Assicurazione moto: cosa rischia chi circola senza

Assicurazione moto: cosa rischia chi circola senza

Moto, che passione! In Italia è in continua crescita il numero delle due ruote a motore in circolazione su strada. Le ultime rilevazioni ACI sul parco veicolare forniscono un dato vicino ai sette milioni, con una crescita vicina ai tre milioni rispetto ad inizio secolo. Purtroppo unitamente al numero dei possessori aumenta anche quello dei trasgressori. Sempre l’ACI segnala infatti prossima al 10% la percentuale di moto che circolano senza una regolare assicurazione. Un dato allarmante e che non trova giustificazione.

Assicurazione moto: l’articolo 193 del CdS

A disciplinare l’argomento è l’articolo 193 del Codice della Strada: “obbligo dell’assicurazione di responsabilità civile”. Il comma 1 segnala che “I veicoli a motore senza guida di rotaie, compresi i filoveicoli e i rimorchi, non possono essere posti in circolazione sulla strada senza la copertura assicurativa a norma delle vigenti disposizioni di legge sulla responsabilità civile verso terzi”.

A ciò si aggiunge (comma 2) la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 841 a euro 3.287”.

Cosa accade se si viene fermati sprovvisti di assicurazione moto

Come visto, chi sgarra paga. E non solo. Qualora venga accertata l’assenza della assicurazione moto, infatti, la circolazione sulla strada del veicolo viene fatta immediatamente cessare. Lo stesso veicolo verrà trasportato e depositato in luogo non soggetto a pubblico passaggio. Tale luogo viene individuato in via ordinaria dall’organo accertatore. Solo in caso di particolari condizioni può essere concordato con il trasgressore.

A questo punto il possessore potrà ottenere il dissequestro del mezzo effettuando il pagamento della sanzione, corrispondendo il premio di assicurazione per almeno sei mesi e garantendo il pagamento di prelievo, trasporto e custodia del veicolo sottoposto a fermo. Diversamente il mezzo verrà definitivamente confiscato.

Si va invece incontro alla riduzione ad un quarto della sanzione amministrativa se l’assicurazione moto per responsabilità verso terzi viene resa operante nei quindici giorni successivi all’accertamento. Oppure se l’interessato, entro trenta giorni dalla contestazione della violazione, previa autorizzazione dell’organo accertatore, esprime la volontà e provvede alla demolizione e alle formalità di radiazione del veicolo.

La giusta assicurazione moto per girare in tutta sicurezza

Cosa accade in caso di incidente con colpa avvenuto alla guida di una moto sprovvista di assicurazione? Il conducente sarà obbligato a risarcire personalmente i danni causati a persone o cose. Se staii circolando con una assicurazione moto scaduta o se hai ignorato di dover sottoscrivere una polizza, questo è il momento giusto per metterti in regola. Sul nostro sito potrai confrontare le migliori offerte presenti sul mercato e scegliere quella più adatta a te dopo aver generato, gratuitamente, un preventivo che avrà validità per 60 giorni.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione appartamento: come funziona?

Il tuo appartamento è il posto accogliente dove torni dopo una lunga giornata di lavoro, dove i tuoi figli crescono, imparano, giocano, dove riposi, ti senti protetto. È fondamentale, quindi, volerlo assicurare per essere certi che sia sempre al sicuro, e voi al suo interno. Come funziona l’assicurazione appartamento? Scopriamolo insieme. Assicurazione casa: cosa è? L’assicurazione

CONTINUA A LEGGERE

Rendita vitalizia: cos’è? Come funziona?

La rendita vitalizia può essere un modo per rimpinguare la pensione. Molti italiani, già da anni, scelgono la rendita vitalizia come forma di pensione complementare. È un modo infatti per mettere da parte del denaro, farlo fruttare e ottenerlo indietro allo scadere del contratto. Come funziona? Rendita vitalizia: cos’è Per rendita si intende un contratto

CONTINUA A LEGGERE

Danno patrimoniale assicurazione: cosa significa?

Danno patrimoniale assicurazione: cosa significa? Spesso, nell’ambito assicurativo, sia che si tratti di assicurazione auto, moto o casa, si parla di “danno patrimoniale” assicurazione. Cosa significa? Vediamolo nel dettaglio. Danno patrimoniale nel Codice Civile Il danno patrimoniale, secondo il Codice Civile, è una lesione che va a intaccare il patrimonio di un individuo, individuabile tramite

CONTINUA A LEGGERE

Cos’è la quietanza assicurativa, o quietanza di premio?

Cos’è la quietanza assicurativa, o quietanza di premio? Cos’è la quietanza di pagamento? E cosa significa, in ambito assicurativo? Si deve conservare? Vediamo insieme nel dettaglio. Quietanza assicurativa: cosa è La quietanza è la ricevuta del pagamento del premio e viene rilasciata dalla compagnia assicurativa al contraente (o all’assicurato). Per quietanza, in generale, si intende

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Chi è il contraente di una polizza assicurativa?

Chi è il contraente di una polizza assicurativa? Domanda banale? Forse no. In ambito assicurativo è bene non dare mai nulla per scontato ed essere certi di conoscere il giusto lessico. Chi è il contraente di una polizza assicurativa? E cambia qualcosa tra contraente, beneficiario e assicurato? E come? Scopriamolo insieme. Contraente di una polizza:

CONTINUA A LEGGERE

Incidente auto all’estero: come ottenere il risarcimento

Incidente auto all’estero: come ottenere il risarcimento Durante le vacanze o sporadicamente per lavoro, sono diversi gli automobilisti italiani a circolare su strade straniere. Tra gli effetti di un costante mini-esodo c’è anche quello, indesiderato, degli incidenti. Cosa accade se si rimane coinvolti in un sinistro al di fuori dei confini nazionali? Quali sono i

CONTINUA A LEGGERE

Auto rubata e ritrovata: l’assicurazione paga lo stesso?

Auto rubata e ritrovata: l’assicurazione paga lo stesso? Un numero in calo ma sempre consistente. In Italia sono state 103.030 le automobili rubate nel 2017. I ritrovamenti (in calo dell’11,57% rispetto all’anno precedente) sono stati in tutto 49.801. Se ne ricava che più di una vettura ogni due non torna in possesso del legittimo proprietario.

CONTINUA A LEGGERE