Assicurazione professionale architetti: le 4 cose da sapere

L’assicurazione professionale architetti, paesaggisti e ingegneri è una polizza dedicata a chi esercita la professione anche in modo occasionale e in proprio. Nel caso di studi professionali, soci e collaboratori sono assicurati solo per l’attività svolta per conto dello studio. Come funziona la RC professionale architetti? Ecco 4 cose da sapere prima di acquistarne una.

1) RC professionale obbligatoria per gli architetti

Il DPR 137/2012 del 7 agosto 2012 (“Riforma delle Professioni”) sancisce l’obbligo assicurazione professionale per gli architetti. Dal 2013, quindi, coloro che sono iscritti all’Albo professionale sono obbligati ad acquistare e sottoscrivere una polizza di Responsabilità Civile Professionale.

In particolare, l’obbligo scatta per gli architetti che svolgono un’attività autonoma, anche occasionale e in proprio. Il libero professionista, quindi, che pone la propria firma sul progetto e risulta responsabile direttamente responsabile del lavoro rispetto al cliente è tenuto ad acquistare una polizza RC professionale architetti. I dipendenti di uno studio professionale o di un’amministrazione pubblica, invece, non hanno l’obbligo di sottoscrivere l’assicurazione architetto. Lo studio presso cui lavorano dovrà assicurare invece tutti i soci e i collaboratori che svolgono attività per conto dello studio stesso.

2) RC architetti, quali coperture?

L’assicurazione architetti tutela l’assicurato da tutte le richieste di risarcimento derivanti da danni arrecati a terzi nello svolgimento del proprio lavoro. Si tratta, insomma, di una tutela nei confronti del proprio cliente e del proprio operato. Ecco alcuni esempi di coperture previste dall’assicurazione professionale architetto:

  • Direzione Lavori, direzione dei cantieri
  • Stime, perizie e collaudi
  • Rilievi catastali e topografici
  • R.U.P. (Responsabile Unico del Procedimento)
  • Errori nella certificazione ambientale ed energetica
  • Errori di progettazione
  • Tutela legale
  • Infortuni di dipendenti e collaboratori
  • Tutela della responsabilità amministrativa

3) Assicurazione professionale architetto: può essere retroattiva

La polizza RC architetti può tutelare il suo assicurato dai danni causati dall’attività professionale anche prima della stipula del contratto. La polizza è, cioè, retroattiva. Il periodo di retroattività è variabile: sono molto diffusi i prodotti che coprono i 2 anni precedenti, ma esistono variabili a 5 e 10 anni e perfino il periodo illimitato di retroattività. Con il variare del periodo di retroattività, ovviamente variano anche i costi della polizza rc professionale architetti.

4) Le soluzioni migliori si trovano grazie ai comparatori

Come trovare la migliore assicurazione professionale architetto? Grazie al nostro comparatore. In pochi minuti puoi richiedere diversi preventivi gratuiti e senza impegno, puoi confrontarli e scegliere quello perfetto per le tue esigenze. Basta inserire i propri dati e le caratteristiche dell’assicurazione e il gioco è fatto! Trova subito l’assicurazione professionale architetti perfetta per te.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Mutuo prima casa giovani: come richiedere le agevolazioni

Il mutuo prima casa giovani è un finanziamento a tasso agevolato legato alla condizione personale o lavorativa. Attraverso questo istituto lo Stato agevola fiscalmente categorie con contratti di lavoro atipici o precari, ma non solo. Tramite questi fondi di garanzia, accessibili in via preferenziale a persona appartenenti a specifiche classi sociali o in possesso di

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione furto casa: come funziona

L’assicurazione furto casa copre i danni derivanti dalla sottrazione di oggetti appartenenti all’immobile dell’assicurato. Il furto in casa è uno dei reati più abietti e scioccanti, in quanto colpisce nel luogo protetto per antonomasia. Sebbene nell’ultimo biennio il dato italiano sia calato dell’8,5%, nell’ultimo anno registrato i topi di appartamento hanno fatto visita a oltre

CONTINUA A LEGGERE

Incidente senza assicurazione: come ottenere il rimborso?

Cosa succede quando si rimane vittime di un incidente senza assicurazione? L’assicurazione RC Auto è obbligatoria per legge, ma nonostante ciò i furbetti proliferano. Secondo l’indagine Asaps relativa al 2017, infatti, sono quasi 5 milioni le auto circolanti in Italia sprovviste della regolare polizza RC, una cifra che equivale al 13% del parco veicolare. Se

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Protezioni moto: quali sono obbligatorie?

Quello delle protezioni moto è un tema particolarmente dibattuto tra i centauri. Quella tra look e sicurezza dovrebbe essere una sfida impari, eppure non sono pochi i motociclisti (soprattutto dell’ultima ora) che sembrano preferire un outfit di grido sacrificando la propria incolumità. Con i pericoli della strada, però, non si scherza. Le 687 vittime nel

CONTINUA A LEGGERE

Come pagare il bollo auto online: la procedura

È possibile pagare il bollo auto online? Il bollo automezzi è la tassa automobilistica che grava su tutti i proprietari di un veicolo. Il versamento va effettuato ogni anno, indipendentemente dall’utilizzo o meno di auto o moto. Si tratta infatti di un contributo legato al possesso e non all’utilizzo del bene. Come si corrisponde e

CONTINUA A LEGGERE

Cambio domicilio: come e dove farlo, documenti

Hai bisogno di fare un cambio domicilio e non sai come fare? Pensi di dover affrontare la stessa trafila che spetta al cambio di residenza? Niente paura. Vediamo come funziona il cambio di domicilio. Residenza e domicilio differenza Prima di tutto è importante definire la differenza tra domicilio e residenza. Entrambi sono descritti dal Codice

CONTINUA A LEGGERE

Città più pericolose del mondo: classifica, come viaggiare sicuri

Viaggiare è uno tra gli hobby più gettonati dagli italiani. Chi si può permettere un weekend o una vacanza, magari all’estero, non può non tenere conto di una classifica: quella delle città più pericolose del mondo. Si tratta di un ranking che confronta abitanti e numero di omicidi, restituendo un indice di pericolosità in percentuale.

CONTINUA A LEGGERE