Come fare il trasferimento polizza moto

Si può fare il trasferimento polizza da una moto all’altra? Quando si acquista una moto nuova, se non si tratta della nostra prima due ruote, può rivelarsi utile il passaggio di assicurazione. Spostare la polizza moto da un veicolo all’altro non è una procedura complicata. Scopriamo come si fa, quali sono i costi e i tempi per questo tipo di voltura assicurazione.

Trasferimento polizza moto: cos’è e quando si può fare

Il trasferimento polizza moto è lo spostamento dell’assicurazione da un veicolo all’altro. Per legge si può spostare assicurazione auto e moto soltanto in questi casi:

  • Vendita
  • Rottamazione
  • Furto
  • Perdita del possesso
  • Cessione in conto vendita
  • Esportazione

In tutti gli altri casi non è possibile fare il passaggio assicurazione moto al nuovo veicolo. Il contratto resta infatti vincolato a quello assicurato in precedenza, anche se tale veicolo resta inutilizzato. Se si tratta di una vendita, la voltura assicurativa è subordinata alla consegna alla propria compagnia assicurativa di un documento attestante l’avvenuto passaggio di proprietà. A questo andranno allegati i dati del mezzo da assicurare. Rispetto al passato non serve più consegnare l’attestato di rischio, divenuto elettronico e reperibile digitalmente dal 2015. In caso di rottamazione, invece, alla documentazione da presentare alla propria compagnia assicurativa va aggiunto il certificato di rottamazione.

Trasferimento polizza moto: chi può richiederlo

Il trasferimento della polizza moto è concesso soltanto a veicoli che appartengono alla stessa tipologia. Non è possibile trasferire la copertura da moto ad auto o viceversa con la Legge Bersani, ma dal febbraio 2020 a fornire questa possibilità è subentrata la RC Auto e Moto familiare. Affinché il passaggio di assicurazione moto sia regolare, è obbligatorio che il proprietario delle due moto sia la stessa persona. Le uniche eccezioni alla regola si applicano per unioni civili, conviventi di fatto e coniugi in comunione di bene. Una volta avvenuto il trasferimento polizza, la classe di merito resta la medesima. La variazione della CU può essere però legata all’attestato di rischio. Se nei 12 mesi antecedenti la sottoscrizione della polizza è avvenuto un sinistro con colpa (esclusiva, principale o paritaria), il malus si applica al nuovo mezzo.

Trasferimento polizza moto: tempi e costi

Quanto tempo ci vuole e quanto costa il trasferimento polizza moto? Una volta in possesso di tutti i documenti richiesti e inoltrati alla propria compagnia assicurativa, l’iter dura pochi giorni lavorativi. La voltura assicurazione non ha costi aggiuntivi, ma il premio può cambiare in base al veicolo da assicurare. Se la nuova moto ha una cilindrata maggiore della precedente, ad esempio, si potrà pagare di più. Il profilo di rischio più invece ridursi se, viceversa, si assicura una moto meno potente rispetto a quella di cui si era in possesso. Le variabili che incidono sul prezzo restano le stesse (età del contrante, residenza, formula di guida, CU e garanzie accessorie), così come le condizioni contrattuali.

Per risparmiare sulla tua prossima polizza RC moto, affidati a noi. Confronta le migliori proposte online di assicurazione moto e trova quella giusta per te. Salva sul tuo pc il preventivo gratuito e fai la tua scelta entro 60 giorni.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto e multe: quali sono le infrazioni stradali più comuni tra i motociclisti?

Nel 2019 sono state 47.610 le infrazioni stradali commesse dai motociclisti e punite con una multa. Lo rileva l’indagine prodotta di concerto da ACI-Istat, evidenziando i comportamenti scorretti dei centauri. Il numero delle infrazioni Codice della Strada è minore rispetto a quello degli automobilisti (1.075.271) e degli autotrasportatori (450.615). Colpisce, tuttavia, la natura delle contravvenzioni

CONTINUA A LEGGERE

Quando è possibile annullare l’assicurazione moto?

Annullare l’assicurazione auto o moto è possibile? Il procedimento di estinzione del contratto assicurativo è garantito dalla legge, al verificarsi di determinate condizioni. Annullamento polizza RC Moto dà diritto al rimborso di parte del premio pagato e non usufruito. Vediamo in quali casi è possibile procedere all’annullamento assicurazione e qual è la procedura da seguire.

CONTINUA A LEGGERE

L’indennizzo diretto nella RC Moto: come funziona e quando non si applica

Dal 1° febbraio 2007 è entrato in vigore in campo assicurativo il sistema noto come indennizzo diretto. Questa innovazione è valida per i veicoli a motore e prevede la richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurativa. Rispetto al risarcimento ordinario, dunque, non si passa più attraverso la compagnia della controparte. Vediamo però l’indennizzo diretto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Preventivo assicurazione moto: come calcolarlo e risparmiare

Assicurarsi la polizza RC Moto più conveniente grazie al miglior preventivo assicurazione moto. Quando si acquista uno scooter o motocicletta, bisogna subito provvedere alla sua copertura assicurativa. Obbligatoria per legge (art.193 Codice della Strada) la polizza responsabilità civile serve a tutelare il proprietario del veicolo da danni cagionati ai terzi. Non esiste un’assicurazione moto migliore

CONTINUA A LEGGERE