Assicurazione furto e incendio: cosa copre, come funziona, come si calcola

Assicurazione furto e incendio: cosa copre, come funziona, come si calcola

I proprietari di veicoli a motore, che siano essi automobili o ciclomotori, sono tenuti per legge a sottoscrivere una polizza assicurativa RCA. La Responsabilità Civile Auto assicura la copertura dei danni cagionati in seguito a un incidente, in base alla responsabilità dei conducenti. Affidandosi a questo tipo di assicurazione la compagnia si fa carico di risarcire i danni subiti in alcune circostanze, mentre lascia scoperto il contraente in diversi casi. Cosa accade, ad esempio, in caso di danni attribuibili a responsabilità proprie, all’azione di agenti atmosferici, calamità naturali, manifestazioni, incendi o furti subiti? Per tutte questi eventi sarà indispensabile disporre di garanzie accessorie.

Perché stipulare polizza furto e incendio

Tra le paure degli automobilisti italiani c’è soprattutto quella di subire il furto o l’incendio del proprio mezzo. Entrambi, senza un’adeguata assicurazione auto, rischiano di essere particolarmente dispendiosi. Il primo, in caso di mancato ritrovamento del veicolo, può far perdere interamente il suo valore di mercato. Il problema correlato è quello di perdere i beni presenti all’interno dell’abitacolo. L’incendio, a seconda del grado di intensità, può invece danneggiare completamente la carrozzeria e comportare la demolizione della macchina. Per questi motivi tutte le compagnie hanno inserito tra le polizze accessorie quella su furto e incendio.

Quali danni copre

Queste due garanzie accessorie vengono distinte tra loro, ma sono spesso proposte in abbinamento per risparmiare sul costo finale. Raccomandata per chi vive in zone ad alta concentrazione di furti o per chi non dispone di un parcheggio privato, la garanzia furto offre copertura sia nel caso di furto completo del veicolo che di furto parziale, ovvero quando viene sottratto almeno un componente. Inoltre risarcisce in caso di rapina e i danni dovuti ai tentativi di furto o scasso, compresa la possibile distruzione del veicolo. La somma corrisposta in caso di furto corrisponde al valore di mercato dell’auto al momento della sottoscrizione della polizza. Tale cifra viene ricalcolata a fronte dei rinnovi annuali. In caso di sottrazione parziale si riceve invece un indennizzo corrispondente al costo necessario per la riparazione o per l’acquisto del componente rubato.

La polizza incendio comprende invece i danni legati a incendi, scoppi ed esplosioni e, di norma, tutti quelli causati dalle fiamme. Ciò significa che si possono inserire nel novero anche cortocircuiti, fulmini, surriscaldamento del motore e fenomeni tali da generare fuoco. Al netto della franchigia, l’indennizzo può equivalere al valore di mercato del mezzo o alle spese da sostenere per ripararlo.

Furto e incendio senza RCA

È forse la domanda più gettonata dai proprietari d’auto: è possibile stipulare un’assicurazione furto e incendio senza RCA? La risposta è affermativa, ma solo parzialmente. Esiste infatti la possibilità di affidarsi a due compagnie assicurative per le due polizze diverse, senza però dimenticare che la RC Auto è obbligatoria.

Se sei intenzionato ad aggiungere questo genere di garanzia accessoria, vuoi capire come si calcola e quanto aumenta annualmente, scegli Quale.it. Sul nostro sito potrai visionare gratuitamente le migliori proposte presenti sul mercato e i rispettivi costi. Dopo averlo fatto, avrai la possibilità di generare un preventivo gratuito che varrà per i due mesi successivi.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Sospensione assicurazione moto: come fare, come riattivare

Sospendere l’assicurazione Rc obbligatoria è una soluzione interessante per risparmiare. Ideale per chi utilizza un veicolo soltanto in alcuni periodi dell’anno, garantisce un risparmio sul premio annuo. Di fatto questo è spalmato su un arco temporale più lungo. Quali sono i vantaggi principali e gli svantaggi di una polizza sospendibile? Blocco assicurazione moto: cos’è? La

CONTINUA A LEGGERE

Caduta in bici: le 5 cose da fare subito

A chi non è successo almeno una volta nella vita? Una caduta in bici non si nega proprio a nessuno. Che si sia pedalatore improvvisati o campioni del Giro d’Italia, finire a terra quando si pedala è una possibilità da tenere in considerazione. Basta una buca, un restringimento stradale o una frenata improvvisa per rovinare

CONTINUA A LEGGERE

Come recuperare messaggi di WhatsApp cancellati

Oh, no! Hai perso tutti i messaggi di WhatsApp e sei andato nel pallone? Questo è l’articolo giusto che ti guida passo passo nel recupero dei messaggi di WhatsApp cancellati e nel backup di WhatsApp. Come recuperare le chat di WhatsApp Prima di tutto: hai fatto il backup di WhatsApp, vero? L’app di messaggistica più

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione studente Erasmus: polizza viaggio universitari all’estero

Erasmus in vista? L’Erasmus, o in generale un periodo di studio all’estero, è una delle esperienze più importanti e significative nella vita di uno studente. Trascorrere alcuni mesi all’estero non è un’esperienza da poco, ma va programmata con cura, dalla scelta dell’alloggio, all’eventuale compagnia, all’assicurazione viaggio. Scopriamo insieme in cosa consiste l’assicurazione studente Erasmus. Assicurazione

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Auto senza assicurazione: quali sono le sanzioni?

Guidare un’auto senza assicurazione è un reato punito in più modi. Mettersi alla guida di un veicolo non assicurato costituisce un rischio per sé stessi e per gli altri. Nonostante ciò i casi di automobilisti fermati alla guida senza assicurazione sono in continuo aumento. A questo spiacevole fenomeno si lega direttamente quello delle fughe a

CONTINUA A LEGGERE

Modello 730/2019: l’assicurazione auto è detraibile?

È possibile procedere alla detrazione assicurazione auto sul modello 730/2019? Quando si effettua la dichiarazione dei redditi, ci si trova a fare i conti con spese detraibili e spese deducibili. Tra le prime rientrano anche quelle assicurative. Non tutte sono però detraibili dal 730 o dal Modello redditi persone fisiche. L’assicurazione auto è detraibile? Quando

CONTINUA A LEGGERE

Decurtazione punti patente: eccesso di velocità

Dal 2003 gli automobilisti italiani si trovano alle prese con la patente a punti. Questo meccanismo premia i guidatori virtuosi permettendo loro di guadagnare due punti ogni biennio, fino a un massimo di 30 totali. La base di partenza è di 20 punti e ovviamente si rischia la perdita punti patente quando si commettono infrazioni

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze economiche con cane: due mete spettacolari per spendere poco

Vacanze economiche con cane al seguito? Sembra un sogno, un’utopia? Invece può essere realtà! Tutti noi padroni di cani sappiamo quanto sia complicato organizzare un’estate in serenità, senza lasciare Fido a casa. È parte della famiglia e vogliamo portarlo con noi: ma come viaggiare con animali senza spendere una fortuna? Ecco due mete davvero spettacolari per

CONTINUA A LEGGERE