Assicurazione moto temporanea o periodica sospendibile: differenze, costi

Scegliere una assicurazione moto temporanea o periodica sospendibile è sempre la scelta giusta? Quando si cerca una polizza moto conveniente, una scelta intelligente è quella di non affidarsi alla formula tradizionale. In base alle abitudini di consumo, infatti, esistono soluzioni meno dispendiose. Se si usa la propria due ruote soltanto in alcuni periodi dell’anno, un’assicurazione moto semestrale o un’assicurazione moto trimestrale permettono di risparmiare. Ma quando è davvero conveniente sottoscriverle e quali vantaggi offrono?

Polizza moto temporanea o sospendibile: quali differenze?

Per capire quali siano i vantaggi di una assicurazione moto temporanea o di una polizza periodica è necessario chiarire le singole caratteristiche. L’assicurazione temporanea moto è indicata per i motociclisti che utilizzano il proprio veicolo occasionalmente o in giorni prestabiliti, come ad esempio nel weekend. Si tratta di una copertura assicurativa di breve durata, come l’assicurazione moto giornaliera o l’assicurazione moto mensile. L’assicurazione temporanea vede i propri costi calcolati in relazione al periodo di copertura scelto.
L’assicurazione moto periodica (o sospendibile) è quella che si riferisce a periodi più lunghi, in genere di media entità come tre o sei mesi.

Può risultare utile se, ad esempio, si utilizza la propria moto soprattutto in una o due stagioni. Questa formula è particolarmente apprezzata, in quanto molti centauri rispolverano la propria moto dal garage in primavera e la sfruttano al massimo fino al termine dell’estate. La denominazione di polizze sospendibili è legata alla possibilità di interrompere la polizza. Questa procedura può essere effettuata anche più volte, ed è sempre specificata nelle condizioni contrattuali.

Assicurazione moto temporanea o periodica: vantaggi

Il vantaggio principale che si ha nella sottoscrizione di un’assicurazione periodica sospendibile è nel costo annuale. Rispetto alle polizze tradizionali, infatti, si paga soltanto quando si utilizza effettivamente il proprio veicolo. La sospensione della polizza, inoltre, non comporta variazioni di classe di merito. Si aumenta (in mancanza di sinistri) o si retrocede (a fronte di un sinistro con colpa esclusiva) di CU a fine anno, come nelle assicurazioni standard. Di contro è importante sapere che non è possibile utilizzare la moto nei periodi in cui la polizza è sospesa, come stabilito dall’articolo 193 del Codice della Strada. I costi di queste singole polizze sono inferiori in termini assoluti, anche se il costo mensile appare maggiore.

Per valutare la possibilità di sottoscrivere una polizza moto temporanea o periodica, dai uno sguardo al nostro sito. Inserendo i tuoi dati e quelli relativi al veicolo che intendi assicurare, ricevere subito una quotazione gratuita delle migliori compagnie. A quel punto starà a te decidere se convalidarlo o ripetere l’operazione dal principio e generare un nuovo preventivo. Per farlo avrai a disposizione due mesi di tempo, durante i quali la quotazione resterà valida.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione moto conducente diverso dal proprietario: conviene davvero?

Sottoscrivere un’assicurazione moto con conducente diverso dal proprietario è un buon modo per risparmiare sulla polizza RC? Obbligatoria per legge, l’assicurazione responsabilità civile è una delle voci di spesa maggiori per ogni proprietario di un veicolo. Per questo si è sempre alla ricerca di una soluzione per contenerne i costi. Scopriamo cosa succede se intestatario

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione auto e omicidio stradale: quali sono le conseguenze sulla polizza RCA

L’omicidio stradale è un reato introdotto in Italia attraverso la legge n.41 del 23 marzo 2016. Inserito nell’ordinamento giuridico per fronteggiare un’emergenza, non ha finora contribuito in maniera sensibile a risolverlo. Soltanto nell’ultimo anno rilevato dall’Istat, infatti, gli incidenti stradali in Italia sono stati 172.553 e hanno causato 3.334 decessi. Ancora troppi anche se, ovviamente,

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione inquilino: cos’è e cosa copre

L’assicurazione inquilino è una polizza che garantisce un risarcimento danni completo quando si prende casa in affitto. Si tratta di uno strumento fondamentale per proteggere l’immobile e le parti in causa quando si stipula un contratto di locazione. Vediamo quando è opportuno assicurare casa in affitto, cos’è la RC inquilino e quali sono le differenze

CONTINUA A LEGGERE

Rc professionale infermiere: cos’è e cosa copre

La assicurazione RC professionale infermiere è obbligatoria dal 2014 per gli infermieri e per gli OSS, gli operatori socio-sanitari. È uno strumento indispensabile per tutelare chi lavora come libero professionista, ma anche come dipendente e collaboratore. La RC infermiere protegge l’assicurato dalle eventuali richieste economiche derivanti da un errore o da una negligenza messa in

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Passaggio di proprietà moto: come fare, documenti

Acquistare o vendere una moto usata è il preludio a un’operazione obbligatoria: il passaggio di proprietà moto. Sia che si intenda acquistare la propria due ruote dei sogni o che sia voglia puntare su un modello d’epoca, la sostanza non cambia. Per poter circolare su strada senza incorrere in sanzioni, oltre all’assicurazione RC Moto obbligatoria,

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione infortuni domestici: cos’è e cosa copre

La assicurazione infortuni domestici copre gli infortuni provocati da incidenti capitati in casa e dalle loro conseguenze economiche. La polizza è obbligatoria dall’1 gennaio 2001 e si rivela particolarmente utile per tutelarsi nel proprio ambiente domestico. Chi deve sottoscrivere, cosa si intende e cosa copre la polizza infortuni domestici? Cos’è l’assicurazione infortuni domestici La assicurazione infortuni

CONTINUA A LEGGERE

Viaggi in moto Europa: quali sono le protezioni obbligatorie

Quando si fanno viaggi in moto Europa è fondamentale imparare le regole del paese che si intende visitare. Dopo aver individuato gli itinerari moto Europa da esplorare, dunque, c’è subito una domanda da porsi: quali sono le protezioni per moto da indossare? Le norme variano da paese a paese e sono spesso diverse da quelle

CONTINUA A LEGGERE