Come immatricolare un’auto nuova

Come immatricolare un’auto nuova

L’immatricolazione auto è la procedura che consiste nell’assegnazione della targa e nell’iscrizione del veicolo al registro del PRA con il rilascio del libretto di circolazione. Le operazioni necessarie a compierla servono a regolarizzare la proprietà del mezzo e la sua circolazione. Chiunque acquisti un’automobile nuova è tenuto ad immatricolarla nel paese in cui risiede, ma può utilizzare anche una residenza secondaria. L’immatricolazione auto è obbligatoria per legge e prevede sanzioni per i trasgressori.

Immatricolazione auto: a chi spetta?

Se si acquista un’auto in pronta consegna, sarà il concessionario (attraverso un’agenzia di pratiche auto) a farsi carico di tutte le pratiche amministrative propedeutiche all’immatricolazione. La procedura avviene per la maggior parte in via telematica e i tempi sono legati alla consegna della targa auto e alla stampa del libretto. Di norma non si superano i tre giorni lavorativi. Soltanto una volta stipulata la regolare assicurazione auto, si potrà ritirare la vettura e circolare su strada. L’iscrizione al PRA può essere invece effettuata entro 30 giorni dal rilascio del libretto di circolazione.

Immatricolazione auto: cosa occorre

All’atto dell’acquisto il futuro proprietario dovrà fornire al venditore i seguenti documenti.

  • Copia del documento d’identità in corso di validità
  • Codice fiscale
  • Modulo TT2120: dichiarazione sostitutiva del certificato di residenza

Qualora l’acquirente intenda effettuare personalmente la procedura per un’auto nuova, dovrà inoltre essere impossesso anche dell’atto di vendita del veicolo. Questo documento verrà rilasciato dal concessionario. Una volta ottenuto, bisognerà collegarsi allo Sportello telematico dell’Automobilista (STA) per completare la domanda che verrà inoltrata agli uffici della Motorizzazione Civile e all’ACI. Oltre alla documentazione di cui sopra, andranno allegati anche i modelli NP2C (necessario per l’iscrizione al PRA) e NP2D (nel caso in cui sia stato effettuato un atto di vendita) reperibili presso il sito della Motorizzazione.

Immatricolazione auto: costi

Il costo dell’immatricolazione varia a seconda della provincia di residenza. Questi sono quelli fissi.

  • Emolumenti ACI: 27 euro
  • Iscrizione al PRA: 32 euro
  • Rilascio della carta di circolazione: 32 euro
  • Diritti di trasporto: 10,20 euro

A questi si aggiungono i seguenti costi variabili.

  • IPT: l’Imposta Provinciale di Trascrizione dipende dalla potenza del mezzo e dalle tariffe della provincia di residenza. Si ottiene calcolando per 4,56 il numero di KW.
  • Costo della targa: anche questo dipende esclusivamente dalla provincia.

Il calcolo è presto fatto. Per immatricolare un’utilitaria, di solito con potenza inferiore ai 53KW, serviranno in media 300-350 euro.

Immatricolazione auto: le sanzioni

Chi trasgredisce le regole relative all’immatricolazione auto è soggetto a una multa minima di 422 euro e può incorrere nel sequestro del veicolo. Se non si registra il veicolo al PRA entro 60 giorni, si paga inoltre una sanzione pari al 30% dell’IPT più i relativi interessi. I veicoli di San Marino, Gibilterra, Isole Canarie e i rimorchi di massa complessiva tra 3,5 e 6 tonnellate non possono essere immatricolati mediante lo STA.

È opportuno ricordare che dopo aver ottenuto il numero di targa si dovrà immediatamente provvedere a stipulare una polizza RC auto. Per farlo ti consigliamo di consultare il nostro sito, sul quale potrai comparare le migliori offerte delle compagnie assicurative. Una volta scelta quella più adatta a te potrai generare un preventivo che resterà valido 60 giorni.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Incentivi auto 2019: elettriche, ibride, metano, gpl

L’approvazione dell’ultima Legge di Bilancio ha apportato significative novità sul fronte degli incentivi auto 2019. Suggerita da recenti normative dell’Unione Europea, la svolta verso una mobilità sostenibile è stata avallata dal Governo M5S – Lega. Chi acquista auto a partire dall’1 marzo 2019 ha diretto a incentivi, ma solo a determinate condizioni. Di quali si

CONTINUA A LEGGERE

Viaggi in moto: 3 mete ideali per l’estate 2019

Fare le vacanze on the road in moto. Una passione per molti, un nuovo obiettivo per tanti altri. Evitare le code autostradali, viaggiare sferzati dal vento e potersi godere panorami mozzafiato sono fattori che orientano le scelte di molti centauri. Fare viaggi in moto è sinonimo di libertà, indipendenza e avventura. Ma se per i

CONTINUA A LEGGERE

Il casco in bicicletta è obbligatorio?

Quando si va in bici è obbligatorio indossare il casco? Chi, almeno una volta nella vita, non si è posto questa domanda. Dal ciclista dell’ultima ora all’automobilista indispettito dai rallentamenti della domenica, il dubbio è lecito. L’argomento è stato spesso dibattuto e sarebbe dovuto essere oggetto di riforma nel Nuovo Codice della Strada. Ad oggi,

CONTINUA A LEGGERE

Cellulare alla guida: aumento delle sanzioni nel 2019

Utilizzare il cellulare alla guida è una cattiva abitudine che riguarda buona parte degli automobilisti. Tra le novità previste dalla riforma del Codice della Strada c’è anche quella che riguarda l’inasprimento delle sanzioni connesse guida con cellulare. L’obiettivo è quello di agire come deterrente contro una prassi pericolosa per sé stessi e per gli altri. Secondo

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Auto senza assicurazione: quali sono le sanzioni?

Guidare un’auto senza assicurazione è un reato punito in più modi. Mettersi alla guida di un veicolo non assicurato costituisce un rischio per sé stessi e per gli altri. Nonostante ciò i casi di automobilisti fermati alla guida senza assicurazione sono in continuo aumento. A questo spiacevole fenomeno si lega direttamente quello delle fughe a

CONTINUA A LEGGERE

Modello 730/2019: l’assicurazione auto è detraibile?

È possibile procedere alla detrazione assicurazione auto sul modello 730/2019? Quando si effettua la dichiarazione dei redditi, ci si trova a fare i conti con spese detraibili e spese deducibili. Tra le prime rientrano anche quelle assicurative. Non tutte sono però detraibili dal 730 o dal Modello redditi persone fisiche. L’assicurazione auto è detraibile? Quando

CONTINUA A LEGGERE

Decurtazione punti patente: eccesso di velocità

Dal 2003 gli automobilisti italiani si trovano alle prese con la patente a punti. Questo meccanismo premia i guidatori virtuosi permettendo loro di guadagnare due punti ogni biennio, fino a un massimo di 30 totali. La base di partenza è di 20 punti e ovviamente si rischia la perdita punti patente quando si commettono infrazioni

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze economiche con cane: due mete spettacolari per spendere poco

Vacanze economiche con cane al seguito? Sembra un sogno, un’utopia? Invece può essere realtà! Tutti noi padroni di cani sappiamo quanto sia complicato organizzare un’estate in serenità, senza lasciare Fido a casa. È parte della famiglia e vogliamo portarlo con noi: ma come viaggiare con animali senza spendere una fortuna? Ecco due mete davvero spettacolari per

CONTINUA A LEGGERE