Cilindrata minima autostrada: via libera alle moto 125

Qual è la cilindrata minima autostrada per una moto? I centauri meno informati hanno tutto il tempo per mettersi in regola. La legge sui motocicli in autostrada sta infatti per cambiare, portando con sé un’attesa rivoluzione. Il nuovo Codice della Strada proporrà un’integrazione gradita per tutti i motociclisti maggiorenni, che a breve potranno circolare con i loro scooter 125 e le moto 125 da strada anche su tangenziali e autostrade.

Cilindrata minima autostrada: cosa prevede l’articolo 175 del Codice della Strada

A tutt’oggi è l’articolo 175 CdS a disciplinare la materia. Questo dispone il divieto di circolazione sulle autostrade e sulle strade extraurbane principali di velocipedi, ciclomotori, motocicli di cilindrata inferiore a 150 cc se a motore termico e motocarrozzette di cilindrata inferiore 250 cc se a motore termico”. Il limite cilindrata autostrada per le moto è, pertanto, 150cc. La violazione dell’articolo 175 è punita con una multa da 41 a 168 euro.

Nuovo Codice della Strada: novità per scooter e moto 125

Rimasto a lungo in ghiaccio, il Ddl che prevede il transito in autostrada e tangenziale per scooter e moto 125 sta per vedere la luce. La cilindrata minima autostrada si abbassa: anche i mezzi con cubatura fino a 149cc potranno circolare sulle autostrade. Ad una sola condizione: alla loro guida dovrà esserci un maggiorenne. Allo stato attuale l’Italia è l’unico Stato membro dell’Unione Europea ad avere questa limitazione alla circolazione. La sua eliminazione è prevista nei prossimi mesi, mentre non è arrivata la fumata bianca sulla possibilità di aumentare a 150 km/h il limite massimo in autostrada.

Motociclo 125 in autostrada: con quale patente?

La novità riguardante la cilindrata moto per circolare in autostrada ne comporta anche una sul tema delle patenti moto. Fino al 2019 soltanto chi aveva conseguito la patente B prima del 1986 poteva porsi alla guida di una moto 150. Gli over 50 (o meglio: chi ha conseguito questo titolo di guida dopo il 1986) erano obbligati a prendere la patente A2 per andare in autostrada. Con le nuove modifiche cambia tutto. Chi ha conseguito la patente B negli ultimi 32 anni, infatti, è abilitato alla guida degli scooter o moto 125cc. Ciò significa che qualunque titolare di una patente B (non sono previste limitazioni per i neopatentati, ovvero i soggetti che hanno preso la patente da meno di tre anni) potrà condurre un veicolo 125cc su tangenziali o autostrade.

In attesa che la svolta sulla cilindrata minima autostrada diventi a tutti gli effetti realtà, portati avanti mettendo al sicuro te e la tua due ruote. Prima di accendere i motori e allacciare il casco è obbligatorio sottoscrivere un’assicurazione RC moto. Col comparatore di Quale.it potrai fare la scelta più adatta al tuo stile di guida. Sia se guidi la tua motocicletta tutto l’anno o se sali in sella in determinati periodi. In quel caso non sottovalutare il risparmio garantito da polizze sospendibili o temporanee, come assicurazione mensile, trimestrale o semestrale. Per ricevere un preventivo gratuito e senza impegno, valido ben due mesi, basterà inserire pochi dati: i tuoi e quelli del veicolo che intendi assicurare.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione sanitaria: cos’è, cosa copre

L’assicurazione sanitaria è una polizza facoltativa che copre le spese sostenute per la sanità privata. Questa soluzione permette di risparmiare in caso di prestazioni mediche particolarmente costose e rappresenta, da sempre, una scelta saggia se si vive in nazioni in cui non è presente un sistema statale di assistenza sanitaria. Negli ultimi anni, tuttavia, di questa

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione agente immobiliare: le 3 cose da sapere

In Italia rappresentano un vero e proprio esercito silenzioso. Gli agenti immobiliari sono da sempre un tassello fondamentale per chi si appresta ad acquistare casa. Sebbene le ultime rilevazioni evidenzino una flessione nell’acquisto degli immobili mediante agenzia (55% del totale degli immobili venduti), la professione continua ad essere tra le più gettonate tra chi si

CONTINUA A LEGGERE

730/2020: la detrazione assicurazione vita è possibile?

Sottoscrivere un’assicurazione sulla vita conviene anche sotto il profilo fiscale. Se affidarsi a una polizza vita significa salvaguardare sé stessi e i propri cari da ogni imprevisto, anche nel modello 730/2020 è prevista la detrazione assicurazione vita. Scopriamo di cosa si tratta e in che modo portare in detrazione polizze vita. Detrazione assicurazione vita: cos’è

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Furti in casa: le 5 cose da fare subito

Subire un furto in casa è una delle esperienze più spiacevoli e traumatiche che si possano vivere. Con i furti in casa, infatti, si subisce non solo un danno materiale ed economico conseguente alla sottrazione di oggetti e denaro, ma si fa esperienza di una vera e propria violazione di quello che è considerato il

CONTINUA A LEGGERE

Bollo moto 2020: scadenza, calcolo, dove pagare

Quando bisogna pagare il bollo moto 2020? Come si effettua il calcolo del bollo ed è possibile pagare bollo online? Queste sono solo alcune delle domande che ogni proprietario di un veicolo si pone. Scopriamo allora le scadenze e come fare la verifica bollo. Cos’è il bollo moto Il bollo moto 2020 è una tassa

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione neopatentati: 5 consigli per risparmiare

Come risparmiare sull’assicurazione neopatentati? La domanda se l’è posta ciascun automobilista almeno una volta nella vita. Dal maggiorenne che ha appena conseguito l’agognata patente al suo genitore, in tanti vanno a caccia delle migliori assicurazioni per neopatentati. Per capire come trovarle, occorre però uno sguardo d’insieme sulla questione. Neopatentato: durata, cos’è L’assicurazione neopatentati è quella

CONTINUA A LEGGERE

Protezioni moto: quali sono obbligatorie?

Quello delle protezioni moto è un tema particolarmente dibattuto tra i centauri. Quella tra look e sicurezza dovrebbe essere una sfida impari, eppure non sono pochi i motociclisti (soprattutto dell’ultima ora) che sembrano preferire un outfit di grido sacrificando la propria incolumità. Con i pericoli della strada, però, non si scherza. Le 687 vittime nel

CONTINUA A LEGGERE