Assicurazioni guida esperta: cosa sono, chi ne può usufruire

Ogni automobilista ha una missione: trovare la migliore assicurazione auto. Molto sono i fattori da tenere in considerazione quando si cerca una polizza auto. Alcuni di loro sono poco conosciuti. Tra questi c’è la formula di guida, ovvero l’indicazione di chi si metterà effettivamente al volante. Comunicarlo in anticipo alla compagnia assicurativa permette di sapere in anticipo e con certezza il costo del premio finale. Un modo per risparmiare sulla RC Auto è affidarsi alle assicurazioni guida esperta.

Assicurazione guida esperta: cosa significa

Le assicurazioni guida esperta sono una formula che esclude i guidatori con poca esperienza alla guida. Solitamente vengono esclusi i guidatori con età inferiore ai 25 anni, ma la scelta dipende dalla singola compagnia. Se si sceglie questa formula, si ottiene un risparmio sicuro sul costo del premio annuo. Sottoscrivendo una assicurazione guida esperta l’auto può quindi essere guidata solo da persone con un’età minima di 25 anni.

Assicurazione guida esperta: come funziona

A differenza della guida esclusiva, le assicurazioni guida esperta prevedono che l’auto possa essere guidata da più persone. La condizione da soddisfare è che l’automobilista abbia maturato una certa esperienza di guida. Questa garanzia fa sì che vi sia un minor rischio di provocare incidenti, pertanto viene previsto un beneficio economico sotto forma di risparmio sul premio annuo. Ogni compagnia può prevedere dei limiti diversi.

Quando conviene

L’assicurazione guida esperta conviene in diversi casi. Ad esempio quando:

  • Non si presta l’auto a nessuno
  • Si presta l’auto soltanto al coniuge, ai genitori o a persone con una comprovata esperienza di guida
  • Si hanno in casa figli minorenni
  • I figli hanno già compiuto i 25 anni di età o non sono neopatentati

Per tutta questa serie di ragioni, le assicurazioni guida esperta rappresentano un compromesso interessante tra guida libera e guida esclusiva. Molti sono infatti gli automobilisti che rientrano nella casistica e possono così ottenere sconti sull’assicurazione auto.

Non conviene invece stipulare un’assicurazione guida esperta se si hanno in casa figli neopatentati o già maggiorenni ma non ancora esperti alla guida. Bisogna ricordare che in caso di sinistro provocato da una persona che non rientra nei limiti previsti dall’assicurazione guida esperta, la compagnia assicurativa ha la possibilità di esercitare la rivalsa facendo ricadere sul contraente le spese per i danni cagionati. In questo caso il risarcimento può essere totale o parziale a seconda delle inadempienze rispetto alle clausole contrattuali.

Guida esperta o guida libera?

Molto spesso gli automobilisti si trovano a dover scegliere tra assicurazioni guida libera e assicurazioni guida esperta. La differenza è semplice. La prima contempla la possibilità che al volante ci siano anche under 26 e neopatentati e la conseguenza è l’aumento del costo del premio annuo. La seconda si configura invece come una sorta di assicurazione auto 26 anni.

Assicurazioni guida esperta e neopatentati

Come visto sono molti i vantaggi garantiti dalla sottoscrizione di una polizza guida esperta. Rispettando le clausole del contratto si andrà incontro a un notevole risparmio sul prezzo della RC Auto. Prima di fare le scelta è sempre opportuno controllare le proprie esigenze. A quel punto basta affidarsi alla comparazione online per trovare l’offerta giusta. Sul nostro sito si possono confrontare quelle delle migliori compagnie. Dopo aver inserito pochi dati si riceverà un preventivo gratuito e senza impegno. Da quel momento si avranno infatti 60 giorni di tempo per convalidarlo e iniziare a viaggiare sicuri.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto e multe: quali sono le infrazioni stradali più comuni tra i motociclisti?

Nel 2019 sono state 47.610 le infrazioni stradali commesse dai motociclisti e punite con una multa. Lo rileva l’indagine prodotta di concerto da ACI-Istat, evidenziando i comportamenti scorretti dei centauri. Il numero delle infrazioni Codice della Strada è minore rispetto a quello degli automobilisti (1.075.271) e degli autotrasportatori (450.615). Colpisce, tuttavia, la natura delle contravvenzioni

CONTINUA A LEGGERE

Quando è possibile annullare l’assicurazione moto?

Annullare l’assicurazione auto o moto è possibile? Il procedimento di estinzione del contratto assicurativo è garantito dalla legge, al verificarsi di determinate condizioni. Annullamento polizza RC Moto dà diritto al rimborso di parte del premio pagato e non usufruito. Vediamo in quali casi è possibile procedere all’annullamento assicurazione e qual è la procedura da seguire.

CONTINUA A LEGGERE

L’indennizzo diretto nella RC Moto: come funziona e quando non si applica

Dal 1° febbraio 2007 è entrato in vigore in campo assicurativo il sistema noto come indennizzo diretto. Questa innovazione è valida per i veicoli a motore e prevede la richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurativa. Rispetto al risarcimento ordinario, dunque, non si passa più attraverso la compagnia della controparte. Vediamo però l’indennizzo diretto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Preventivo assicurazione moto: come calcolarlo e risparmiare

Assicurarsi la polizza RC Moto più conveniente grazie al miglior preventivo assicurazione moto. Quando si acquista uno scooter o motocicletta, bisogna subito provvedere alla sua copertura assicurativa. Obbligatoria per legge (art.193 Codice della Strada) la polizza responsabilità civile serve a tutelare il proprietario del veicolo da danni cagionati ai terzi. Non esiste un’assicurazione moto migliore

CONTINUA A LEGGERE