assistenza@quale.it
  06 9480 8090
  339 995 7510
  facebook messenger

Assicurazione moto: quale scegliere se si è neopatentati?

Con il termine “neopatentato” si indica qualunque soggetto abbia ottenuto l’autorizzazione necessaria per la conduzione su strade pubbliche di un veicolo a motore da meno di tre anni. Quando si parla di moto l’etichetta si riferisce a chi abbia conseguito la patente di categoria più alta. Non bisogna dimenticare che la “A “senza limiti, ovvero quella che permette di condurre mezzi di qualunque cilindrata, non si potrà ottenere prima di aver compiuto i 24 anni di età. Una volta acquisito il rilascio della patente, qualora si voglia iniziare a circolare, sarà indispensabile sottoscrivere una assicurazione moto.

Assicurazione moto per neopatentati: i documenti necessari

I documenti richiesti per la stipula di una polizza moto sono i seguenti. Carta di identità e codice fiscale del guidatore, libretto di circolazione e numero di targa del veicolo oggetto della tutela assicurativa, attestato di rischio. Se si decidesse di ricorrere alla Legge Bersani per ottenere cospicui sconti ereditando la classe di merito di un membro del proprio nucleo familiare, occorrerà invece aggiungere: carta di identità e codice fiscale dell’intestatario della polizza di cui si vuole ereditare la classe di merito, fotocopia del contratto assicurativo stipulato e lo Stato di famiglia che attesti l’appartenenza dei due guidatori allo stesso nucleo familiare. È utile ricordare che il trasferimento della garanzia è consentito soltanto per veicoli della stessa tipologia. Pertanto da moto a moto e non da auto a moto.

Patto per i Giovani e altri suggerimenti per risparmiare sulla polizza

Lo status di neopatentato incide decisamente sull’ammontare del premio. Le compagnie assicurative, infatti, evidenziano un rischio maggiore determinato dalla scarsa dimestichezza alla guida facendo scattare la polizza dalla quattordicesima (su 18) classe di merito. La presunzione di inesperienza si può tuttavia mitigare utilizzando un’assicurazione moto vantaggiosa, da scegliere dopo aver confrontato scrupolosamente le offerte. Intanto noi ti diamo alcuni consigli. Per risparmiare si può ad esempio sottoscriverne una temporanea oppure sospendibile, utile a chi si accomoderà in sella soltanto in determinati periodi dell’anno. Oltre alla già citata Legge Bersani, inoltre, gli under 26 possono usufruire del Patto per i Giovani. Si tratta di un documento sottoscritto da Ania, Polizia Stradale e altri enti che permette di ridurre del 5% i costi annuali premiando i comportamenti responsabili alla guida. Garantisce infine considerevoli risparmi anche l’installazione (a spese della compagnia) della scatola nera sul proprio mezzo.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione 15 giorni dopo la scadenza: quali danni copre?

Assicurazione 15 giorni dopo la scadenza: quali danni copre? L’abolizione del tacito rinnovo ha cambiato notevolmente le abitudini degli italiani sul tema dell’assicurazione auto. Dal gennaio 2013 è infatti venuta meno la clausola, prevista da molte compagnie assicurative, del rinnovo automatico delle polizze in assenza di disdetta. Volta a favorire chi è intenzionato a cambiare

CONTINUA A LEGGERE

IPT auto: cos’è e quanto costa

IPT auto: cos’è e quanto costa Tra le tante tasse che colpiscono la nostra auto ce n’è una particolarmente “fastidiosa”: l’IPT. L’imposta provinciale di trascrizione grava su tutti i veicoli italiani. Deve essere versata sia quando si acquista un’auto nuova che quando se ne acquista una usata e va direttamente nelle casse delle Province. L’imposta

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione scolastica: cos’è e come funziona

Assicurazione scolastica: cos’è e come funziona Tra i banchi di scuola i nostri figli trascorrono mediamente 200 giorni all’anno. La prerogativa di ogni genitore è quella di poter stare tranquillo durante le ore che scandiscono le lezioni. A salvaguardare la sicurezza degli studenti durante l’attività didattica ci pensa l’assicurazione scolastica. Questa polizza è obbligatoria per

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Bollo auto: cos’è e chi deve pagarlo

Bollo auto: cos’è e chi deve pagarlo Il bollo auto è una tassa che ogni possessore di auto iscritta al PRA (Pubblico registro Automobilistico) è tenuto a pagare annualmente. In passato era definito “tassa di circolazione”, in quanto dal suo versamento erano esentati i proprietari di veicoli che non circolavano su strada. L’entrata in vigore dall’articolo

CONTINUA A LEGGERE

Il noleggio a lungo termine

Il noleggio a lungo termine Utilizzare l’automobile solo quando serve davvero e pagarla a consumo. Se il car sharing, pratica introdotta in Italia da pochi anni e diventata subito prassi, ha aperto una strada, il noleggio a lungo termine appare pronto a solcarla. Di cosa si tratta? Nato come servizio per le aziende, che se

CONTINUA A LEGGERE

Eccesso di velocità: quali effetti sulla assicurazione auto?

Eccesso di velocità: quali effetti sulla assicurazione auto? Sei appena stato multato per eccesso di velocità e vuoi sapere se ci saranno ripercussioni anche sul premio della tua assicurazione auto? Allora questo è il posto giusto per te! Come saprai, il codice stradale italiano non prevede un unico limite di sicurezza su strada. A determinarlo

CONTINUA A LEGGERE