Assicurazione sanitaria: cos’è, cosa copre

L’assicurazione sanitaria è una polizza facoltativa che copre le spese sostenute per la sanità privata. Questa soluzione permette di risparmiare in caso di prestazioni mediche particolarmente costose e rappresenta, da sempre, una scelta saggia se si vive in nazioni in cui non è presente un sistema statale di assistenza sanitaria. Negli ultimi anni, tuttavia, di questa formula hanno fatto ampio ricorso anche le famiglie italiane. Scopriamo di cosa si tratta, quali interventi copre e quali vantaggi offre.

Polizza sanitaria: cos’è

L’assicurazione sanitaria interviene a mitigare i costi della sanità privata. Chi sottoscrive un’assicurazione salute, infatti, è di solito poco soddisfatto della sanità pubblica. Tempi d’attesa, costi e prestazioni ritenute non all’altezza, possono orientare la decisione dell’utente verso il privato. In questo caso, però, i prezzi lievitano. Affidarsi a un’assicurazione medica permette di ridurli, facendo sì che i costi della sanità privata non ricadano sul conto in banca.

Assicurazione sanitaria: vantaggi e svantaggi

In Italia le spese per la sanità pubblica sono gratuite per legge. Tuttavia è noto che il ricorso agli specialisti ha spesso costi ingenti. Inoltre le prestazioni gratuite, per le quali occorre pagare solo il ticket, hanno sovente dei tempi d’attesa lunghissimi. Le assicurazioni sanitarie permettono di ottenere cure private da professionisti, ottenendo una prestazione immediata a fronte del rimborso (totale o parziale) dei costi sostenuti. Le polizze sanitarie sono pertanto indicate a chi non è più giovanissimo, ha una buona disponibilità economica e la necessità di sostenere spesso dei controlli medici.

Cosa copre l’assicurazione sanitaria

Di norma una assicurazione sanitaria standard copre le spese per esami e cure relativi a malattia ed incidente, i ricoveri ospedalieri, l’acquisto di medicinali e i check-up relativi ad indagini effettuate per il sospetto di malattie. Sono esclusi, in genere, gli interventi estetici, le spese dentistiche e gli interventi provocati da dipendenza o abuso di alcol o psicofarmaci. La polizza malattia può essere per il singolo o per tutta la famiglia, riguardare l’assistenza domiciliare, gli infortuni o l’invalidità permanente. Le più comuni assicurazioni malattia sono indennitarie, ovvero garantiscono all’assicurato una somma per ogni giorno di ricovero e di convalescenza post-ospedaliera. Esistono inoltre assicurazioni sanitarie a rimborso, che risarciscono il cliente le spese mediche sostenute per incidente o malattia. Queste spese vengono anticipate dal cliente e rimborsate dall’assicurazione, oppure addebitate alla compagnia assicurativa.

Se sei alla ricerca di un’assicurazione sanitaria che copra spese di ricovero, cure, degenza e riabilitazione, affidati alla comparazione online. Sul nostro sito puoi trovare le migliori offerte polizza vita. Inserisci i dati richiesti e valuta in tutta serenità il preventivo gratuito che ricevi.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto e multe: quali sono le infrazioni stradali più comuni tra i motociclisti?

Nel 2019 sono state 47.610 le infrazioni stradali commesse dai motociclisti e punite con una multa. Lo rileva l’indagine prodotta di concerto da ACI-Istat, evidenziando i comportamenti scorretti dei centauri. Il numero delle infrazioni Codice della Strada è minore rispetto a quello degli automobilisti (1.075.271) e degli autotrasportatori (450.615). Colpisce, tuttavia, la natura delle contravvenzioni

CONTINUA A LEGGERE

Quando è possibile annullare l’assicurazione moto?

Annullare l’assicurazione auto o moto è possibile? Il procedimento di estinzione del contratto assicurativo è garantito dalla legge, al verificarsi di determinate condizioni. Annullamento polizza RC Moto dà diritto al rimborso di parte del premio pagato e non usufruito. Vediamo in quali casi è possibile procedere all’annullamento assicurazione e qual è la procedura da seguire.

CONTINUA A LEGGERE

L’indennizzo diretto nella RC Moto: come funziona e quando non si applica

Dal 1° febbraio 2007 è entrato in vigore in campo assicurativo il sistema noto come indennizzo diretto. Questa innovazione è valida per i veicoli a motore e prevede la richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurativa. Rispetto al risarcimento ordinario, dunque, non si passa più attraverso la compagnia della controparte. Vediamo però l’indennizzo diretto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Preventivo assicurazione moto: come calcolarlo e risparmiare

Assicurarsi la polizza RC Moto più conveniente grazie al miglior preventivo assicurazione moto. Quando si acquista uno scooter o motocicletta, bisogna subito provvedere alla sua copertura assicurativa. Obbligatoria per legge (art.193 Codice della Strada) la polizza responsabilità civile serve a tutelare il proprietario del veicolo da danni cagionati ai terzi. Non esiste un’assicurazione moto migliore

CONTINUA A LEGGERE