Bollo moto: calcolo, pagamento

Hai appena preso la patente A, la tua due ruote ti aspetta in garage e non vedi l’ora di partire? Alt! I tempi per allacciare il casco non sono ancora maturi. Prima di mettersi in carreggiata è meglio mettersi in regola procedendo al calcolo bollo moto.

Diversi sono, infatti, gli obblighi da osservare quando si circola in moto su strada. Ma anche quando si sta fermi. Oltre all’assicurazione è obbligatorio per legge anche il bollo moto, ovvero la tassa sul possesso del mezzo spettante a tutti i proprietari. Attenzione a non cadere nell’equivoco confondendo tra utilizzo e consumo: rispetto al passato, infatti, sono indistintamente tenuti al versamento tutti i proprietari e non solo chi intende viaggiare regolarmente. Il versamento dell’imposta è a favore delle regioni italiane. Il bollo si applica a tutti i motoveicoli (veicoli a due ruote con cilindrata superiore a 50cc) e ai ciclomotori (veicoli a due ruote con cilindrata massima di 50cc).

Bollo moto: come calcolare e quando pagare

La procedura da seguire è la stessa che si utilizza per il bollo autoveicoli. Il calcolo avviene in base alla potenza del veicolo, misurata in kW. Per effettuare il calcolo bollo moto in base ai kw ci si può rivolgere all’Agenzia delle Entrate o all’Aci. La validità è di 12 mesi. Per le nuove immatricolazioni il bollo va pagato entro il mese successivo all’evento, mentre i rinnovi vanno fatti entro un mese dalla scadenza e mai prima.

Calcolo bollo Agenzia delle Entrate

Il sito dell’Agenzia delle Entrate mette a disposizione uno strumento gratuito per il calcolo del bollo moto da pagare. Dal menù a tendina “Categoria del veicolo” bisogna spuntare “02” per “motoveicolo” o “04” per ciclomotore. La procedura semplificata si effettua tramite l’inserimento del numero di targa, quella più completa richiede anche la regione di residenza del possessore, mese e anno di scadenza, mesi di validità e codice dell’eventuale riduzione.

Calcolo ACI

L’alternativa classica, e sempre valida, è quella di procedere attraverso il sito dell’ACI per il calcolo bollo moto. In questo caso bisogna indicare tipo di pagamento (rinnovo, prima immatricolazione, reimmatricolazione, rientro di esenzione, targa prova, integrazione, pagamento anticipato), regione di residenza, tipo di veicolo (autoveicolo, rimorchio, motoveicolo, ciclomotore, minicar), targa e codice di sicurezza.

Bollo moto d’epoca

Per quanto riguarda il bollo per i veicoli d’epoca la normativa vigente prevede l’esenzione totale del pagamento del bollo moto d’epoca, ossia per quei veicoli immatricolati oltre 30 anni fa.

Per le moto che, invece, hanno tra i 20 e i 29 anni è prevista una riduzione del costo del bollo del 50%. Ma attenzione, la riduzione è riconosciuta solo se il motoveicolo è stato registrato a uno fra l’ASI, Storico FMI, Storico Lancia, Italiano Alfa Romeo e Italiano Fiat. Dunque, per usufruire dell’agevolazione il proprietario della moto deve essere in possesso del certificato di rilevanza storica che provi l’interesse storico-collezionistico del veicolo.

Come pagare bollo moto 

Il pagamento avviene tramite bollettino postale. Si può pagare presso uffici postali, ricevitorie abilitate, agenzie di pratiche auto e uffici locali ACI. Altrimenti si può effettuare il versamento direttamente online tramite il sito dell’ACI con un costo aggiuntivo di 75 centesimi. I servizi online offrono inoltre la possibilità di capire se il versamento è già stato effettuato.

Scadenze pagamento bollo moto 2019

Il bollo della moto, così come il bollo dell’auto ha una scadenza ben precisa. Essa cade nei mesi di gennaio e luglio 2019, eccetto che in Piemonte e in Lombardia dove vige la seguente norma: il bollo della moto lombardia e piemonte scade esattamente 12 mesi dopo l’immatricolazione e il pagamento va effettuato entro il mese successivo alla scadenza.

Sanzioni bollo moto

Il pagamento tardivo comporta sanzioni e more direttamente proporzionali al tempo trascorso prima di rimettersi in regola. Per un ritardo compreso tra i 15 e i 30 giorni, la sanzione è pari all’1,5% dell’importo del bollo. Da uno a tre mesi è pari all’1,67%, da tre mesi a un anno del 3,75%, dopo un anno si va incontro a una multa del 30% del bollo più gli interessi dell’1% per ogni semestre di ritardo.

