Assicurazione moto temporanea o periodica sospendibile: differenze, costi

Scegliere una assicurazione moto temporanea o periodica sospendibile è sempre la scelta giusta? Quando si cerca una polizza moto conveniente, una scelta intelligente è quella di non affidarsi alla formula tradizionale. In base alle abitudini di consumo, infatti, esistono soluzioni meno dispendiose. Se si usa la propria due ruote soltanto in alcuni periodi dell’anno, un’assicurazione moto semestrale o un’assicurazione moto trimestrale permettono di risparmiare. Ma quando è davvero conveniente sottoscriverle e quali vantaggi offrono?

Polizza moto temporanea o sospendibile: quali differenze?

Per capire quali siano i vantaggi di una assicurazione moto temporanea o di una polizza periodica è necessario chiarire le singole caratteristiche. L’assicurazione temporanea moto è indicata per i motociclisti che utilizzano il proprio veicolo occasionalmente o in giorni prestabiliti, come ad esempio nel weekend. Si tratta di una copertura assicurativa di breve durata, come l’assicurazione moto giornaliera o l’assicurazione moto mensile. L’assicurazione temporanea vede i propri costi calcolati in relazione al periodo di copertura scelto.
L’assicurazione moto periodica (o sospendibile) è quella che si riferisce a periodi più lunghi, in genere di media entità come tre o sei mesi.

Può risultare utile se, ad esempio, si utilizza la propria moto soprattutto in una o due stagioni. Questa formula è particolarmente apprezzata, in quanto molti centauri rispolverano la propria moto dal garage in primavera e la sfruttano al massimo fino al termine dell’estate. La denominazione di polizze sospendibili è legata alla possibilità di interrompere la polizza. Questa procedura può essere effettuata anche più volte, ed è sempre specificata nelle condizioni contrattuali.

Assicurazione moto temporanea o periodica: vantaggi

Il vantaggio principale che si ha nella sottoscrizione di un’assicurazione periodica sospendibile è nel costo annuale. Rispetto alle polizze tradizionali, infatti, si paga soltanto quando si utilizza effettivamente il proprio veicolo. La sospensione della polizza, inoltre, non comporta variazioni di classe di merito. Si aumenta (in mancanza di sinistri) o si retrocede (a fronte di un sinistro con colpa esclusiva) di CU a fine anno, come nelle assicurazioni standard. Di contro è importante sapere che non è possibile utilizzare la moto nei periodi in cui la polizza è sospesa, come stabilito dall’articolo 193 del Codice della Strada. I costi di queste singole polizze sono inferiori in termini assoluti, anche se il costo mensile appare maggiore.

Per valutare la possibilità di sottoscrivere una polizza moto temporanea o periodica, dai uno sguardo al nostro sito. Inserendo i tuoi dati e quelli relativi al veicolo che intendi assicurare, ricevere subito una quotazione gratuita delle migliori compagnie. A quel punto starà a te decidere se convalidarlo o ripetere l’operazione dal principio e generare un nuovo preventivo. Per farlo avrai a disposizione due mesi di tempo, durante i quali la quotazione resterà valida.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Quando è possibile annullare l’assicurazione moto?

Annullare l’assicurazione auto o moto è possibile? Il procedimento di estinzione del contratto assicurativo è garantito dalla legge, al verificarsi di determinate condizioni. Annullamento polizza RC Moto dà diritto al rimborso di parte del premio pagato e non usufruito. Vediamo in quali casi è possibile procedere all’annullamento assicurazione e qual è la procedura da seguire.

CONTINUA A LEGGERE

L’indennizzo diretto nella RC Moto: come funziona e quando non si applica

Dal 1° febbraio 2007 è entrato in vigore in campo assicurativo il sistema noto come indennizzo diretto. Questa innovazione è valida per i veicoli a motore e prevede la richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurativa. Rispetto al risarcimento ordinario, dunque, non si passa più attraverso la compagnia della controparte. Vediamo però l’indennizzo diretto

CONTINUA A LEGGERE

Risarcimento in forma specifica RC Auto: quando si applica?

Il risarcimento in forma specifica è una particolare clausola contrattuale che si applica anche alle assicurazioni RC Auto. Questo tipo di clausola è facoltativa e non obbligatoria: garantisce sconti a chi decide di inserirla, ma vincola il contraente a rispettare alcuni paletti. Vediamo cosa si intende per risarcimento in forma specifica RCA e cosa cambia

CONTINUA A LEGGERE

Guide

3 consigli per risparmiare sull’assicurazione auto elettrica o ibrida

Il bonus auto 2020 ha reso ancora più conveniente acquistare un veicolo elettrico o ibrido. L’articolo 74 del Decreto Agosto (104/2020) ha sancito infatti il rifinanziamento degli ecoincentivi auto o bonus auto, introducendo novità per fasce di emissioni. Scegliere un’auto a basso impatto ecologico significa anche risparmiare sul costo della polizza RCA. Vediamo allora come

CONTINUA A LEGGERE