Assicurazione eventi atmosferici e naturali: cosa copre, come funziona

La assicurazione eventi atmosferici ed eventi naturali è una garanzia accessoria della polizza RC Auto. Questa copertura aggiuntiva della RC Auto obbligatoria tutela l’assicurato contro i danni causati dal proprio veicolo da condizioni climatiche eccezionali. Quando può essere utile sottoscrivere una polizza eventi atmosferici e quali danne copre?

Cosa sono le assicurazioni eventi atmosferici

L’assicurazione eventi atmosferici permette di coprire il valore intero della propria auto. Questa garanzia aggiuntiva si può sottoscrivere con qualsiasi compagnia assicurativa. Basta segnalare la volontà di farlo quando si sottoscrive o rinnova la propria Rc Auto. Trattandosi di una polizza accessoria, comporta un aumento del premio assicurativo annuo. L’assicurazione eventi naturali o atmosferici copre tutti i danni provocati da agenti atmosferici. Rientrano in questa categoria i danni provocati da:

  • Neve
  • Grandine
  • Trombe d’aria
  • Uragani
  • Cicloni
  • Tifoni
  • Frane
  • Smottamenti
  • Inondazioni
  • Valanghe
  • Mareggiate

Per calcolare l’importo del premio polizza eventi naturali si prendono in considerazione il tipo di utilizzo del veicolo e il comune di residenza. Quanto più alto è il rischio di eventi atmosferici particolari, tanto più cresce il premio assicurativo.

Cosa copre la polizza eventi atmosferici

L’assicurazione eventi atmosferici copre tutti i danni causati da eventi climatici di entità straordinaria riportati dal veicolo assicurato. Per far sì che venga corrisposto l’indennizzo, gli eventi atmosferici devono essere riconosciuti da un centro meteorologico ufficiale. Inoltre il carattere di eccezionalità deve essere riscontrato da più automobilisti. Per ottenere l’indennizzo bisogna contattare subito la propria compagnia assicurativa, fornendo gli estremi della polizza. A seguito del riconoscimento da parte del centro meteorologico, sarà un perito incaricato dalla compagnia a stimare il danno. A questo punto il veicolo andrà riparato presso un’officina convenzionata con l’assicurazione. Il rimborso copre la totalità integrità del veicolo.

Assicurazione eventi atmosferici: condizioni, limiti, esclusioni

L’assicurazione eventi atmosferici è soggetta a vincoli e limitazioni. Come ogni altra garanzia accessoria infatti, questo tipo di polizza è vincolata a un massimale di spesa. Oltre una certa soglia di spesa, dunque, non si viene rimborsati. Le singole compagnie possono inoltre prevedere la franchigia, ovvero l’importo minimo entro cui non scatta il rimborso. Non tutte le compagnie contemplano la possibilità di recarsi presso un’officina di fiducia, ma vincolano il cliente a riparare i danni presso una convenzionata. Le esclusioni, infine, riguardano le responsabilità accertate dell’assicurato nel provocare il danno.

In tutte le circostanze in cui l’evento non viene indicato come straordinario non è previsto l’indennizzo. Lo stesso principio si estende a tutti i malfunzionamenti non direttamente riconducibili all’evento naturale o atmosferico. Per tutti questi motivi è sempre consigliato verificare la presenza di esclusioni e limitazioni prima di sottoscrivere un contratto.

Una volta messe sul piatto della bilancia tutte le informazioni, vieni a trovarci. Scegli il nostro sito per scovare la polizza auto più conveniente. Clicca sul nostro comparatore e confronta subito le migliori assicurazioni auto online. Inserisci i tuoi dati e quelli del veicolo e ricevi subito un preventivo gratuito. Salvalo sul tuo pc e fai la tua scelta entro 60 giorni.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Quando è possibile annullare l’assicurazione moto?

Annullare l’assicurazione auto o moto è possibile? Il procedimento di estinzione del contratto assicurativo è garantito dalla legge, al verificarsi di determinate condizioni. Annullamento polizza RC Moto dà diritto al rimborso di parte del premio pagato e non usufruito. Vediamo in quali casi è possibile procedere all’annullamento assicurazione e qual è la procedura da seguire.

CONTINUA A LEGGERE

L’indennizzo diretto nella RC Moto: come funziona e quando non si applica

Dal 1° febbraio 2007 è entrato in vigore in campo assicurativo il sistema noto come indennizzo diretto. Questa innovazione è valida per i veicoli a motore e prevede la richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurativa. Rispetto al risarcimento ordinario, dunque, non si passa più attraverso la compagnia della controparte. Vediamo però l’indennizzo diretto

CONTINUA A LEGGERE

Risarcimento in forma specifica RC Auto: quando si applica?

Il risarcimento in forma specifica è una particolare clausola contrattuale che si applica anche alle assicurazioni RC Auto. Questo tipo di clausola è facoltativa e non obbligatoria: garantisce sconti a chi decide di inserirla, ma vincola il contraente a rispettare alcuni paletti. Vediamo cosa si intende per risarcimento in forma specifica RCA e cosa cambia

CONTINUA A LEGGERE

Guide

3 consigli per risparmiare sull’assicurazione auto elettrica o ibrida

Il bonus auto 2020 ha reso ancora più conveniente acquistare un veicolo elettrico o ibrido. L’articolo 74 del Decreto Agosto (104/2020) ha sancito infatti il rifinanziamento degli ecoincentivi auto o bonus auto, introducendo novità per fasce di emissioni. Scegliere un’auto a basso impatto ecologico significa anche risparmiare sul costo della polizza RCA. Vediamo allora come

CONTINUA A LEGGERE