Assicurazione minicar: cos’è e come risparmiare

Assicurazione minicar: cos’è e come risparmiare

Il giusto compromesso tra auto e moto per un veicolo che piace davvero a tutti. Stiamo parlando delle minicar, vetture amate dai più giovani e che iniziano a far breccia anche nel cuore degli adulti. Particolarmente versatili e adattissime al traffico cittadino, sono apprezzate per la stabilità maggiore rispetto a quella di un motorino, per i consumi contenuti e – dulcis in fundo – per le dimensioni ridotte che consentono di trovare più facilmente parcheggio. Nella giungla delle metropoli, insomma, possono davvero fare la differenza. Anche se non bisogna dimenticare che sono costruite spesso con materiali fragili e che le rende soggette a subire danni notevoli in caso di impatti. Come vanno assicurate e come si può risparmiare nel farlo?

Come vengono classificate le minicar e chi può guidarle

In base ai limiti di massa e carico, le minicar sono considerati quadricicli leggeri. Si pertanto tratta di “veicoli la cui massa a vuoto è regolamentata a un limite massimo di 350 kg, con una capacità di carico massima non superiore ai 200 kg. Sono equiparati ai ciclomotori e possono essere condotti con o senza patente”.

Previa sottoscrizione della regolare assicurazione, le minicar possono essere guidate a partire dai 14 anni di età. La copertura rigida di cui sono dotati i veicoli, inoltre, non comporta l’obbligo di utilizzare il casco quando si è al volante. Al pari di tutti i quadricicli a motore con cilindrata inferiore o pari ai 50cc, non possono superare i 45 km/h di velocità. Di norma hanno libero accesso alle zone ZTL delle maggiori città italiane.

Quale è la migliore assicurazione per minicar

Serve l’assicurazione auto o l’assicurazione moto? La domanda che attanaglia (soprattutto) i genitori trova una risposta immediata. Richiamando quanto espresso nel paragrafo precedente, infatti, si dovrà necessariamente stipulare una RC moto. I parametri che definiscono il prezzo della polizza sono essenzialmente tre: modello della minicar, alimentazione e prestazioni. L’assicurazione moto garantisce all’assicurato la coassicurazione minicarpertura dei danni civili derivanti dalla circolazione del veicolo fino a un massimale concordato in sede di stipula del contratto. Il costo del premio è generalmente simile a quello che si paga per un motorino 50cc, ma a differenza di questi è possibile (e consigliato) stipulare un’assicurazione che copra anche l’eventuale passeggero, così come avviene per le automobili.

Il consiglio per risparmiare è quello di consultare le migliori offerte presenti sul mercato. Sul nostro sito non è possibile effettuare una quotazione specifica per minicar, ma si può generare un preventivo gratuito – che avrà validità due mesi – per le moto, che vi permetterà di calcolare online più preventivi in una volta sola.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Mete autunnali: dove viaggiare in autunno risparmiando

Mete autunnali: dove viaggiare in autunno risparmiando La fine dell’estate è stato traumatico? Il Natale ci sembra ancora lontano? È il momento ideale per prendersi una piccola pausa e volare fuori città. Andalusia in autunno: verso l’estate Se sei ancora nostalgico della stagione calda appena conclusa, vola verso l’Andalusia, che ti regalerà un clima mite, dal

CONTINUA A LEGGERE

Pressione gomme moto: come regolarla, consigli

Pressione gomme moto: come regolarla, consigli La pressione giusta delle gomme moto è argomento dibattuto tanto tra i piloti esperti quanto dai centauri alle prime armi. Del resto ruota tutto intorno a un argomento di primaria importanza: la sicurezza stradale. Circolare con la pressione pneumatici sbagliata comporta infatti enormi rischi. Qualora questi siano sgonfi si

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione auto per un giorno: vantaggi, a chi conviene

Assicurazione auto per un giorno: vantaggi, a chi conviene L’assicurazione auto giornaliera è un particolare tipo di polizza prevista da alcune compagnie. La sua attivazione permette di assicurare la propria vettura per 24 ore. Di solito le polizze temporanee partono da un minimo di tre o cinque giorni fino a un massimo di sei mesi,

CONTINUA A LEGGERE

Furto bici: cosa fare, come evitarlo

Furto bici: cosa fare, come evitarlo Ogni anno in Italia vengono rubate 350.000 biciclette. Un dato preoccupante e che, come prevedibile, registra nelle metropoli i suoi picchi massimi, con Roma e Milano che superano i 10.000 furti bicicletta nell’arco dei 12 mesi. In media viene rubato un esemplare ogni due minuti e ritrovare la propria

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma È uno dei vocaboli con i quali si inizia a familiarizzare ancor prima di diventare automobilisti, eppure non tutti hanno chiaro cosa significhi. La constatazione amichevole di incidente è il modulo che offre una visione completa di ciò che avviene sulla scena del sinistro. Il suo nome corretto

CONTINUA A LEGGERE

Chi è il contraente di una polizza assicurativa?

Chi è il contraente di una polizza assicurativa? Domanda banale? Forse no. In ambito assicurativo è bene non dare mai nulla per scontato ed essere certi di conoscere il giusto lessico. Chi è il contraente di una polizza assicurativa? E cambia qualcosa tra contraente, beneficiario e assicurato? E come? Scopriamolo insieme. Contraente di una polizza:

CONTINUA A LEGGERE

Incidente auto all’estero: come ottenere il risarcimento

Incidente auto all’estero: come ottenere il risarcimento Durante le vacanze o sporadicamente per lavoro, sono diversi gli automobilisti italiani a circolare su strade straniere. Tra gli effetti di un costante mini-esodo c’è anche quello, indesiderato, degli incidenti. Cosa accade se si rimane coinvolti in un sinistro al di fuori dei confini nazionali? Quali sono i

CONTINUA A LEGGERE