Cellulare alla guida: aumento delle sanzioni nel 2019

Utilizzare il cellulare alla guida è una cattiva abitudine che riguarda buona parte degli automobilisti. Tra le novità previste dalla riforma del Codice della Strada c’è anche quella che riguarda l’inasprimento delle sanzioni connesse guida con cellulare. L’obiettivo è quello di agire come deterrente contro una prassi pericolosa per sé stessi e per gli altri. Secondo le ultime statistiche gli incidenti, la distrazione continua a essere tra le cause principale dei sinistri. Ben tre incidenti su quattro dovuti alla distrazione sono proprio riconducibili all’utilizzo dello smartphone al volante.

Guida con il cellulare: articolo 173 Codice della Strada

A disciplinare attualmente l’utilizzo del cellulare in auto è l’art 173 cds. Il comma 2 segnala che “è vietato al conducente di far uso durante la marcia di apparecchi radiotelefonici ovvero di usare cuffie sonore”. L’uso di apparecchi a viva voce o dotati di auricolare è invece consentito “purché il conducente abbia adeguate capacità uditive ad entrambe le orecchie, che non richiedono per il loro funzionamento l’uso delle mani”. Ad oggi chi viene fermato mentre guida con il cellulare, è soggetto a una multa da 160 a 646 euro e, in caso di recidività dell’infrazione nell’arco di un biennio, alla sospensione della patente di guida da uno a tre mesi.

Chi può usare smartphone alla guida

Sempre il comma 2 art 173 Cds individua anche le categorie per le quali si applica una eccezione. A poter utilizzare il telefono alla guida sono i soli conducenti dei veicoli delle Forze armate e dei Corpi di cui all’articolo 138, comma 11. Si tratta dei conducenti di:

  • Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Corpo di Polizia penitenziaria, Corpo dei Vigili del Fuoco, Croce Rossa italiana, Corpo forestale dello Stato, Protezione civile.

L’eccezione riguarda anche i conducenti dei veicoli adibiti ai servizi delle strade, delle autostrade e al trasporto di persone in conto terzi.

Cellulare alla guida: il Nuovo Codice della Strada

Il nuovo Codice della Strada, la cui approvazione è subordinata al nullaosta del Parlamento, aumenterà le sanzioni per chi usa il cellulare alla guida. La prima violazione verrà così punita:

  • Multa da 422 a 1.697 euro
  • Sospensione della patente di guida da sette giorni a due mesi

In caso di recidività della stessa condotta entro i 24 mesi successivi, invece:

  • Multa da 644 a 2.588 euro
  • Sospensione della patente di guida da uno a tre mesi
  • Decurtazione da 5 a 10 punti patente

Non ha invece trovato continuità la proposta del ritiro immediato della patente. Se la multa cellulare diventa più salata, non aumenteranno le sanzioni per chi fuma alla guida. Viaggiare sicuri significa rispettare le regole del Codice della Strada e gli obblighi di legge. Tra questi rientra anche la regolare sottoscrizione di un’assicurazione auto. Per fare la scelta giusta affidati alla comparazione online presente sul nostro sito. Potrai confrontare le offerte delle migliori compagnie e scegliere quella più misura per te inserendo pochi dati. Riceverai subito un preventivo gratuito e valido due mesi che ti darà tutto il tempo per decidere se accettarlo ritiro patente per guida con cellulare

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Patente A2: costi, limitazioni, foglio rosa, cosa posso guidare

Guidare una moto significa anche addentrarsi nella giungla delle patenti. Basta una sigla a definire le possibilità di un centauro: età per conseguirla, cilindrata massima consentita, limitazioni. Lo step successivo al patentino (patente AM) e alla A1, utile a condurre motocicli fino a 125cc, si chiama patente A2. Quando è possibile ottenere questa patente per

CONTINUA A LEGGERE

Costo assicurazione auto: le 7 variabili che incidono di più

Nuove forme di mobilità sostenibile, vecchi obblighi. Se si acquista un’auto, nuova o usata che sia, il primo compito è quello di sottoscrivere l’assicurazione RCA. La responsabilità civile autoveicoli è obbligatoria per legge e garantisce l’intestatario per danni cagionati a terzi in caso di incidente. Come risparmiare sulla polizza auto e quali sono le variabili

CONTINUA A LEGGERE

Le 3 piste ciclabili più belle d’Italia

Le piste ciclabili sono percorsi protetti o riservati alle biciclette, dove il traffico motorizzato è generalmente escluso. Progettate con l’obiettivo di separare il traffico ciclabile da quello motorizzato e pedonale, servono ad aumentare la sicurezza stradale. Inoltre facilitano lo scorrimento dei veicoli. Tutto rose e fiori? Non proprio, perché in Italia non sempre è facile

CONTINUA A LEGGERE

Normativa seggiolini auto: i sensori salva bebè

Le regole seggiolini auto sono in continua evoluzione. L’obiettivo è quello di proteggere al massimo la salute dei bambini e permettere loro di viaggiare sicuri. Premesso che i bambini in auto davanti non possono sedersi fino al compimento dei 12 anni di età e al superamento di 1,50 metri d’altezza, resta da capire quale sia

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Assicurazione motorino: come scegliere la polizza moto 50cc

Sulle due ruote non si scherza, specie quando si tratta di motorini e ciclomotori di bassa cilindrata. In città il motorino è un mezzo di spostamento imbattibile: comodo e agile, consente di muoversi con facilità nel traffico e negli spazi stretti. Facile vittima di ladri o di piccoli incidenti, è fondamentale scegliere l’assicurazione motorino più

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione auto temporanea 3 giorni: conviene?

Pagare l’assicurazione auto soltanto nei giorni in cui si circola su strada, che sia anche solo per 3 giorni? Quella che può sembrare una suggestione, è realtà ormai da tempo. Diverse compagnie assicurative mettono a disposizione dei propri clienti formule alternative per la polizza auto. Non solo assicurazioni RC tradizionali, con pagamento annuale, ma anche a

CONTINUA A LEGGERE

Contratto di locazione turistica: durata, registrazione, tassazione

Sei proprietario di una casa e vuoi affittarla per un breve periodo? Puoi farlo grazie al contratto di locazione turistica. Questa formula permette di cedere un immobile per finalità transitorie, aiutando chi cerca una casa vacanze. Le finalità del richiedente possono essere diverse: dal viaggio di riposo, di affari o a scopo curativo. Per stipulare

CONTINUA A LEGGERE

Gatto viaggio lungo macchina: 10 consigli pratici

Quando si parla di andare in vacanza con gli animali, il pensiero corre subito al cane. Tra gli amici a quattro zampe, però, rientrano anche i gatti. Soltanto in Italia questi animali domestici sono quasi 8 milioni. Non è difficile pensare che per le vacanze estive 2019 molti dei loro padroni si troveranno a viaggiare

CONTINUA A LEGGERE