Coronavirus: come funziona la sospensione dei termini agevolazioni prima casa

Tra le misure disposte dal Governo italiano per fronteggiare la crisi economica provocata dal coronavirus ce n’è una che riguarda le agevolazioni prima casa. Il DL 23/2020 dell’8 aprile 2020 ha stabilito infatti la sospensione dei termini decadenziali per le agevolazioni prima casa. Scopriamo a chi è rivolta questa misura, quali sono i requisiti prima casa per beneficiarne e cosa comporta.

Sospensione termini agevolazioni prima casa: cosa significa

La sospensione dei termini per le agevolazioni prima casa si traduce così. Dal 23 febbraio 2020 al 31 dicembre 2020, per un totale di 312 giorni, gli acquirenti di immobili destinati ad abitazione principale non dovranno adempiere agli obblighi per il mantenimento della condizione di “prima casa”. I termini decadenziali sospesi riprenderanno quindi a decorrere dall’1 gennaio 2021.

Quali sono i termini decadenziali sospesi

Dunque tutte le prima casa agevolazioni che cadono tra il 23 febbraio e il 31 dicembre vengono temporaneamente sospese e rimandate al 2021. Ecco di quali si tratta:

  • Un anno, entro il quale il contribuente che ha acquistato un immobile destinato a prima casa deve provvedere alla vendita dell’abitazione ancora in suo possesso se quest’ultima sia stata, a sua volta, comprata beneficiando delle agevolazioni acquisto prima casa
  • 18 mesi di tempo massimo che devono intercorrere dall’acquisto della prima casa al trasferimento della residenza nel Comune in cui è ubicato l’immobile

L’agenzia delle Entrate, tramite la circolare 9/E 13 aprile 2020, ha invece escluso la sospensione di un anno del requisito di un anno entro cui l’acquirente che ha trasferito l’immobile acquistato con i benefici prima casa nei cinque anni successivi alla stipula dell’atto d’acquisto, deve procedere all’acquisto di un’altra abitazione principale.

Agevolazioni fiscali prima casa: quali sono

In sede di acquisto prima casa si ha diritto a una serie di agevolazioni fiscali. L’agevolazione acquisto prima casa più sostanziosa riguarda l’abbattimento delle aliquote delle imposte di registro e dell’IVA. Acquistando l’immobile da un privato (o da un’impresa non soggetta ad IVA), infatti, si ottiene il beneficio dell’imposta di registro al 2% anziché al 9%. L’imposta ipotecaria e quella catastale sono invece fisse a 50 euro. Se si acquista l’immobile da un’impresa soggetta ad Iva, invece, tra l’acquisto prima casa agevolazioni rientrano la riduzione dell’Iva dal 10% al 4% e le spese fisse di 200 euro per imposta di registro, imposta catastale e imposta ipotecaria.

Agevolazioni prima casa: a quali immobili sono destinate

I requisiti agevolazione prima casa sono invece:

  • Classificazione dell’immobile come non di lusso, ovvero non appartenente alle categorie catastali A/1, A/8, A/9
  • Ubicazione dell’immobile nel territorio del comune in cui l’acquirente ha o stabilirà la propria residenza entro 18 mesi dalla data di acquisto.
  • Dichiarazione da parte dell’acquirente, nell’atto di acquisto, di non essere titolare esclusivo o in comunione con il coniuge dei diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione di un altro immobile nel Comune in cui è situato quello da acquistare

Se stai pensando di acquistare la tua prima casa, confronta i mutui e scegli l’offerta migliore per te sfruttando il comparatore intuitivo presente sul nostro sito.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione moto conducente diverso dal proprietario: conviene davvero?

Sottoscrivere un’assicurazione moto con conducente diverso dal proprietario è un buon modo per risparmiare sulla polizza RC? Obbligatoria per legge, l’assicurazione responsabilità civile è una delle voci di spesa maggiori per ogni proprietario di un veicolo. Per questo si è sempre alla ricerca di una soluzione per contenerne i costi. Scopriamo cosa succede se intestatario

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione auto e omicidio stradale: quali sono le conseguenze sulla polizza RCA

L’omicidio stradale è un reato introdotto in Italia attraverso la legge n.41 del 23 marzo 2016. Inserito nell’ordinamento giuridico per fronteggiare un’emergenza, non ha finora contribuito in maniera sensibile a risolverlo. Soltanto nell’ultimo anno rilevato dall’Istat, infatti, gli incidenti stradali in Italia sono stati 172.553 e hanno causato 3.334 decessi. Ancora troppi anche se, ovviamente,

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione inquilino: cos’è e cosa copre

L’assicurazione inquilino è una polizza che garantisce un risarcimento danni completo quando si prende casa in affitto. Si tratta di uno strumento fondamentale per proteggere l’immobile e le parti in causa quando si stipula un contratto di locazione. Vediamo quando è opportuno assicurare casa in affitto, cos’è la RC inquilino e quali sono le differenze

CONTINUA A LEGGERE

Rc professionale infermiere: cos’è e cosa copre

La assicurazione RC professionale infermiere è obbligatoria dal 2014 per gli infermieri e per gli OSS, gli operatori socio-sanitari. È uno strumento indispensabile per tutelare chi lavora come libero professionista, ma anche come dipendente e collaboratore. La RC infermiere protegge l’assicurato dalle eventuali richieste economiche derivanti da un errore o da una negligenza messa in

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Passaggio di proprietà moto: come fare, documenti

Acquistare o vendere una moto usata è il preludio a un’operazione obbligatoria: il passaggio di proprietà moto. Sia che si intenda acquistare la propria due ruote dei sogni o che sia voglia puntare su un modello d’epoca, la sostanza non cambia. Per poter circolare su strada senza incorrere in sanzioni, oltre all’assicurazione RC Moto obbligatoria,

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione infortuni domestici: cos’è e cosa copre

La assicurazione infortuni domestici copre gli infortuni provocati da incidenti capitati in casa e dalle loro conseguenze economiche. La polizza è obbligatoria dall’1 gennaio 2001 e si rivela particolarmente utile per tutelarsi nel proprio ambiente domestico. Chi deve sottoscrivere, cosa si intende e cosa copre la polizza infortuni domestici? Cos’è l’assicurazione infortuni domestici La assicurazione infortuni

CONTINUA A LEGGERE

Viaggi in moto Europa: quali sono le protezioni obbligatorie

Quando si fanno viaggi in moto Europa è fondamentale imparare le regole del paese che si intende visitare. Dopo aver individuato gli itinerari moto Europa da esplorare, dunque, c’è subito una domanda da porsi: quali sono le protezioni per moto da indossare? Le norme variano da paese a paese e sono spesso diverse da quelle

CONTINUA A LEGGERE