Aumento assicurazione dopo sinistro: cosa succede dopo un incidente stradale

Se provochi un incidente in macchina, le conseguenze possono essere diverse ed è fondamentale saperle gestire tutte correttamente. In particolare, cosa accade al premio assicurativo? Aumenta? E di quanto? Per legge, ogni macchina deve essere coperta da un’assicurazione RCA. Qual è aumento assicurazione dopo sinistro? Scopriamolo insieme.

Aumento assicurazione per incidente: la classe di merito

Ogni compagnia di assicurazione adotta il sistema delle classi di merito, che sono 18 e uguali per tutti. Grazie alla classe di merito, le compagnie attribuiscono un grado di affidabilità dell’automobilista, in base alla propria storia da guidatori. La classe di merito migliore, e quindi più conveniente a livello di costo della polizza assicurativa, è la prima. Allo scendere della classe di merito, aumenta anche il costo. Di solito, quando un guidatore acquista una polizza RCA per la prima volta, viene inserito di default nella quattordicesima classe (a meno che non possa usufruire del Decreto Bersani, cioè della possibilità di avvalersi della classe di merito di un altro membro della famiglia).

Aumento RCA in caso di sinistro: il sistema bonus/malus

L’aumento classe di merito avviene in caso di sinistro. Questo significa che se sei responsabile di un sinistro, perderai la classe di merito e verrai ‘degradato’ di due classi di merito. Per ogni anno trascorso senza incidenti stradali (commessi), invece, il guidatore sale di una classe di merito. Questo sistema viene definito bonus (l’upgrade di classe generato da un anno privo di incidenti)/malus (il declassamento in seguito a sinistro). Non esiste un vero e proprio calcolatore sinistro bonus malus, ma è possibile fare riferimento alla seguente regola: il bonus è ogni anno di una classe id merito, il malus è di due classi di merito.

Aumento assicurazione auto per più incidenti in un anno

Il sistema bonus/malus gratifica i bravi guidatori e penalizza chi commette sinistri nella misura che abbiamo appena visto. Cosa accade, però, se una persona commette più di un incidente all’anno? Le classi di merito che si possono perdere sono destinate a crescere.

Quante? Basta svolgere la formula X3-1, dove X è il numero di sinistri provocati in un anno. Un esempio pratico? Se un guidatore ha provocato 2 incidenti in un anno, secondo la formula (2×3)-1 = 5, perderà cinque classi di merito. L’attenzione, quindi, è cruciale.

Aumento assicurazione dopo sinistro: concorso di colpa classe di merito

Questo discorso vale anche per se la colpa del sinistro è condivisa con altri guidatori? Sì, ma solo se il concorso di colpa riconosciuto è superiore al 50%. Se la colpa viene equamente distribuita, invece, il guidatore non subisce alcun declassamento.

Ogni compagnia assicurativa, comunque, ha tariffe diverse per quanto riguarda l’aumento del premio assicurativo dopo un sinistro. È per questo che la soluzione migliore è quella di confrontare diversi preventivi, tutti gratuiti e senza impegno, al fine di trovare l’offerta più adatta al nostro caso.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Incidenti in moto in Italia: tutto quello che devi sapere

Nell’ultimo anno sono tornate a crescere le vittime di incidenti in moto in Italia. I dati diffusi da Istat e relativi al 2019 raccontano infatti 698 motociclisti deceduti in seguito a un sinistro. L’aumento su base annua è pari all’1,6% e testimonia, semmai ce ne fosse ancora bisogno, la pericolosità delle strade del Belpaese per

CONTINUA A LEGGERE

La classifica delle strade italiane più pericolose d’Italia

Quali sono le strade più pericolose d’Italia? Le ultime rilevazioni Istat confermano il Belpaese lontano da standard di sicurezza accettabili. Nel 2019 si sono registrati 172.183 sinistri con lesioni, con un totale di 3.173 vittime entro 30 giorni dall’evento. Nonostante una diminuzione rispetto al passato, e un calo evidente negli ultimi decenni, l’allarme resta rosso.

CONTINUA A LEGGERE

Guide

3 consigli per risparmiare sull’assicurazione auto elettrica o ibrida

Il bonus auto 2020 ha reso ancora più conveniente acquistare un veicolo elettrico o ibrido. L’articolo 74 del Decreto Agosto (104/2020) ha sancito infatti il rifinanziamento degli ecoincentivi auto o bonus auto, introducendo novità per fasce di emissioni. Scegliere un’auto a basso impatto ecologico significa anche risparmiare sul costo della polizza RCA. Vediamo allora come

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze in moto: i controlli da fare prima della partenza

Vivere le vacanze 2020 in sella alla propria moto può essere un’occasione da cogliere al volo. Per molti centauri fino ad inizio giugno è stato praticamente impossibile prendere la propria due ruote. Riaperti i confini regionali e nazionali dopo il lockdown, però, progettare le ferie in moto è diventata un’operazione possibile. A condizione di viaggiare

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze estive 2020 in auto: tutte le proroghe che devi conoscere

L’estate 2020 vedrà molti italiani andare in vacanza in auto. Da sempre le famiglie italiane hanno privilegiato le quattro ruote per le ferie, ma mai come quest’anno la scelta sembra obbligata. L’emergenza coronavirus ha reso più difficoltosi gli spostamenti con i mezzi pubblici e le limitazioni alle frontiere hanno fatto il resto. Durante il lockdown,

CONTINUA A LEGGERE