Come trasportare il cane in auto?

Come trasportare il cane in auto?

Sembra banale, ma non lo è. Come si deve trasportare un cane in auto? La taglia è importante? Il codice della strada cosa dice? Ci sono multe per un trasporto non corretto?

La sicurezza del proprio cane in auto

La primissima cosa da considerare è la sicurezza del proprio animale, del conducente e degli altri passeggeri. Trasportare un cane in auto è consentito, ma è necessario che anche lui sia messo nelle condizioni di poter viaggiare senza rischi. Il Codice della Strada non regola il trasporto di un singolo cane, lasciando quindi a ognuno la possibilità di scegliere come farlo al meglio.

Cane in auto: la taglia del cane fa la differenza

Sulla carta non si parla mai di taglia del cane, ma – anche a seconda delle dimensioni del proprio veicolo – può fare la differenza. Un conto è trasportare uno yorkshire, un conto un maremmano.

Kennel o trasportini

Se il vostro cane è di taglia piccola o media, è possibile sfruttare i kennel, cioè dei trasportini adatti per i cani che vengono tanto usati anche nell’educazione cinofila. A differenza di quello che si possa credere, infatti, i cani amano i kennel, perché si sentono protetti: sono un po’ come una tana!

Ovviamente il kennel dev’essere reso confortevole, specie perché di solito sono di plastica dura o di altro materiale non morbido. Il kennel può essere assicurato al sedile con la cintura di sicurezza, un po’ come si fa con i seggiolini auto per i bambini.

Cane in auto: cinture di sicurezza, rete e teli per la macchina

Altre tecniche per far viaggiare il nostro cane in tutta sicurezza sono:

  • Cinture di sicurezza (da attaccare al collare o al guinzaglio. Danno libertà di movimento ma aiutano nelle frenate).
  • Rete (da inserire come divisorio tra il vano posteriore e quello del guidatore)
  • Teli (hanno una divisione quasi nulla, ma aiutano a contenere il cane nei sedili posteriori).

Cane in auto: la differenza la fa il numero

Il Codice della Strada, infatti, regolamenta solo il numero dei cani che non può essere superiore a uno. L’articolo 169 al comma 6 (Trasporto di persone, animali e oggetti sui veicoli a motore) recita così:

«Sui veicoli diversi da quelli autorizzati a norma dell’art. 38 del decreto del Presidente della Repubblica 8 febbraio 1954, n. 320, è vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. È consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio provinciale della Direzione generale della M.C.T.C.»

Nel caso di violazione, si è soggetti alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 84 a 335 euro. Occhio, quindi!

Cane in auto: un’assicurazione anche per lui

Ricordiamoci che il padrone è sempre responsabile del proprio cagnolino, è per questo che è sempre meglio assicurare i nostri amici a quattro zampe. Proteggi il tuo cane con un’assicurazione animali!

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Google+: perché cancellare il profilo?

Google+: perché cancellare il profilo? Perché cancellare il proprio profilo da Google+ e come farlo? Dal 2 aprile 2019 Google+ chiude i battenti. Dopo tanti anni in cui il social network di Google ha provato a dare filo da torcere a Facebook, ha finalmente perso la battaglia. Sai che molto probabilmente hai un profilo su

CONTINUA A LEGGERE

Incidenti E-bike: dati, sicurezza, prevenzione

Incidenti E-bike: dati, sicurezza, prevenzione L’obiettivo di rendere le strade sicure è ancora lontano dalla sua piena realizzazione. In Italia negli ultimi 17 anni la categoria più penalizzata nella riduzione del tasso di mortalità legata agli incidenti è quella dei ciclisti. Nel 2017 sono state 254 le vittime di sinistri stradali appartenenti alla categoria e

CONTINUA A LEGGERE

Auto a guida autonoma: come funziona per assicurazione e patente

Auto a guida autonoma: come funziona per assicurazione e patente L’introduzione della guida autonoma automobili rappresenta una svolta epocale nel settore. L’auto senza conducente corrisponde a una rivoluzione totale nel mondo della mobilità, ma non comporta un taglio definitivo col passato. Sbaglia, infatti, chi ritiene che il guidatore sia sollevato da ogni responsabilità. Per mettersi

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe C’è chi si lamenta perché ne incontra raramente e chi per il loro fondo spesso sconnesso. Stiamo parlando delle piste ciclabili, quelle lingue di sede stradale riservate al traffico dei velocipedi. Particolarmente diffuse e utilizzate nel Nord Italia, latitano al Centro e al Sud costringendo i ciclisti di

CONTINUA A LEGGERE

Fattura elettronica: cos’è e come funziona

Se hai un’attività, che sia un’azienda, un negozio o una semplice partita Iva, sarai già venuto a conoscenza di questa temibile fatturazione elettronica. Cos’è? Come funziona? Quanto costa? Chi può evitare di emetterla? Fattura elettronica: cosa è La fattura elettronica è stata introdotta con la Finanziaria del 2018 ed è diventata obbligatoria e operativa il

CONTINUA A LEGGERE

Freni a disco bicicletta: perché sceglierli, pro e contro

Freni a disco bicicletta: perché sceglierli, pro e contro La loro diffusione ha conosciuto una sensibile impennata negli ultimi anni e ha innescato un dibattito acceso tra gli appassionati. Stiamo parlando dei freni a disco bici, sempre più utilizzati anche tra gli utilizzatori di telai da strada e non soltanto appannaggio dei bikers. Questione di

CONTINUA A LEGGERE

Manutenzione bicicletta in inverno: consigli per proteggerla dal freddo

Manutenzione bicicletta in inverno: consigli per proteggerla dal freddo Per i ciclisti che non hanno la fortuna di vivere in posti caldi o quelli particolarmente intolleranti alle temperature rigide, l’inverno è un periodo particolarmente complicato per mantenere rapporti cordiali con la propria due ruote. A maggior ragioni i mesi freddi sono quelli in più è

CONTINUA A LEGGERE