Bollo auto non pagato: cosa succede?

Il bollo auto è la tassa automobilistica che grava su tutti i proprietari di un veicolo. Al suo versamento, in favore delle Regioni, sono tenuti tutti i possessori, a prescindere dalla circolazione del mezzo. Si tratta infatti di un’imposta sul possesso e non sull’utilizzo del bene. Cosa accade, allora, in caso di bollo auto non pagato? Scopriamo quando serve mettersi in regola con i bolli arretrati e se è possibile non pagare bollo auto.

Bollo auto: esenzioni e scadenze

Al pagamento del bollo auto non sono tenute alcune categorie di automobilisti. Beneficiano dell’esenzione totale, ad esempio, tutti i disabili che possono avvalersi della Legge 104/92. Si tratta dei disabili psichici o mentali, non vedenti o sordi, pluriamputati con gravi limitazioni della capacità deambulatoria. L’esenzione bollo auto è applicabile alle vetture a benzina fino a 2.000cc di cilindrata e diesel fino a 2.800. L’esenzione è prevista anche per alcune categorie di vetture, come quelle alimentate a GPL o quelle a carattere storico immatricolate da almeno 30 anni. Per quanto riguarda la scadenza pagamento bollo auto, invece, corrisponde all’ultimo giorno del mese successivo a quello in cui scade il precedente bollo. Se il bollo scade a novembre 2020, quindi, va pagato entro fine ottobre.

Sanzioni mancato pagamento bollo auto

Sono previste sanzioni per il mancato pagamento bollo auto. Le penalità sono proporzionate ai giorni di ritardo e variano dallo 0,1% fino a un massimo di 3,75% in base ai giorni di ritardo. Anche i pagamenti non corretti (insufficienti) vengono sanzionati con le stesse modalità, con la differenza che la multa viene calcolata sulla cifra da versare e non sull’intero importo. Per i bolli auto arretrati si può effettuare il ravvedimento operoso entro 15 giorni, ottenendo così uno sconto sulla sanzione prevista.

Bolli auto non pagati: cosa prevede la legge

Ritrovarsi con il bollo auto non pagato è una circostanza che può capitare anche ai più precisi. In caso di bollo non pagato il sollecito è la prima azione compiuta dalla Regione. In caso di mancata risposta (pagamento), la Regione può provare a riscuotere il credito in autonomia oppure tramite un ente riscossore come l’Agenzia delle Entrate. A fronte di un rifiuto si può procedere con il fermo amministrativo del veicolo. Ma è sempre così in caso di mancato pagamento bolli arretrati?

Bollo auto non pagato: sanatoria

Il Decreto Fiscale 2019 ha cancellato tutti i debiti inferiori a 1.000 euro nel periodo tra il 2000 e il 2010. Ciò significa che chi ha un bollo auto non pagato in quel periodo, rispettando quella soglia di spesa, si è salvato e non dovrà pagare il bollo auto. Considerando che la spesa per il singolo bollo auto non eccede mai quella cifra, automaticamente dovrebbero azzerarsi anche tutte le cartelle esattoriali relative al periodo in questione.

Il bollo auto è solo una degli obblighi che hai da automobilista. Il primo e più importante è quello di essere in regola con l’assicurazione auto. Trova l’offerta su misura per te sfruttando il nostro comparatore: avrai a disposizione ben due mesi per valutare i preventivi gratuiti delle migliori compagnie online.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione sanitaria: cos’è, cosa copre

L’assicurazione sanitaria è una polizza facoltativa che copre le spese sostenute per la sanità privata. Questa soluzione permette di risparmiare in caso di prestazioni mediche particolarmente costose e rappresenta, da sempre, una scelta saggia se si vive in nazioni in cui non è presente un sistema statale di assistenza sanitaria. Negli ultimi anni, tuttavia, di questa

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione agente immobiliare: le 3 cose da sapere

In Italia rappresentano un vero e proprio esercito silenzioso. Gli agenti immobiliari sono da sempre un tassello fondamentale per chi si appresta ad acquistare casa. Sebbene le ultime rilevazioni evidenzino una flessione nell’acquisto degli immobili mediante agenzia (55% del totale degli immobili venduti), la professione continua ad essere tra le più gettonate tra chi si

CONTINUA A LEGGERE

730/2020: la detrazione assicurazione vita è possibile?

Sottoscrivere un’assicurazione sulla vita conviene anche sotto il profilo fiscale. Se affidarsi a una polizza vita significa salvaguardare sé stessi e i propri cari da ogni imprevisto, anche nel modello 730/2020 è prevista la detrazione assicurazione vita. Scopriamo di cosa si tratta e in che modo portare in detrazione polizze vita. Detrazione assicurazione vita: cos’è

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Furti in casa: le 5 cose da fare subito

Subire un furto in casa è una delle esperienze più spiacevoli e traumatiche che si possano vivere. Con i furti in casa, infatti, si subisce non solo un danno materiale ed economico conseguente alla sottrazione di oggetti e denaro, ma si fa esperienza di una vera e propria violazione di quello che è considerato il

CONTINUA A LEGGERE

Bollo moto 2020: scadenza, calcolo, dove pagare

Quando bisogna pagare il bollo moto 2020? Come si effettua il calcolo del bollo ed è possibile pagare bollo online? Queste sono solo alcune delle domande che ogni proprietario di un veicolo si pone. Scopriamo allora le scadenze e come fare la verifica bollo. Cos’è il bollo moto Il bollo moto 2020 è una tassa

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione neopatentati: 5 consigli per risparmiare

Come risparmiare sull’assicurazione neopatentati? La domanda se l’è posta ciascun automobilista almeno una volta nella vita. Dal maggiorenne che ha appena conseguito l’agognata patente al suo genitore, in tanti vanno a caccia delle migliori assicurazioni per neopatentati. Per capire come trovarle, occorre però uno sguardo d’insieme sulla questione. Neopatentato: durata, cos’è L’assicurazione neopatentati è quella

CONTINUA A LEGGERE

Protezioni moto: quali sono obbligatorie?

Quello delle protezioni moto è un tema particolarmente dibattuto tra i centauri. Quella tra look e sicurezza dovrebbe essere una sfida impari, eppure non sono pochi i motociclisti (soprattutto dell’ultima ora) che sembrano preferire un outfit di grido sacrificando la propria incolumità. Con i pericoli della strada, però, non si scherza. Le 687 vittime nel

CONTINUA A LEGGERE