Cambio gomme estive 2020: quando farlo, per chi vale l’obbligo, sanzioni

Quando togliere le gomme invernali? Con la bella stagione in arrivo, il dubbio riguarda molti automobilisti. Il cambio gomme estive è una procedura obbligatoria a cui devono attenersi tutti, anche se esistono dei modi per evitarlo. Il periodo gomme invernali termina ufficialmente il 15 aprile 2020. A partire da quella data è previsto un periodo di tolleranza, scaduto il quale si è soggetti a sanzioni. Scopriamo quali sono e come risparmiare sul cambio-gomme.

Quando fare il cambio gomme estive nel 2020

Il cambio gomme estive va obbligatoriamente effettuato prima dell’estate. Le gomme invernali periodo scade infatti il 15 aprile 2020. Da quel giorno in poi gli automobilisti (che non sono più tenuti al possesso a bordo delle catene invernali), hanno un mese di tempo per mettersi in regola. Ciò significa che entro il 15 maggio 2020 bisogna aver effettuato il cambio pneumatici invernali, passando a quelli estivi.

Cambio gomme invernali: a cosa serve?

Eseguire il cambio gomme estive significa risparmiare e viaggiare sicuri. Le differenze tra gli pneumatici estivi e quelli invernali sono sostanziali. Come prima cosa cambiano i tasselli: sottili nelle gomme da neve, per far presa sul ghiaccio, sono invece più pieni nelle estive. Diverge anche la miscela, con le gomme termiche che hanno più gomma naturale e risultano essere più elastiche. Le scanalature delle gomme estive sono tre e garantiscono migliore aderenza sul bagnato, diminuendo il rischio di aquaplaning e aumentando la sicurezza. Gli pneumatici estivi si surriscaldano così molto meno (mantenendo quelli invernali si rischia di far sciogliere il battistrada e incorrere in incidenti) e fanno consumare meno benzina migliorando performance e tenuta di strada.

Cambio gomme estive: a chi spetta?

Una volta stabilito quando cambiare le gomme invernali, vediamo chi è esonerato dall’obbligo. Sono nella condizione di ignorare la data gomme invernali due categorie di automobilisti:

  • Proprietari di vetture con gomme all season, contrassegnate dalla dicitura “M+S” (mud e snow, ovvero fango e neve) sul battistrada: gli pneumatici quattro stagioni non necessitano di sostituzione né quando scatta l’obbligo di utilizzare le gomme invernali (15 novembre) né quando questo decade e subentra la necessità di affidarsi alle gomme estive
  • Proprietari di veicoli con gomme che hanno indice di velocità uguale o superiore a quello riportato sulla carta di circolazione. Anche in questo caso possono essere utilizzati gli stessi pneumatici per 365 giorni all’anno

Cambio gomme estive: costi e sanzioni

Qual è il costo cambio gomme? Se si dispone già degli pneumatici da sostituire, bisogna sostenere una spesa di circa 50 euro per montaggio ed equilibratura delle quattro gomme. Quella per la convergenza è invece una spesa a parte. Sul prezzo cambio gomme incide anche il materiale con cui è composto il cerchio.

Multa gomme invernali

Chi non si attiene alle regole su quando si cambiano le gomme, è passibile di sanzioni amministrative. Chi viene pescato a circolare con gli pneumatici sbagliati è passibile di una multa da 422 euro fino a 1.682 euro. Inoltre è previsto il possibile ritiro della carta di circolazione e può essere predisposto l’obbligo di visita e prova presso la più vicina sede della Motorizzazione Civile.

Ora che hai capito quando montare le gomme invernali e quando passare a quelle estive, non dimenticare gli altri obblighi. Usa il nostro comparatore per assicurarti la migliore polizza RC Auto. In pochi semplici passaggi riceverai un preventivo assicurazione auto gratuito e valido 60 giorni.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

La classifica delle strade italiane più pericolose d’Italia

Quali sono le strade più pericolose d’Italia? Le ultime rilevazioni Istat confermano il Belpaese lontano da standard di sicurezza accettabili. Nel 2019 si sono registrati 172.183 sinistri con lesioni, con un totale di 3.173 vittime entro 30 giorni dall’evento. Nonostante una diminuzione rispetto al passato, e un calo evidente negli ultimi decenni, l’allarme resta rosso.

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione terremoto: cos’è e cosa copre?

Il nostro paese ha una lunga e triste storia di fenomeni sismici, anche disastrosi. I più recenti avvenimenti riguardano quello dell’Aquila nel 2009, quello dell’Emilia nel 2012 e quello del centro Italia tra il 2016 e il 2017 che ha devastato specialmente Lazio, Umbria e Marche. Nonostante la cronaca dolorosa ci ricorda che l’Italia è

CONTINUA A LEGGERE

In moto senza assicurazione: quali rischi si corrono?

L’articolo 193 del Codice della Strada stabilisce l’obbligo dell’assicurazione di responsabilità civile per i veicoli. Nonostante ciò la piaga di auto e moto che circolano senza copertura assicurativa continua ad essere irrisolta. L’ultima rilevazione effettuata da ANIA, relativa al 208, stima in 2,7 i milioni di veicoli sprovvisti di regolare RCA, pari al 6% del

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione donazione casa: cos’è e come funziona

La donazione immobiliare è una delle soluzioni più adottate dagli italiani per trasferire la proprietà di case e altri beni immobiliari quando ancora in vita ai propri eredi. La donazione permette di risparmiare su molti oneri fiscali, al momento della successione ereditaria, ma soprattutto permette di aggiungere delle clausole per i beneficiari. Perché quindi acquistare

CONTINUA A LEGGERE

Guide

3 consigli per risparmiare sull’assicurazione auto elettrica o ibrida

Il bonus auto 2020 ha reso ancora più conveniente acquistare un veicolo elettrico o ibrido. L’articolo 74 del Decreto Agosto (104/2020) ha sancito infatti il rifinanziamento degli ecoincentivi auto o bonus auto, introducendo novità per fasce di emissioni. Scegliere un’auto a basso impatto ecologico significa anche risparmiare sul costo della polizza RCA. Vediamo allora come

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze in moto: i controlli da fare prima della partenza

Vivere le vacanze 2020 in sella alla propria moto può essere un’occasione da cogliere al volo. Per molti centauri fino ad inizio giugno è stato praticamente impossibile prendere la propria due ruote. Riaperti i confini regionali e nazionali dopo il lockdown, però, progettare le ferie in moto è diventata un’operazione possibile. A condizione di viaggiare

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze estive 2020 in auto: tutte le proroghe che devi conoscere

L’estate 2020 vedrà molti italiani andare in vacanza in auto. Da sempre le famiglie italiane hanno privilegiato le quattro ruote per le ferie, ma mai come quest’anno la scelta sembra obbligata. L’emergenza coronavirus ha reso più difficoltosi gli spostamenti con i mezzi pubblici e le limitazioni alle frontiere hanno fatto il resto. Durante il lockdown,

CONTINUA A LEGGERE