Bollo auto storiche: esenzione 20 anni

Bollo auto storiche: esenzione 20 anni

Quali veicoli sono esentati dal pagamento del bollo? La domanda è quanto mai d’attualità e la materia è soggetta a continue variazioni. Il Ddl di Stabilità del 2015 ha sancito che l’esenzione del bollo auto storiche fosse riconosciuto ai soli veicoli che avessero già compiuto il trentesimo anno di età e non più anche a quelle con un’anzianità ventennale. Ricordando che il bollo auto è una tassa sul possesso da versare alle Regioni e che il suo pagamento è obbligatorio a prescindere dall’utilizzo che si fa del veicolo, vediamo come sono cambiate in passato e come sono destinate a cambiare ancora le regole in materia.

Bollo auto d’epoca: regole 2018

La normativa introdotta nel 2015 ha pertanto stabilito una distinzione tra auto storiche con più di 30 anni e auto storiche immatricolate tra i 20 e i 29 anni precedenti a quello in corso. L’esenzione completa è rimasta valida solo per le prime, purché non adibite ad uso professionale o utilizzate nell’esercizio di attività di impresa, arti o professioni. Ciò nonostante alcune regioni, come Lazio, Lombardia, Piemonte, Sicilia e Toscana, hanno previsto delle riduzioni anche per quelle che avessero compiuto più di 20 anni. Il pagamento tardivo del bollo comporta sanzioni, ma può essere sanato tramite il ravvedimento operoso. Inoltre i possessori che intendono circolare su strada con auto d’epoca, sono tenuti al versamento di una quota annuale pari a 28,40 euro.

Auto storiche: regole 2019

Se approvate dal Governo, le regole potrebbero tuttavia cambiare nel 2019. L’esenzione dal pagamento del bollo riguarderà infatti anche le automobili che hanno superato i 20 anni dall’immatricolazione. Un’altra novità, oltre alla possibilità riservata ai proprietari di auto storiche di montare su di esse le targhe originali (attualmente radiate), è la libera circolazioni di queste nei centri storici e nelle ZTL. Non mancano però le differenze rispetto alla normativa antecedente al 2016. Ad essere esentate dal pagamento saranno infatti i soli modelli “di pregio sportivo e tecnico”, ovvero quelli che soddisfino particolari caratteristiche di rarità e storicità.

In attesa di sapere come evolverà la disciplina, ricorda che il pagamento del bollo è solo uno dei doveri da automobilista che ti riguardano. Altrettanto importante e obbligatoria è la sottoscrizione di una regolare assicurazione auto. Sul nostro sito potrai operare la scelta migliore, ponendo a confronto le offerte di tutte le compagnie. Una volta individuata quella più adatta a te, potrai generare una gratuitamente un preventivo che resterà valido 60 giorni.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Come cancellarsi da Facebook per sempre

Amore e odio per molti, Facebook è il social network più diffuso della Terra eppure non tutti lo amano. C’è chi infatti lo trova solo una perdita di tempo o un posto dove si litiga senza motivo. È in aumento, infatti, il numero di utenti italiani che hanno deciso di disattivare il proprio account definitivamente.

CONTINUA A LEGGERE

Come formattare iPhone? Ecco una guida semplice

Sei costretto a formattare il tuo iPhone? Hai necessità di ripristinare le impostazioni di fabbrica, magari per migliorarne le prestazioni o perché hai avuto un problema? Formattare l’iPhone è molto facile, non è roba da smanettoni e può farlo chiunque. Andiamo al sodo! Formattare l’iPhone: cosa fare prima di procedere La primissima cosa da fare,

CONTINUA A LEGGERE

Cambiare compagnia assicurativa: quando è possibile?

Cambiare compagnia assicurativa: quando è possibile? Quando è possibile cambiare la compagnia assicurativa alla quale ci si è rivolti per sottoscrivere la propria polizza RC Auto? La domanda può apparire banale, ma l’argomento è serio e merita un approfondimento adeguato. L’abolizione del tacito rinnovo contratto, voluta nel 2012 dal Governo Monti, ha infatti generato una

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Freni a disco bicicletta: perché sceglierli, pro e contro

Freni a disco bicicletta: perché sceglierli, pro e contro La loro diffusione ha conosciuto una sensibile impennata negli ultimi anni e ha innescato un dibattito acceso tra gli appassionati. Stiamo parlando dei freni a disco bici, sempre più utilizzati anche tra gli utilizzatori di telai da strada e non soltanto appannaggio dei bikers. Questione di

CONTINUA A LEGGERE

Manutenzione bicicletta in inverno: consigli per proteggerla dal freddo

Manutenzione bicicletta in inverno: consigli per proteggerla dal freddo Per i ciclisti che non hanno la fortuna di vivere in posti caldi o quelli particolarmente intolleranti alle temperature rigide, l’inverno è un periodo particolarmente complicato per mantenere rapporti cordiali con la propria due ruote. A maggior ragioni i mesi freddi sono quelli in più è

CONTINUA A LEGGERE

Legge di Bilancio 2019: novità auto

Legge di Bilancio 2019: novità auto La Legge di Bilancio 2019 ha introdotto importanti novità nel settore auto. L’approvazione alla Camera della legge di stabilità ha infatti confermato buona parte delle voci che si erano succedute nei mesi precedenti. Gli argomenti sulla bocca di tutti sono stati sostanzialmente due: Ecobonus ed Ecotassa. Invece le modifiche

CONTINUA A LEGGERE

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi Italia: terra di mare, sole e cicloamatori. Ma cosa accade quando i mesi caldi terminano e la voglia di pedalare non scema? Anche in inverno sono infatti molti i ciclisti, più o meno esperti, che non perdono il vizio di concedersi una salutare sgambata. A prescindere dal

CONTINUA A LEGGERE