Assicurazione scolastica: cos’è e come funziona

Tra i banchi di scuola i nostri figli trascorrono mediamente 200 giorni all’anno. La prerogativa di ogni genitore è quella di poter stare tranquillo durante le ore che scandiscono le lezioni. A salvaguardare la sicurezza degli studenti durante l’attività didattica ci pensa l’assicurazione scolastica. Questa polizza è obbligatoria per ogni istituto, ma le famiglie possono liberamente decidere di sottoscriverne una più completa. Vi spieghiamo di cosa si tratta e cosa dice la legge.

Assicurazione scolastica: cosa copre per legge

Le scuole sono tenute obbligatoriamente a stipulare una polizza assicurativa con l’Inail per ogni alunno iscritto nel proprio plesso. Questa assicurazione è tuttavia particolarmente limitata, in quanto circoscritta soltanto agli infortuni che avvengono durante le attività di laboratorio o nelle ore dedicate all’educazione fisica. Per tutelarsi in caso di qualunque altra circostanza, tuttavia, gli istituti possono arbitrariamente sottoscrivere polizza ad hoc con qualsiasi compagnia.

Assicurazione scolastica: l’intervento dei genitori

Cosa accade se non lo fanno? Premesso che nella maggior parte dei casi è la stessa scuola, previa delibera del Consiglio di Istituto, a proporre questa sorta di polizza integrativa per infortuni e responsabilità civile, prendiamo in caso l’ipotesi in cui le garanzie accessorie non siano contemplate dall’accordo tra istituto e compagnia. A questo punto dovranno essere allora i genitori, o in mancanza di essi i tutori legali del ragazzo coinvolto, a muoversi chiedendo allo stesso Consiglio di Istituto di attivare una copertura.

Assicurazione scolastica: cosa copre e dove richiederla

Qualora si decida di percorrere questa strada, il primo passo da compiere è quello che conduce alla segreteria. Lì si potranno trovare i moduli per valutare il tipo di polizza da sottoscrivere. Si potrà optare per una copertura totale: responsabilità civile e infortuni che uno scolaro può subire (e/o provocare) tra il primo e l’ultimo suono della campanella. Inoltre si possono prevedere garanzie per le attività previste all’esterno (ad esempio le gite, per le quali tuttavia esistono assicurazioni ad hoc) o per il semplice percorso che conduce verso casa. Tutte queste opzioni possono essere incluse facendo stipulare al capofamiglia un’assicurazione vita che includa anche i bambini che saranno così tutelati al 100% anche sui banchi di scuola. Per valutare un’opzione conveniente, confronta le migliori offerte sul mercato grazie al nostro strumento: è gratuito e senza impegno!

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Il casco in bicicletta è obbligatorio?

Quando si va in bici è obbligatorio indossare il casco? Chi, almeno una volta nella vita, non si è posto questa domanda. Dal ciclista dell’ultima ora all’automobilista indispettito dai rallentamenti della domenica, il dubbio è lecito. L’argomento è stato spesso dibattuto e sarebbe dovuto essere oggetto di riforma nel Nuovo Codice della Strada. Ad oggi,

CONTINUA A LEGGERE

Cellulare alla guida: aumento delle sanzioni nel 2019

Utilizzare il cellulare alla guida è una cattiva abitudine che riguarda buona parte degli automobilisti. Tra le novità previste dalla riforma del Codice della Strada c’è anche quella che riguarda l’inasprimento delle sanzioni connesse guida con cellulare. L’obiettivo è quello di agire come deterrente contro una prassi pericolosa per sé stessi e per gli altri. Secondo

CONTINUA A LEGGERE

Sospensione assicurazione moto: come fare, come riattivare

Sospendere l’assicurazione Rc obbligatoria è una soluzione interessante per risparmiare. Ideale per chi utilizza un veicolo soltanto in alcuni periodi dell’anno, garantisce un risparmio sul premio annuo. Di fatto questo è spalmato su un arco temporale più lungo. Quali sono i vantaggi principali e gli svantaggi di una polizza sospendibile? Blocco assicurazione moto: cos’è? La

CONTINUA A LEGGERE

Caduta in bici: le 5 cose da fare subito

A chi non è successo almeno una volta nella vita? Una caduta in bici non si nega proprio a nessuno. Che si sia pedalatore improvvisati o campioni del Giro d’Italia, finire a terra quando si pedala è una possibilità da tenere in considerazione. Basta una buca, un restringimento stradale o una frenata improvvisa per rovinare

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Auto senza assicurazione: quali sono le sanzioni?

Guidare un’auto senza assicurazione è un reato punito in più modi. Mettersi alla guida di un veicolo non assicurato costituisce un rischio per sé stessi e per gli altri. Nonostante ciò i casi di automobilisti fermati alla guida senza assicurazione sono in continuo aumento. A questo spiacevole fenomeno si lega direttamente quello delle fughe a

CONTINUA A LEGGERE

Modello 730/2019: l’assicurazione auto è detraibile?

È possibile procedere alla detrazione assicurazione auto sul modello 730/2019? Quando si effettua la dichiarazione dei redditi, ci si trova a fare i conti con spese detraibili e spese deducibili. Tra le prime rientrano anche quelle assicurative. Non tutte sono però detraibili dal 730 o dal Modello redditi persone fisiche. L’assicurazione auto è detraibile? Quando

CONTINUA A LEGGERE

Decurtazione punti patente: eccesso di velocità

Dal 2003 gli automobilisti italiani si trovano alle prese con la patente a punti. Questo meccanismo premia i guidatori virtuosi permettendo loro di guadagnare due punti ogni biennio, fino a un massimo di 30 totali. La base di partenza è di 20 punti e ovviamente si rischia la perdita punti patente quando si commettono infrazioni

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze economiche con cane: due mete spettacolari per spendere poco

Vacanze economiche con cane al seguito? Sembra un sogno, un’utopia? Invece può essere realtà! Tutti noi padroni di cani sappiamo quanto sia complicato organizzare un’estate in serenità, senza lasciare Fido a casa. È parte della famiglia e vogliamo portarlo con noi: ma come viaggiare con animali senza spendere una fortuna? Ecco due mete davvero spettacolari per

CONTINUA A LEGGERE