Assicurazione moto: quale scegliere se si è neopatentati?

Con il termine “neopatentato” si indica qualunque soggetto abbia ottenuto l’autorizzazione necessaria per la conduzione su strade pubbliche di un veicolo a motore da meno di tre anni. Quando si parla di moto l’etichetta si riferisce a chi abbia conseguito la patente di categoria più alta. Non bisogna dimenticare che la “A “senza limiti, ovvero quella che permette di condurre mezzi di qualunque cilindrata, non si potrà ottenere prima di aver compiuto i 24 anni di età. Una volta acquisito il rilascio della patente, qualora si voglia iniziare a circolare, sarà indispensabile sottoscrivere una assicurazione moto.

Assicurazione moto per neopatentati: i documenti necessari

I documenti richiesti per la stipula di una polizza moto sono i seguenti. Carta di identità e codice fiscale del guidatore, libretto di circolazione e numero di targa del veicolo oggetto della tutela assicurativa, attestato di rischio. Se si decidesse di ricorrere alla Legge Bersani per ottenere cospicui sconti ereditando la classe di merito di un membro del proprio nucleo familiare, occorrerà invece aggiungere: carta di identità e codice fiscale dell’intestatario della polizza di cui si vuole ereditare la classe di merito, fotocopia del contratto assicurativo stipulato e lo Stato di famiglia che attesti l’appartenenza dei due guidatori allo stesso nucleo familiare. È utile ricordare che il trasferimento della garanzia è consentito soltanto per veicoli della stessa tipologia. Pertanto da moto a moto e non da auto a moto.

Patto per i Giovani e altri suggerimenti per risparmiare sulla polizza

Lo status di neopatentato incide decisamente sull’ammontare del premio. Le compagnie assicurative, infatti, evidenziano un rischio maggiore determinato dalla scarsa dimestichezza alla guida facendo scattare la polizza dalla quattordicesima (su 18) classe di merito. La presunzione di inesperienza si può tuttavia mitigare utilizzando un’assicurazione moto vantaggiosa, da scegliere dopo aver confrontato scrupolosamente le offerte. Intanto noi ti diamo alcuni consigli. Per risparmiare si può ad esempio sottoscriverne una temporanea oppure sospendibile, utile a chi si accomoderà in sella soltanto in determinati periodi dell’anno. Oltre alla già citata Legge Bersani, inoltre, gli under 26 possono usufruire del Patto per i Giovani. Si tratta di un documento sottoscritto da Ania, Polizia Stradale e altri enti che permette di ridurre del 5% i costi annuali premiando i comportamenti responsabili alla guida. Garantisce infine considerevoli risparmi anche l’installazione (a spese della compagnia) della scatola nera sul proprio mezzo.

News

Attestato di rischio elettronico: ecco come guidare senza pensieri

Se sino al giugno del 2015 l’attestato di rischio era cartaceo, dal primo luglio dello stesso anno è fruibile sotto forma elettronica e può essere consultato sul sito dell’azienda assicurativa con cui è stata sottoscritta la polizza RC auto. La dematerializzazione dell’attestato di rischio ha rappresentato un mutamento importante nelle relazioni tra utenti e compagnie

CONTINUA A LEGGERE

Capodanno 2018: le migliori mete per iniziare l’anno col botto

“L’anno vecchio è finito ormai”… …cantava l’indimenticato Lucio Dalla. Ed è proprio così, quest’anno è agli sgoccioli. Il 2018 è alle porte e con lui una carica di buoni propositi che speriamo di riuscire a mantenere almeno fino a marzo! Intanto, per salutare l’anno che se ne va e accogliere quello che arriva, vi suggeriamo

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione moto: quale scegliere se si è neopatentati?

Con il termine “neopatentato” si indica qualunque soggetto abbia ottenuto l’autorizzazione necessaria per la conduzione su strade pubbliche di un veicolo a motore da meno di tre anni. Quando si parla di moto l’etichetta si riferisce a chi abbia conseguito la patente di categoria più alta. Non bisogna dimenticare che la “A “senza limiti, ovvero

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Kit di sicurezza auto. Il triangolo è obbligatorio

In Italia è previsto per legge un kit di sicurezza obbligatorio da tenere in auto. Il triangolo di sicurezza Questo kit comprende innanzitutto il triangolo di sicurezza per auto. Questo segnale mobile di pericolo è – come il suo nome fa presupporre – di forma triangolare e di materiale retroriflettente e deve essere posizionato verticalmente per

CONTINUA A LEGGERE

Come annullare un viaggio senza perdere la caparra o il saldo

Che si tratti di un weekend in una capitale europea o di un viaggio più strutturato al mare o in montagna, è sempre importante tutelarsi nel caso di disdetta della vacanza. Scopriamo come. Come non perdere la caparra La scelta della meta tra numerose offerte su mare, montagna o città comporta sempre diverse analisi, per

CONTINUA A LEGGERE

Perché aumenta l’assicurazione auto

In caso di incidente e non solo. Il quesito che attanaglia buona parte dei possessori di automobili trova una risposta semplice. Tra le ragioni che concorrono all’aumento della assicurazione auto, infatti, non c’è soltanto il coinvolgimento in un sinistro. A determinare il costo al rialzo della polizza RCA concorrono diverse variabili, riconducibili al principio del

CONTINUA A LEGGERE