reso ancora più conveniente acquistare un veicolo elettrico o ibrido. L’articolo 74 del Decreto Agosto (104/2020) ha sancito infatti il rifinanziamento degli ecoincentivi auto o bonus auto, introducendo novità per fasce di emissioni. Scegliere un’auto a basso impatto ecologico significa anche risparmiare sul costo della polizza RCA. Vediamo allora come

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze in moto: i controlli da fare prima della partenza

Vivere le vacanze 2020 in sella alla propria moto può essere un’occasione da cogliere al volo. Per molti centauri fino ad inizio giugno è stato praticamente impossibile prendere la propria due ruote. Riaperti i confini regionali e nazionali dopo il lockdown, però, progettare le ferie in moto è diventata un’operazione possibile. A condizione di viaggiare

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze estive 2020 in auto: tutte le proroghe che devi conoscere

L’estate 2020 vedrà molti italiani andare in vacanza in auto. Da sempre le famiglie italiane hanno privilegiato le quattro ruote per le ferie, ma mai come quest’anno la scelta sembra obbligata. L’emergenza coronavirus ha reso più difficoltosi gli spostamenti con i mezzi pubblici e le limitazioni alle frontiere hanno fatto il resto. Durante il lockdown,

CONTINUA A LEGGERE