Assicurazione scolastica: cos’è e come funziona

Assicurazione scolastica: cos’è e come funziona

Tra i banchi di scuola i nostri figli trascorrono mediamente 200 giorni all’anno. La prerogativa di ogni genitore è quella di poter stare tranquillo durante le ore che scandiscono le lezioni. A salvaguardare la sicurezza degli studenti durante l’attività didattica ci pensa l’assicurazione scolastica. Questa polizza è obbligatoria per ogni istituto, ma le famiglie possono liberamente decidere di sottoscriverne una più completa. Vi spieghiamo di cosa si tratta e cosa dice la legge.

Assicurazione scolastica: cosa copre per legge

Le scuole sono tenute obbligatoriamente a stipulare una polizza assicurativa con l’Inail per ogni alunno iscritto nel proprio plesso. Questa assicurazione è tuttavia particolarmente limitata, in quanto circoscritta soltanto agli infortuni che avvengono durante le attività di laboratorio o nelle ore dedicate all’educazione fisica. Per tutelarsi in caso di qualunque altra circostanza, tuttavia, gli istituti possono arbitrariamente sottoscrivere polizza ad hoc con qualsiasi compagnia.

Assicurazione scolastica: l’intervento dei genitori

Cosa accade se non lo fanno? Premesso che nella maggior parte dei casi è la stessa scuola, previa delibera del Consiglio di Istituto, a proporre questa sorta di polizza integrativa per infortuni e responsabilità civile, prendiamo in caso l’ipotesi in cui le garanzie accessorie non siano contemplate dall’accordo tra istituto e compagnia. A questo punto dovranno essere allora i genitori, o in mancanza di essi i tutori legali del ragazzo coinvolto, a muoversi chiedendo allo stesso Consiglio di Istituto di attivare una copertura.

Assicurazione scolastica: cosa copre e dove richiederla

Qualora si decida di percorrere questa strada, il primo passo da compiere è quello che conduce alla segreteria. Lì si potranno trovare i moduli per valutare il tipo di polizza da sottoscrivere. Si potrà optare per una copertura totale: responsabilità civile e infortuni che uno scolaro può subire (e/o provocare) tra il primo e l’ultimo suono della campanella. Inoltre si possono prevedere garanzie per le attività previste all’esterno (ad esempio le gite, per le quali tuttavia esistono assicurazioni ad hoc) o per il semplice percorso che conduce verso casa. Tutte queste opzioni possono essere incluse facendo stipulare al capofamiglia un’assicurazione vita che includa anche i bambini che saranno così tutelati al 100% anche sui banchi di scuola. Per valutare un’opzione conveniente, confronta le migliori offerte sul mercato grazie al nostro strumento: è gratuito e senza impegno!

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Carta di circolazione moto: cos’è, come leggerla

“Favorisca patente e libretto”. Quante volte ci è capitato di imbatterci in una frase del genere? Se siete stati guidatori fortunati l’avrete ascoltata magari soltanto in tv, ma se circolate su strada da tanto è inevitabile non essere stati almeno una volta i destinatari della richiesta. I documenti richiesti dalle Forze dell’Ordine nei controlli di

CONTINUA A LEGGERE

Auto per disabili: agevolazioni acquisto, assicurazione e bollo

In Italia ci sono oltre 4,5 milioni di disabili. 160.000 sono invece le patenti B speciali attive, ovvero quelle riservate alle persone affette da handicap e che permettono di guidare auto per disabili. Lo Stato e le singole regioni prevedono diversi aiuti per il loro acquisto. Scopriamo insieme di quali si tratta e come accedervi.

CONTINUA A LEGGERE

Incidente in famiglia: si viene risarciti dall’assicurazione?

Restare coinvolti in un incidente stradale. Una paura recondita per la maggior parte degli automobilisti, una spiacevole circostanza capitata a molti. Una volta valutate le condizioni fisiche e del veicolo e accertate le responsabilità, facendo affidamento sull’assicurazione responsabilità civile obbligatoria per legge, giunge il momento di ricevere l’indennizzo. A questo punto sarà la compagnia assicuratrice

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Scarpe ciclismo: guida alla scelta

Che siate pedalatori dell’ultima ora, cicloamatori incalliti o professionisti dello stare in sella, le scarpe da ciclismo sono un dettaglio fondamentale per le vostre uscite. Se non siete d’accordo, vi basterà indossarne un paio per cogliere la differenza. Se per il primo approccio, a seconda della due ruote che si sceglie, può andar bene anche

CONTINUA A LEGGERE

Rivalsa RC Auto: quali condotte la fanno scattare

La rivalsa è il rischio più grande per ogni assicurato. Inserita in ogni contratto di responsabilità civile auto, stabilisce il diritto della compagnia assicurativa di richiedere al contraente un risarcimento per gli importi liquidati a causa di un sinistro la cui responsabilità è a lui riconducibile. Ciò avviene quando si riscontrano condizioni particolari, quali il

CONTINUA A LEGGERE

Come proteggere gli animali dai botti

Come proteggere gli animali dai botti I botti, i petardi e i fuochi d’artificio sono frequentissimi durante le feste, specialmente a Capodanno, dove purtroppo fanno danni anche tra le persone. Ogni anno seguiamo il bollettino in tv: ragazzi che perdono dita o perfino interi arti, per il divertimento di una sera. Quello a cui pochi

CONTINUA A LEGGERE

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe C’è chi si lamenta perché ne incontra raramente e chi per il loro fondo spesso sconnesso. Stiamo parlando delle piste ciclabili, quelle lingue di sede stradale riservate al traffico dei velocipedi. Particolarmente diffuse e utilizzate nel Nord Italia, latitano al Centro e al Sud costringendo i ciclisti di

CONTINUA A LEGGERE