Assicurazione professionale geometra: 4 cose da sapere

L’assicurazione professionale geometra è una polizza professionale specifica per le professioni tecniche. La sua sottoscrizione è obbligatoria per legge e tutela l’assicurato e i clienti per cui lavora. Come funziona la RC professionale geometri? È davvero obbligatoria per tutti? Ecco 4 consigli importanti da considerare prima di sottoscriverne una.

1) RC geometri obbligatoria?

Dal 2013 le professioni tecniche, insieme ad altre categorie professionali, hanno l’obbligo di sottoscrivere un’assicurazione professionale. Il DPR 137/2012 del 7 agosto 2012 (“Riforma delle Professioni”), infatti, reso poi operativo nel 2013, sancisce l’obbligo anche per la assicurazione geometri. Da questa data, non solo è necessario stipulare una polizza RC professionale ma anche iscriversi al proprio Albo professionale.

L’assicurazione RC Professionale geometri è obbligatoria per il singolo libero professionista che esercita in autonomia e per le società o gli studi associati o professionali. Questi ultimi tutelano, con un’unica polizza, anche i propri soci, collaboratori e dipendenti. Quindi, per esempio, un geometra assunto per uno studio professionale, non è tenuto a stipulare una polizza geometri per sé, perché dovrebbe essere già tutelato da quella dello studio per cui lavora (ma solo per le attività che svolge per loro conto, non per eventuali extra che svolge in maniera indipendente).

2) Quali sono le coperture di una assicurazione geometra?

La polizza professionale geometri protegge l’assicurato da tutte le richieste di risarcimento derivanti da danni arrecati a terzi nello svolgimento del proprio lavoro. Si tratta, insomma, di una tutela nei confronti del proprio cliente e del proprio operato ed è quindi fondamentale per entrambi. Ecco alcuni esempi di coperture previste dall’assicurazione professionale geometri:

  • Certificazione ambientale e certificazione energetica
  • Collaudi e progettazione
  • Perizie
  • Coordinatore sicurezza D.Lgs 81/2008 (ex D.Lgs 626/94)
  • Direzione lavori e direzione dei cantieri
  • Rilievi catastali e topografici
  • Perdite patrimoniali in seguito alla smarrimento, alla distruzione o al danneggiamento di atti e documenti (inclusi furto, rapina o incendio)
  • Perdite patrimoniali conseguenti a involontaria divulgazione di informazioni su terzi
  • Errori di imperizia, dovuti alla poca esperienza, o di negligenza.

3) Assicurazione professionale geometri: può essere retroattiva e postuma

La polizza geometri RC tutela l’assicurato dai danni causati dall’attività professionale anche prima della stipula del contratto. La polizza RC geometri è quindi retroattiva. Il periodo solitamente incluso dalle compagnie è di due anni, ma è possibile estenderlo per esempio a 5 o 10 anni, o perfino aggiungendo il periodo illimitato. Con il variare del periodo di retroattività, ovviamente, variano anche i costi della polizza.

L’assicurazione professionale geometri è postuma perché vale anche dopo che il professionista, per esempio va in pensione. È cioè valido anche dopo la scadenza della polizza, purché si riferisca a un danno generato nel periodo di validità dell’assicurazione stessa.

4) L’offerta migliore si trova grazie ai comparatori

Come trovare la migliore assicurazione professionale geometra? Un comparatore aiuta moltissimo, perché in pochi minuti si ottengono diversi preventivi gratuiti. Sono senza impegno e puoi confrontarli per trovare quello perfetto per te!

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto e multe: quali sono le infrazioni stradali più comuni tra i motociclisti?

Nel 2019 sono state 47.610 le infrazioni stradali commesse dai motociclisti e punite con una multa. Lo rileva l’indagine prodotta di concerto da ACI-Istat, evidenziando i comportamenti scorretti dei centauri. Il numero delle infrazioni Codice della Strada è minore rispetto a quello degli automobilisti (1.075.271) e degli autotrasportatori (450.615). Colpisce, tuttavia, la natura delle contravvenzioni

CONTINUA A LEGGERE

Quando è possibile annullare l’assicurazione moto?

Annullare l’assicurazione auto o moto è possibile? Il procedimento di estinzione del contratto assicurativo è garantito dalla legge, al verificarsi di determinate condizioni. Annullamento polizza RC Moto dà diritto al rimborso di parte del premio pagato e non usufruito. Vediamo in quali casi è possibile procedere all’annullamento assicurazione e qual è la procedura da seguire.

CONTINUA A LEGGERE

L’indennizzo diretto nella RC Moto: come funziona e quando non si applica

Dal 1° febbraio 2007 è entrato in vigore in campo assicurativo il sistema noto come indennizzo diretto. Questa innovazione è valida per i veicoli a motore e prevede la richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurativa. Rispetto al risarcimento ordinario, dunque, non si passa più attraverso la compagnia della controparte. Vediamo però l’indennizzo diretto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Preventivo assicurazione moto: come calcolarlo e risparmiare

Assicurarsi la polizza RC Moto più conveniente grazie al miglior preventivo assicurazione moto. Quando si acquista uno scooter o motocicletta, bisogna subito provvedere alla sua copertura assicurativa. Obbligatoria per legge (art.193 Codice della Strada) la polizza responsabilità civile serve a tutelare il proprietario del veicolo da danni cagionati ai terzi. Non esiste un’assicurazione moto migliore

CONTINUA A LEGGERE