Danni caduta alberi: chi li risarcisce?

La caduta alberi è un evento sempre più frequente a causa dei cambiamenti climatici. In caso di piogge abbondanti o forte vento, il pericolo caduta alberi aumenta mettendo a repentaglio anche i veicoli in sosta. Se si verifica la caduta di un albero su un’automobile, chi paga i danni? La prima tutela per gli automobilisti è una garanzia accessoria della RC Auto. Con l’assicurazione eventi atmosferici, pagando solo qualche euro in più, si è coperti per i danni cagionati da un evento naturale. Se si è sprovvisti di questa garanzia, però, le cose cambiano. Scopriamo come.

Caduta alberi: l’articolo 2051 Codice Civile

Una prima risposta alla domanda su chi paghi in caso di caduta alberi, la fornisce l’art. 2051 Codice Civile: “Ciascuno è responsabile del danno cagionato dalle cose che ha in custodia, salvo che provi il caso fortuito”. Si evince, dunque, che se l’albero si trova su una strada pubblica la responsabilità gravi sul Comune (in caso di strada urbana, oppure della provincia). Ma se l’albero, invece, si trova in un’area privata?

Caduta alberi su strada pubblica: cosa fare

La caduta alberi su strada pubblica è generalmente figlia di una manutenzione approssimativa o assente. Se un albero posizionato in una strada pubblica, su un marciapiede o un in un parco, cade danneggiando un veicolo, la procedura da seguire per ottenere l’indennizzo passa attraverso una diffida al Comune tramite raccomanda A/R o via PEC. Questa, che può essere inviata anche all’ente gestore, deve contenere la descrizione dell’evento, eventuali foto, estremi del veicolo danneggiato e del proprietario, ora e luogo in cui si è verificato il danno. Senza dimenticare di allegare anche il preventivo (o la fattura, in caso di riparazione già avvenuta) del meccanico o del carrozziere presso cui è stato effettuato l’intervento.

Se il Comune si oppone al risarcimento in quanto il danno è attribuibile a un evento fortuito o cause di forza maggiore, è necessario avviare un procedimento legale. A questo punto il Comune è chiamato a dimostrare di aver provveduto alla manutenzione dell’albero, altrimenti dovrà comunque pagare.

Caduta alberi in area privata: cosa fare

La caduta alberi può ovviamente verificarsi anche in un’area privata. In questo caso il soggetto danneggiato deve identificare il proprietario dell’area in questione. A questo punto la richiesta di risarcimento segue lo stesso iter di quello precedentemente descritto. L’unica differenza consiste nella possibilità di contare sul principio di responsabilità solidale tra proprietario del fondo e amministrazione locale, come sancito dalla Corte di Cassazione. Per quanto riguarda le verifiche successive, il Comune dovrà verificare che gli alberi presenti nelle proprietà private siano correttamente sottoposti a manutenzione e potatura. Soltanto in questo caso il responsabile può essere scagionato dall’obbligo di indennizzo.

L’assicurazione eventi atmosferici è una garanzia accessoria che permette di evitare tutta questa trafila. Se, invece, se ne è sprovvisti, per accelerare le pratiche è sempre importante essere in regola con la polizza RC Auto. Se hai bisogno di trovare una tariffa vantaggiosa, consulta il nostro comparatore. Riceverai gratuitamente le quotazioni delle migliori compagnie online. Salva il preventivo e fai la tua scelta entro 60 giorni.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Incidenti in moto in Italia: tutto quello che devi sapere

Nell’ultimo anno sono tornate a crescere le vittime di incidenti in moto in Italia. I dati diffusi da Istat e relativi al 2019 raccontano infatti 698 motociclisti deceduti in seguito a un sinistro. L’aumento su base annua è pari all’1,6% e testimonia, semmai ce ne fosse ancora bisogno, la pericolosità delle strade del Belpaese per

CONTINUA A LEGGERE

La classifica delle strade italiane più pericolose d’Italia

Quali sono le strade più pericolose d’Italia? Le ultime rilevazioni Istat confermano il Belpaese lontano da standard di sicurezza accettabili. Nel 2019 si sono registrati 172.183 sinistri con lesioni, con un totale di 3.173 vittime entro 30 giorni dall’evento. Nonostante una diminuzione rispetto al passato, e un calo evidente negli ultimi decenni, l’allarme resta rosso.

CONTINUA A LEGGERE

Guide

3 consigli per risparmiare sull’assicurazione auto elettrica o ibrida

Il bonus auto 2020 ha reso ancora più conveniente acquistare un veicolo elettrico o ibrido. L’articolo 74 del Decreto Agosto (104/2020) ha sancito infatti il rifinanziamento degli ecoincentivi auto o bonus auto, introducendo novità per fasce di emissioni. Scegliere un’auto a basso impatto ecologico significa anche risparmiare sul costo della polizza RCA. Vediamo allora come

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze in moto: i controlli da fare prima della partenza

Vivere le vacanze 2020 in sella alla propria moto può essere un’occasione da cogliere al volo. Per molti centauri fino ad inizio giugno è stato praticamente impossibile prendere la propria due ruote. Riaperti i confini regionali e nazionali dopo il lockdown, però, progettare le ferie in moto è diventata un’operazione possibile. A condizione di viaggiare

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze estive 2020 in auto: tutte le proroghe che devi conoscere

L’estate 2020 vedrà molti italiani andare in vacanza in auto. Da sempre le famiglie italiane hanno privilegiato le quattro ruote per le ferie, ma mai come quest’anno la scelta sembra obbligata. L’emergenza coronavirus ha reso più difficoltosi gli spostamenti con i mezzi pubblici e le limitazioni alle frontiere hanno fatto il resto. Durante il lockdown,

CONTINUA A LEGGERE