Assicurazione sportiva: come funziona

Fare sport è importante ad ogni età. L’attività fisica aiuta e favorisce la crescita e lo sviluppo dei bambini, ma permette anche agli adulti di restare in forma e prevenire malattie. L’inizio dell’autunno è da sempre il periodo migliore per riattivare l’organismo. Per i piccoli l’attività sportiva è fondamentale dopo la scuola, mentre i più grandi possono svagarsi tra palestre e circoli sportivi. Cosa accade, però, se mentre si fa sport si resta vittime di un infortunio? L’assicurazione sportiva interviene a tutelare il danneggiato. Scopriamo come e in che misura.

Assicurazione sportiva: è obbligatoria?

Chiariamo subito una cosa: l’assicurazione sportiva non è obbligatoria per tutti. Fare attività fisica per diletto, insomma, non richiede la sottoscrizione di assicurazioni sportive. Sono tenuti a disporre di una polizza assicurativa per le attività sportive esclusivamente:

  • Sportivi professionisti
  • Tecnici e dirigenti delle Federazioni Sportive
  • Sportivi dilettanti in possesso della tessera di una qualsiasi Federazione Sportiva
  • Istruttori, bagnini, personal trainer e chiunque operi in ambito sportivo

Queste figure sono tenute obbligatoriamente alla sottoscrizione di un’assicurazione sportiva. Chi pratica sport a livello amatoriale, invece, non è obbligato a farlo. Tuttavia è consigliato stipulare una polizza sportiva, indipendentemente dalla fascia d’età. Farlo significa essere tutelati in caso di infortunio o di incidente provocato.

Assicurazione sportiva: cos’è

L’assicurazione sportiva è un contratto che si può sottoscrivere presso una qualsiasi agenzia assicurativa che contenga questo tipo di formula. Stipulare un’assicurazione sullo sport (da non confondere con l’assicurazione eventi sportivi, che è legata alle singole manifestazioni) permette di avere un rimborso per le eventuali spese mediche sostenute a causa di un infortunio o un incidente avvenuto mentre si svolge esercizio fisico. Possono stipulare un’assicurazione sport tutti gli sportivi, indipendentemente dall’età e dall’attività praticata.

Assicurazione sportiva: cosa copre

L’assicurazione sportiva interviene a tutelare tanto il contraente quanto le strutture di cui questi si serve per praticare sport. Sono coperti dall’assicurazione sullo sport, infatti:

  • I danni che questi provoca a sé stesso (infortuni, incidenti): l’assicurazione paga le spese mediche, come interventi chirurgici, ricoveri e sedute di fisioterapia
  • I danni arrecati a terzi: se l’assicurato pratica sport di squadra e danneggia un compagno o un avversario, l’assicurazione si occupa del trattamento sanitario completo della vittima
  • Le spese per riparare danni provocati alle strutture in cui si allena o partecipa a gare: l’assicurazione rimborsa il costo di attrezzi o macchinari di proprietà della palestra (o piscina) in cui il contraente pratica sport

La compagnia paga solo in caso di incidenti violenti, fortuiti o impossibili da evitare e prevenire, purché avvenuti nella struttura di competenza del contraente. Non paga invece se s pratica sport in posti non adeguati, in assenza di un istruttore, in mancanza delle opportune precauzioni o se si è fatto abuso di sostanze dopanti o stupefacenti, farmaci o alcool. La polizza sportiva è un’assicurazione tradizionale. Per sottoscriverla è sufficiente scegliere la compagnia preferita e trovare l’offerta più adatta alle proprie esigenze, anche scegliendola online.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione calamità naturali casa: cos’è

Dopo la propria famiglia, nella vita di una persona non c’è nulla di più importante della propria casa. Il tetto sopra la testa, magari acquistato con tanti sacrifici, ci trasmette un senso di sicurezza e di protezione che non ha eguali. Eppure, sono ancora poche le abitazioni in Italia protette da un’assicurazione calamità naturali casa,

CONTINUA A LEGGERE

Rc Auto familiare: cos’è, come funziona, quanto fa risparmiare

Se venisse approvata in ultima istanza dal Parlamento, l’introduzione della RC Auto familiare è destinata a rivoluzionare l’universo delle assicurazioni auto e moto. Sono due le novità introdotte con un emendamento al decreto-legge fiscale, per ora approvato dalla commissione Finanze della Camera, che estendono i benefici attualmente garantiti dalla Legge Bersani sui temi RC Auto e classe

CONTINUA A LEGGERE

Leucemia gatti: la vaccinazione è obbligatoria?

La leucemia gatti è una malattia infettiva trasmessa tramite saliva, secrezioni nasali e sangue. È molto diffusa, specialmente tra i gatti randagi e, di conseguenza, tra quelli domestici ma liberi di girare. A causa della facilità di contagio, causa un’elevata mortalità. Scopriamo meglio la leucemia dei gatti e come prevenirla con la vaccinazione. Leucemia gatti:

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione casa: è detraibile?

Assicurare la propria casa è una scelta intelligente, ma non un obbligo. Tutelare la propria incolumità e quella della famiglia è consigliato, soprattutto per prevenire le spese per gli eventuali danni che derivano dall’utilizzo dell’abitazione. Per incentivare la stipula dell’assicurazione sulla casa, il Governo italiano ha promosso degli incentivi fiscali. Questa scelta servirà ad aumentare

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Città più pericolose del mondo: classifica, come viaggiare sicuri

Viaggiare è uno tra gli hobby più gettonati dagli italiani. Chi si può permettere un weekend o una vacanza, magari all’estero, non può non tenere conto di una classifica: quella delle città più pericolose del mondo. Si tratta di un ranking che confronta abitanti e numero di omicidi, restituendo un indice di pericolosità in percentuale.

CONTINUA A LEGGERE

Risarcimento furto auto: come richiederlo e documenti necessari

Una cattiva abitudine che non passa mai di moda. I furti d’auto in Italia tornano ad aumentare. Secondo le statistiche diffuse dal Ministero dell’Interno, nel 2018 sono state 105.239 le macchine rubate, con una crescita del 5,2% rispetto all’anno precedente. Ottenere il risarcimento furto auto è possibile, mentre non sempre è facile tornare in possesso

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione moto: quali sono le garanzie accessorie migliori?

Quando si sottoscrive una polizza RC Moto è possibile aggiungere delle ulteriori coperture assicurative. Le garanzie accessorie servono a tutelare l’assicurato da tutti i casi che restano scoperti dalla RC obbligatoria. Intervengono quando si verificano danni non coperti da questa, garantendo il regolare indennizzo al contraente. Scegliendo di abbinarle all’assicurazione auto o moto obbligatoria, il

CONTINUA A LEGGERE

Assistenza stradale Zurich Connect: come funziona, contatti

Ricevere un soccorso immediato quando si rimane con l’auto in panne. Quando si manifesta uno degli spettri più temuti da ogni automobilista, bisogna restare lucidi. Richiedere un pronto intervento è il secondo passo da compiere. Avendo aggiunto la polizza assistenza stradale all’assicurazione RC auto, questo tipo di aiuto sarà gratuito. Tra le compagnie che offrono

CONTINUA A LEGGERE