Auto per neopatentati: i 20 modelli migliori

Per neopatentato si intende un automobilista che ha conseguito la patente da meno di tre anni. Una volta centrato l’obiettivo, arriva il momento più atteso: scegliere l’auto. Sarà possibile guidare quella di famiglia? Nel caso dei guidatori neofiti esistono alcune limitazioni da considerare. Esiste una gamma di auto per neopatentati tra cui scegliere. Niente paura: ce n’è per tutti i gusti e si tratta di modelli al passo coi tempi.

Limitazioni neopatentati

La cilindrata neopatentati non è l’unica discriminante da considerare. La prima vera barriera è rappresentata dalla potenza auto per neopatentati. La massima è fissata in 70 kW (pari a 95 cavalli) e il rapporto peso/potenza non può eccedere i 55kW per tonnellata. Questi limiti kilowatt neopatentati sono validi per il primo anno dal conseguimento della patente.

Sanzioni neopatentati

Le sanzioni per chi trasgredisce le limitazioni potenza neopatentati comportano una multa da 152 fino a 608 euro. Inoltre è prevista la sospensione patente da 2 a 8 mesi. Non esiste invece alcun rapporto del tipo neopatentati cilindrata. Si considera una sola voce: i kwatt. Neopatentati significa rispettare i 70 kilowatt (che da kw a cv diventano 95).

Auto neopatentati: targa come primo controllo

Prima di mettersi al volante, stabilito che non esistono impedimenti su cilindrata e motore, occorre fare un’ultima verifica. Sul Portale dell’Automobilista è presente uno strumento gratuito che è possibile interrogare per capire se è possibile guidare l’auto di famiglia. Per avere la risposta basta inserire il numero di targa del mezzo. Così si capirà se il neopatentato è autorizzato o meno alla guida.

Auto per neopatentati: come scegliere

Le limitazioni neopatentati complicano leggermente la scelta. Quali sono le auto consigliate per neopatentati? Esiste una lista auto neopatentati pubblicata al termine di ogni anno. L’ultima comprende oltre 900 modelli, progettati ad hoc dalle case costruttrici. Si tratta principalmente di utilitarie e city car, ma sono presenti anche Suv e crossover. Va infatti ricordato che le macchine per neopatentati non sono soggette a restrizioni derivanti dal tipo di motore o dalla sua cubatura. Una soluzione intelligente quando si acquistano macchine neopatentati può essere quella di affidarsi all’usato. In questo caso è utile verificare l’anno di prima immatricolazione, la data dell’ultima revisione e il numero esatto dei chilometri percorsi. Per risparmiare si può inoltre scegliere un’auto a km 0.

Migliori auto neopatentati

Qual è la migliore auto per neopatentato? Sulla risposta influiscono gusti personali e genere dell’automobilista. Tra le citycar si può scegliere tra:

  • Citroen C1 1.0 VTi 68 CV
  • Fiat Panda 1.2 69 CV
  • Ford KA+ 1.2 Ti-VCT 70 CV
  • Hyundai i10 1.0
  • Kia Picanto 1.0
  • Lancia Ypsilon 1.2
  • Nissan Micra IG
  • Opel Corsa Coupè 1.2 70 CV
  • Peugeot 208 PureTech 68 CV
  • Renault Twingo 1.0
  • Seat Mii 1.0
  • Skoda Citigo 1.0 60 CV
  • Smart Fortwo 70 1.0
  • Toyota Atgo 1.0 69 Cv
  • Volkswagen up! 1.0 60 CV

Tutti questi veicoli si possono acquistare per una cifra tra i 10.000 e i 15.000 euro. Se invece si vuole optare per un’auto sportiva o un crossover i modelli migliori sono:

  • Alfa Romeo MiTo
  • Audi A3 Sportback
  • Mini Countryman
  • Peugeot 2008 Blue HDi 82 CV
  • Seat Arona 1.6 TDI

Una volta individuata l’auto per neopatentati non vanno dimenticati gli obblighi connessi. Su tutti la sottoscrizione di un’assicurazione RC auto obbligatoria. I neopatentati possono aderire alla Legge Bersani ereditando la classe di merito di un familiare e ottenendo così sconti sulla polizza auto. Per trovare la migliore offerta è possibile consultare il nostro sito. Con pochi click si riceverà un preventivo gratuito che resta valido per due mesi: il tempo necessario per valutarlo al meglio prima di convalidarlo.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Mutuo prima casa giovani: come richiedere le agevolazioni

Il mutuo prima casa giovani è un finanziamento a tasso agevolato legato alla condizione personale o lavorativa. Attraverso questo istituto lo Stato agevola fiscalmente categorie con contratti di lavoro atipici o precari, ma non solo. Tramite questi fondi di garanzia, accessibili in via preferenziale a persona appartenenti a specifiche classi sociali o in possesso di

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione furto casa: come funziona

L’assicurazione furto casa copre i danni derivanti dalla sottrazione di oggetti appartenenti all’immobile dell’assicurato. Il furto in casa è uno dei reati più abietti e scioccanti, in quanto colpisce nel luogo protetto per antonomasia. Sebbene nell’ultimo biennio il dato italiano sia calato dell’8,5%, nell’ultimo anno registrato i topi di appartamento hanno fatto visita a oltre

CONTINUA A LEGGERE

Incidente senza assicurazione: come ottenere il rimborso?

Cosa succede quando si rimane vittime di un incidente senza assicurazione? L’assicurazione RC Auto è obbligatoria per legge, ma nonostante ciò i furbetti proliferano. Secondo l’indagine Asaps relativa al 2017, infatti, sono quasi 5 milioni le auto circolanti in Italia sprovviste della regolare polizza RC, una cifra che equivale al 13% del parco veicolare. Se

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Protezioni moto: quali sono obbligatorie?

Quello delle protezioni moto è un tema particolarmente dibattuto tra i centauri. Quella tra look e sicurezza dovrebbe essere una sfida impari, eppure non sono pochi i motociclisti (soprattutto dell’ultima ora) che sembrano preferire un outfit di grido sacrificando la propria incolumità. Con i pericoli della strada, però, non si scherza. Le 687 vittime nel

CONTINUA A LEGGERE

Come pagare il bollo auto online: la procedura

È possibile pagare il bollo auto online? Il bollo automezzi è la tassa automobilistica che grava su tutti i proprietari di un veicolo. Il versamento va effettuato ogni anno, indipendentemente dall’utilizzo o meno di auto o moto. Si tratta infatti di un contributo legato al possesso e non all’utilizzo del bene. Come si corrisponde e

CONTINUA A LEGGERE

Cambio domicilio: come e dove farlo, documenti

Hai bisogno di fare un cambio domicilio e non sai come fare? Pensi di dover affrontare la stessa trafila che spetta al cambio di residenza? Niente paura. Vediamo come funziona il cambio di domicilio. Residenza e domicilio differenza Prima di tutto è importante definire la differenza tra domicilio e residenza. Entrambi sono descritti dal Codice

CONTINUA A LEGGERE

Città più pericolose del mondo: classifica, come viaggiare sicuri

Viaggiare è uno tra gli hobby più gettonati dagli italiani. Chi si può permettere un weekend o una vacanza, magari all’estero, non può non tenere conto di una classifica: quella delle città più pericolose del mondo. Si tratta di un ranking che confronta abitanti e numero di omicidi, restituendo un indice di pericolosità in percentuale.

CONTINUA A LEGGERE