Assicurazione furto e incendio: cosa copre, come funziona, come si calcola

Assicurazione furto e incendio: cosa copre, come funziona, come si calcola

I proprietari di veicoli a motore, che siano essi automobili o ciclomotori, sono tenuti per legge a sottoscrivere una polizza assicurativa RCA. La Responsabilità Civile Auto assicura la copertura dei danni cagionati in seguito a un incidente, in base alla responsabilità dei conducenti. Affidandosi a questo tipo di assicurazione la compagnia si fa carico di risarcire i danni subiti in alcune circostanze, mentre lascia scoperto il contraente in diversi casi. Cosa accade, ad esempio, in caso di danni attribuibili a responsabilità proprie, all’azione di agenti atmosferici, calamità naturali, manifestazioni, incendi o furti subiti? Per tutte questi eventi sarà indispensabile disporre di garanzie accessorie.

Perché stipulare polizza furto e incendio

Tra le paure degli automobilisti italiani c’è soprattutto quella di subire il furto o l’incendio del proprio mezzo. Entrambi, senza un’adeguata assicurazione auto, rischiano di essere particolarmente dispendiosi. Il primo, in caso di mancato ritrovamento del veicolo, può far perdere interamente il suo valore di mercato. Il problema correlato è quello di perdere i beni presenti all’interno dell’abitacolo. L’incendio, a seconda del grado di intensità, può invece danneggiare completamente la carrozzeria e comportare la demolizione della macchina. Per questi motivi tutte le compagnie hanno inserito tra le polizze accessorie quella su furto e incendio.

Quali danni copre

Queste due garanzie accessorie vengono distinte tra loro, ma sono spesso proposte in abbinamento per risparmiare sul costo finale. Raccomandata per chi vive in zone ad alta concentrazione di furti o per chi non dispone di un parcheggio privato, la garanzia furto offre copertura sia nel caso di furto completo del veicolo che di furto parziale, ovvero quando viene sottratto almeno un componente. Inoltre risarcisce in caso di rapina e i danni dovuti ai tentativi di furto o scasso, compresa la possibile distruzione del veicolo. La somma corrisposta in caso di furto corrisponde al valore di mercato dell’auto al momento della sottoscrizione della polizza. Tale cifra viene ricalcolata a fronte dei rinnovi annuali. In caso di sottrazione parziale si riceve invece un indennizzo corrispondente al costo necessario per la riparazione o per l’acquisto del componente rubato.

La polizza incendio comprende invece i danni legati a incendi, scoppi ed esplosioni e, di norma, tutti quelli causati dalle fiamme. Ciò significa che si possono inserire nel novero anche cortocircuiti, fulmini, surriscaldamento del motore e fenomeni tali da generare fuoco. Al netto della franchigia, l’indennizzo può equivalere al valore di mercato del mezzo o alle spese da sostenere per ripararlo.

Furto e incendio senza RCA

È forse la domanda più gettonata dai proprietari d’auto: è possibile stipulare un’assicurazione furto e incendio senza RCA? La risposta è affermativa, ma solo parzialmente. Esiste infatti la possibilità di affidarsi a due compagnie assicurative per le due polizze diverse, senza però dimenticare che la RC Auto è obbligatoria.

Se sei intenzionato ad aggiungere questo genere di garanzia accessoria, vuoi capire come si calcola e quanto aumenta annualmente, scegli Quale.it. Sul nostro sito potrai visionare gratuitamente le migliori proposte presenti sul mercato e i rispettivi costi. Dopo averlo fatto, avrai la possibilità di generare un preventivo gratuito che varrà per i due mesi successivi.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Google+: perché cancellare il profilo?

Google+: perché cancellare il profilo? Perché cancellare il proprio profilo da Google+ e come farlo? Dal 2 aprile 2019 Google+ chiude i battenti. Dopo tanti anni in cui il social network di Google ha provato a dare filo da torcere a Facebook, ha finalmente perso la battaglia. Sai che molto probabilmente hai un profilo su

CONTINUA A LEGGERE

Incidenti E-bike: dati, sicurezza, prevenzione

Incidenti E-bike: dati, sicurezza, prevenzione L’obiettivo di rendere le strade sicure è ancora lontano dalla sua piena realizzazione. In Italia negli ultimi 17 anni la categoria più penalizzata nella riduzione del tasso di mortalità legata agli incidenti è quella dei ciclisti. Nel 2017 sono state 254 le vittime di sinistri stradali appartenenti alla categoria e

CONTINUA A LEGGERE

Auto a guida autonoma: come funziona per assicurazione e patente

Auto a guida autonoma: come funziona per assicurazione e patente L’introduzione della guida autonoma automobili rappresenta una svolta epocale nel settore. L’auto senza conducente corrisponde a una rivoluzione totale nel mondo della mobilità, ma non comporta un taglio definitivo col passato. Sbaglia, infatti, chi ritiene che il guidatore sia sollevato da ogni responsabilità. Per mettersi

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe C’è chi si lamenta perché ne incontra raramente e chi per il loro fondo spesso sconnesso. Stiamo parlando delle piste ciclabili, quelle lingue di sede stradale riservate al traffico dei velocipedi. Particolarmente diffuse e utilizzate nel Nord Italia, latitano al Centro e al Sud costringendo i ciclisti di

CONTINUA A LEGGERE

Fattura elettronica: cos’è e come funziona

Se hai un’attività, che sia un’azienda, un negozio o una semplice partita Iva, sarai già venuto a conoscenza di questa temibile fatturazione elettronica. Cos’è? Come funziona? Quanto costa? Chi può evitare di emetterla? Fattura elettronica: cosa è La fattura elettronica è stata introdotta con la Finanziaria del 2018 ed è diventata obbligatoria e operativa il

CONTINUA A LEGGERE

Freni a disco bicicletta: perché sceglierli, pro e contro

Freni a disco bicicletta: perché sceglierli, pro e contro La loro diffusione ha conosciuto una sensibile impennata negli ultimi anni e ha innescato un dibattito acceso tra gli appassionati. Stiamo parlando dei freni a disco bici, sempre più utilizzati anche tra gli utilizzatori di telai da strada e non soltanto appannaggio dei bikers. Questione di

CONTINUA A LEGGERE

Manutenzione bicicletta in inverno: consigli per proteggerla dal freddo

Manutenzione bicicletta in inverno: consigli per proteggerla dal freddo Per i ciclisti che non hanno la fortuna di vivere in posti caldi o quelli particolarmente intolleranti alle temperature rigide, l’inverno è un periodo particolarmente complicato per mantenere rapporti cordiali con la propria due ruote. A maggior ragioni i mesi freddi sono quelli in più è

CONTINUA A LEGGERE