Di seguito riportiamo una tabella riassuntiva con le sanzioni previste per i giorni di ritardo del pagamento del bollo della moto.

RitardoSanzioni
15-30 giorni+1,50%
31-90 giorni+1,67%
91-364+3,75%
+365 giorni+30%

 

Dopo aver effettuato il calcolo bollo moto e il pagamento non ti resta che metterti in regola e completare il tutto con la migliore assicurazione moto. Sul nostro sito potrai confrontare tutte le proposte più interessanti attualmente sul mercato e scegliere quella più adatta a te dopo aver generato, gratuitamente, un preventivo che resterà valido due mesi.

 

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Cellulare alla guida: aumento delle sanzioni nel 2019

Utilizzare il cellulare alla guida è una cattiva abitudine che riguarda buona parte degli automobilisti. Tra le novità previste dalla riforma del Codice della Strada c’è anche quella che riguarda l’inasprimento delle sanzioni connesse guida con cellulare. L’obiettivo è quello di agire come deterrente contro una prassi pericolosa per sé stessi e per gli altri. Secondo

CONTINUA A LEGGERE

Sospensione assicurazione moto: come fare, come riattivare

Sospendere l’assicurazione Rc obbligatoria è una soluzione interessante per risparmiare. Ideale per chi utilizza un veicolo soltanto in alcuni periodi dell’anno, garantisce un risparmio sul premio annuo. Di fatto questo è spalmato su un arco temporale più lungo. Quali sono i vantaggi principali e gli svantaggi di una polizza sospendibile? Blocco assicurazione moto: cos’è? La

CONTINUA A LEGGERE

Caduta in bici: le 5 cose da fare subito

A chi non è successo almeno una volta nella vita? Una caduta in bici non si nega proprio a nessuno. Che si sia pedalatore improvvisati o campioni del Giro d’Italia, finire a terra quando si pedala è una possibilità da tenere in considerazione. Basta una buca, un restringimento stradale o una frenata improvvisa per rovinare

CONTINUA A LEGGERE

Come recuperare messaggi di WhatsApp cancellati

Oh, no! Hai perso tutti i messaggi di WhatsApp e sei andato nel pallone? Questo è l’articolo giusto che ti guida passo passo nel recupero dei messaggi di WhatsApp cancellati e nel backup di WhatsApp. Come recuperare le chat di WhatsApp Prima di tutto: hai fatto il backup di WhatsApp, vero? L’app di messaggistica più

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Auto senza assicurazione: quali sono le sanzioni?

Guidare un’auto senza assicurazione è un reato punito in più modi. Mettersi alla guida di un veicolo non assicurato costituisce un rischio per sé stessi e per gli altri. Nonostante ciò i casi di automobilisti fermati alla guida senza assicurazione sono in continuo aumento. A questo spiacevole fenomeno si lega direttamente quello delle fughe a

CONTINUA A LEGGERE

Modello 730/2019: l’assicurazione auto è detraibile?

È possibile procedere alla detrazione assicurazione auto sul modello 730/2019? Quando si effettua la dichiarazione dei redditi, ci si trova a fare i conti con spese detraibili e spese deducibili. Tra le prime rientrano anche quelle assicurative. Non tutte sono però detraibili dal 730 o dal Modello redditi persone fisiche. L’assicurazione auto è detraibile? Quando

CONTINUA A LEGGERE

Decurtazione punti patente: eccesso di velocità

Dal 2003 gli automobilisti italiani si trovano alle prese con la patente a punti. Questo meccanismo premia i guidatori virtuosi permettendo loro di guadagnare due punti ogni biennio, fino a un massimo di 30 totali. La base di partenza è di 20 punti e ovviamente si rischia la perdita punti patente quando si commettono infrazioni

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze economiche con cane: due mete spettacolari per spendere poco

Vacanze economiche con cane al seguito? Sembra un sogno, un’utopia? Invece può essere realtà! Tutti noi padroni di cani sappiamo quanto sia complicato organizzare un’estate in serenità, senza lasciare Fido a casa. È parte della famiglia e vogliamo portarlo con noi: ma come viaggiare con animali senza spendere una fortuna? Ecco due mete davvero spettacolari per

CONTINUA A LEGGERE