Carrello portamoto: consigli per la scelta migliore

Carrello portamoto: consigli per la scelta migliore

Quella per le due ruote è una passione che in Italia coinvolge sempre più persone. Mezzo ideale per sgusciare rapidamente nel traffico e per le gite fuoriporta nei weekend, la moto può essere utilizzata in più modi. Per circolare su strada è obbligatorio avere l’assicurazione in regola e disporre della patente (per chi l’ha conseguita prima del 1986, basta la patente B), mentre su pista esistono delle particolari polizze giornaliere. Ma come fare, ad esempio, se si intende arrivare nel circuito dei nostri sogni volendo preservare il nostro bolide? La soluzione più conveniente, se non si vuole noleggiare un furgone, è quella di affidarsi a un carrello per moto. Scopriamo di cosa si tratta.

Carrello moto: a cosa serve

Il carrello di trasporto permette di trasferire autonomamente il mezzo. Questa soluzione è particolarmente adatta a chiunque abbia bisogno di trasportare il veicolo con motore spento, basti pensare ai possessori di moto da pista o cross, o semplicemente a chi dispone di una moto d’epoca che non circola da tempo e non è nelle condizioni di farlo.

Caratteristiche, prezzi e immatricolazione

Il carrello portamoto deve obbligatoriamente essere immatricolato e disporre di una targa propria da posizionare su uno dei suoi due lati. Inoltre occorre chiedere una targa che riporti anche i dati del veicolo trainante. Il carrello andrà infatti agganciato a una vettura che, a sua volta, dovrà disporre di un traino di gancio omologato. I punti vendita più gettonati sono ovviamente quelli online, ma ci si può rivolgere anche a rivenditori specializzati. In ogni caso è sempre chiedere preventivamente informazioni alla casa costruttrice della moto, che avrà cura di chiarire ogni eventuale dubbio.

Il prezzo oscilla da un massimo di 900 euro per un prodotto nuovo a un minimo di 300 per l’usato. Per quanto riguarda il noleggio giornaliero, invece, è possibile cavarsela con circa 50 euro.

Carrello portamoto: assicurazione e revisione

L’assicurazione per il carrello portamoto, al contrario di quella per il veicolo in questione, non è obbligatoria per legge. Se si decide di sottoscrivere una polizza ad hoc, l’estensione fa aumentare di circa il 5% il prezzo annuale della polizza e non copre i danni cagionati al rimorchio se posteggiato su suolo pubblico separatamente dall’automobile alla quale è associato.

Va inoltre ricordato che da maggio 2018 sono cambiate le regole per la revisione. A partire dal 2019 dovranno effettuarla tutti i carrelli immatricolati tra il 2001 e il 2006, mentre nel 2020 sarà la volta dei carrelli immatricolati dal 2007 in poi.

Il nostro consiglio è quello di sottoscrivere un’assicurazione moto più completa possibile. Per farlo rivolgiti a noi. Sul nostro sito potrai confrontare le offerte delle migliori compagnie e scegliere, comodamente online, quella più adatta a te. Dopo aver generato un preventivo avrai inoltre 60 giorni per decidere se convalidarlo o no.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Trasporto bici in aereo: come fare, condizioni

Trasporto bici in aereo: come fare, condizioni Bicicletta e aereo: un connubio possibile. Il boom dei voli low cost negli ultimi anni ha portato, come conseguenza indiretta, anche l’aumento del numero delle bici imbarcate. I casi sono i più disparati. Escludendo dal novero le formazioni professionistiche che sono chiamate a spostarsi da una nazione (sempre

CONTINUA A LEGGERE

Seggiolini auto: novità 2019, incentivi, regole

Seggiolini auto: novità 2019, incentivi, regole La Manovra 2019 prevede importanti novità sul fronte delle auto e dei trasporti. Nelle misure presenti nella Legge di Bilancio per le infrastrutture e i trasporti, ce ne sono alcune che riguardano anche i bambini. Certo, per loro tutti gli obblighi da automobilisti – a partire dalla sottoscrizione della

CONTINUA A LEGGERE

Verifica pagamento bollo moto: come effettuarla

Verifica pagamento bollo moto: come effettuarla Sommerso dalle scadenze quotidiane ti sei dimenticato di pagare il bollo autoveicoli? O peggio ancora non ricordi se hai eseguito correttamente il versamento? Non perdere la calma, esiste una soluzione per ogni cosa. Il bollo automezzi è una tassa sul possesso che viene destinata alle regioni italiane. La sua

CONTINUA A LEGGERE

Tamponamento a catena e distribuzione delle responsabilità

Tamponamento a catena e distribuzione delle responsabilità Uno degli incidenti più comuni e la cui individuazione delle responsabilità risulta più semplice: il tamponamento. Si tratta infatti della situazione una cui una vettura colpisce con la sua parte anteriore la parte posteriore di quella che la precede. Di chi è la colpa? Secondo il Codice della

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi Italia: terra di mare, sole e cicloamatori. Ma cosa accade quando i mesi caldi terminano e la voglia di pedalare non scema? Anche in inverno sono infatti molti i ciclisti, più o meno esperti, che non perdono il vizio di concedersi una salutare sgambata. A prescindere dal

CONTINUA A LEGGERE

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione Vivi a pochi metri dalla spiaggia ma da sempre ti affascinano le imprese dei grandi scalatori. Oppure sei nato in montagna e vuoi ristorarti con una bella pedalata sul lungomare. Non preoccuparti, non sei l’unico a dover affrontare certi problemi. In Italia sono infatti molti i ciclisti

CONTINUA A LEGGERE

Anticipo TFR per acquisto auto

Anticipo TFR per acquisto auto L’acquisto di un’auto nuova è una scelta che negli ultimi anni è stata fortemente condizionata dalla crisi economica. Mentre fino ai primi anni del nuovo secolo non erano inconsueti i casi di spese per togliersi uno sfizio, mai come oggi chi si reca da un concessionario lo fa per necessità.

CONTINUA A LEGGERE

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma È uno dei vocaboli con i quali si inizia a familiarizzare ancor prima di diventare automobilisti, eppure non tutti hanno chiaro cosa significhi. La constatazione amichevole di incidente è il modulo che offre una visione completa di ciò che avviene sulla scena del sinistro. Il suo nome corretto

CONTINUA A LEGGERE